The Witcher 2: come usare le esche

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La saga del videogioco "The Witcher" ha venduto più di venti milioni di copie in tutto il mondo, si posiziona a pieno merito insieme ad un'altra famosa saga, in testa alle classifiche dei giochi più amati di tutti i tempi. Suddiviso in tre capitoli, questo gioco di ruolo racchiude al suo interno una vasta serie di scenari, che mutano in modo impressionante, adattandosi perfettamente con l'avanzare dei livelli. Di seguito andiamo a vedere alcuni consigli su come usare le esche all'interno di The Witcher 2.

25

Occorrente

  • Gioco per XBox
35

La saga continua, abbiamo appena finito il primo capitolo che già quello successivo ci attende per regalarci altre grandi emozioni. A differenza di quello che si poteva pensare, The Witcher 2 non è strettamente collegato al primo capitolo, riporta infatti alcuni momenti, ma la storia si svolge su altri scenari, con altri personaggi e naturalmente con altri obiettivi. Uno di questi è quello di catturare mostri particolari in grado a loro volta di aprirci altri orizzonti e avanzare con i livelli. All'interno del videogioco possiamo trovare mostri molto particolari i quali, una volta eliminati, ci regalano oggetti utili per continuare il gioco. Purtroppo però questi nemici possono apparire proprio quando meno li aspettiamo, cogliendoci così impreparati mettendo fine alla nostra vita.

45

Per fortuna un aiuto molto particolare ci viene fornito dalla esche, ovvero altri oggetti con poteri speciali, in grado di attirare all'interno delle trappole i nostri nemici. Ogni mostro può essere catturato utilizzando esche particolari, studiate appositamente per l'occasione. Il primo passo da fare è quindi quello di posizionare le trappole, facendo attenzione a scegliere punti strategici. Una volta che la trappola è pronta, andiamo a sistemare al suo interno il richiamo, che nel nostro caso prende il nome di esca, da questo momento in poi, non dobbiamo far altro che aspettare pazientemente che il mostro venga attratto dal richiamo. Non facciamoci scoraggiare però in quanto la loro apparizione non è così immediata, alcuni di loro infatti escono dalle tane di giorno, altri invece solo ed esclusivamente di notte.

Continua la lettura
55

Ad esempio se vogliamo catturare un Endriaga, dobbiamo utilizzare come esca un estratto di ghiandole del mostro stesso. L'Endriaga può essere paragonato ad una gigantesca formica, anche se la sua struttura ricorda molto di più quella di un ragno. Questo mostro si riproduce attraverso le uova che depone a sua volta nel nido e per mano nientemeno che della Regina. Per catturare questo mostro, è quindi necessario procurarci un particolare estratto fornito dalle loro stesse ghiandole, sistemato all'interno del nido prima che la Regina vi si rechi a deporre le uova. Alcune esche possono essere acquistate dai vari mercanti che si incontrano nel corso del gioco, mentre invece altre possono essere costruite utilizzando vari ingredienti alcuni dei quali forniti dai mostri uccisi in precedenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

PC

Guida ai trucchi di The Witcher 3

In questa guida andrete a dare un occhio ai trucchi di The Witcher 3, scaricabile qui. Si tratta di un gioco sensazionale e parecchio longevo. Appartenente alla categoria Action RPG, The Witcher 3 non stanca mai. Però, per completare il gioco, essendo...
XBox

Come sbloccare tutti gli obiettivi in The Witcher 3

The Witcher 3 è il terzo della saga, che intraprende la strada del free roaming e supporta una mappa 40 volete più grande delle precedenti versioni. Tra le novità nonché le parti migliorate, troviamo ad esempio: Wild Hunt, e l'esplorazione del mondo...
PlayStation

Come ottenere il finale migliore in The Witcher 3

The Witcher 3 è il terzo capitolo di una saga fantasy per console che segue le gesta di Geralt di Rivia, uno stregone dotato di abilità sovrannaturali. Anche in questo caso si tratta di un gioco di ruolo, ma adesso la formula scelta è l'open world,...
PlayStation

10 trucchi per giocare a The Witcher 3

Tra i tanti giochi virtuali e di lunga vita e durata, troviamo il celeberrimo The Witcher 3, videogame capace di tenere attaccati al pc, tramite la sua difficoltà di raggiungimento dei tantissimi livelli che sono presenti in esso, persone per ore ed...
XBox

Trucchi per giocare a The Witcher 2

The Witcher è il nome di un personaggio creato dallo scrittore polacco Andrzej Sapkowski, a cui ha dedicato una serie di libri fantasy molto venduti in tutto il mondo. Vista la popolarità di questo soggetto, nel 2007 è stato realizzato un primo videogioco...
PC

Come completare il Bestiario in Witcher 3

In Witcher 3, il bestiario rappresenta un importante risorsa per cavarsela contro la varietà di creature che si incontreranno nei Regni Settentrionali. Ad ogni voce del bestiario corrisponde una creatura, di cui vengono rivelate resistenze, debolezze,...
XBox

Come uccidere i lupi mannari in The Witcher 3

Finalmente la saga continua, il nostro eroe Geralt ha recuperato in pieno la memoria ed è quindi pronto a partire alla ricerca di quella che è la sua amata, stiamo parlando di The Witcher 3 Caccia Selvaggia. Come i primi due episodi della saga, anche...
XBox

Come diventare ricchi in The Witcher 3

The Witcher 3 è un gioco che conclude la storia di Geralt di Rivia con il Wild Hunt. Nel The Witcher 2, la protagonista Geralt recupera la memoria e inizia la sua missione alla ricerca della figlia adottiva Ciri. The Witcher 3 diviene un gioco pieno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.