Sport: Le regole del gioco degli scacchi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

All'interno di questa breve guida, come avrete sicuramente compreso dal titolo della stessa, andremo a dedicarci a uno specifico sport, particolare, in quanto non di movimento, ma di ragionamento: gli scacchi. Andremo a spiegare quali sono le regole del gioco degli scacchi, in modo più semplice possibile.
Il posizionamento dei pezzi nella scacchiera è indicato nella foto allegata.

27

Occorrente

  • una scacchiera
  • gli scacchi
37

Iniziamo immediatamente a spiegare quali siano le regole del gioco degli scacchi.
Il gioco degli scacchi si gioca su un terreno specifico, chiamata, appunto, scacchiera. La scacchiera è un quadrato composto da caselle alternate da due differenti colori. Sopra questa scacchiera, vengono posizionati i pezzi. I pezzi sono in totale 16 per ogni giocatore e si dividono in: 8 pedoni, 2 alfieri, 2 cavalli, 2 torri, 1 re e 1 regina.
Il giocatore che muove per primo è il bianco.

47

Ogni pezzo può compiere dei movimenti specifici. I pedoni possono fare due passi avanti alla prima mossa, un solo passo avanti dalla seconda mossa in poi, e mangiano in orizzontale, sia a destra che a sinistra; il cavallo si muove a forma di L avanti e indietro e mangia nel medesimo modo; l'alfiere si muove in diagonale, a destra e a sinistra di quanti posti vuole, qualora trovi strada libera, e mangia in orizzontale a destra e a sinistra, avanti e indietro; la torre si muove avanti e indietro, a destra e a sinistra di quante caselle vuole, fino a trovare un ostacolo, e mangia avanti e indietro, a destra e a sinistra; il re si muove in avanti, indietro a destra e a sinistra, in diagonale, di una sola casella, e mangia in tutte queste posizioni; la regina, invece, compie gli stessi movimenti del re, ma senza limiti di caselle, e mangia nel medesimo modo.

Continua la lettura
57

Ora, arrivati a questo punto della guida, non ci resta altro da fare, se non spiegare l'andamento e la fine di una partita di scacchi. La partita termina nel momento in cui viene mangiato il re del proprio avversario. Precedentemente a questa situazione, si ha lo scacco matto, dove il giocatore avversario mette sotto attacco diretto, nella mossa successiva, il re del contendente.
Tuttavia, la partita può concludersi anche in pareggio (patta), nel momento in cui dovessero rimanere nella scacchiera esclusivamente due re, oppure si creasse una situazione tale da rendere impossibile l'imposizione di un giocatore sul proprio avversario.
In ultima analisi, vi consiglio la lettura di questa guida, che vi fornirà ulteriori informazioni rispetto a quelle che abbiamo sviluppato all'interno di questi tre passi. Eccovi il link:  scacchi.qnet.it.
Spero che questa guida su quali siano le regole del gioco degli scacchi sia utile.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • esercitatevi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Scacchi: come sviluppare un gioco difensivo

Gli scacchi sono uno dei giochi da tavolo per eccellenza. Implicano una buona dose di ragionamento, per questo si dovrebbe giocare a scacchi con molta calma e pazienza, dando il tempo all'avversario e studiando una strategia. Avendo una buona strategia...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
Giochi da tavolo

Briscola: regole di gioco e strategie per vincere

La briscola è un gioco popolare di origini antichissime, giocato in tutta Italia e di grande intrattenimento: basta avere con sé un mazzo e si può giocare con qualsiasi altra persona conosca le regole base. La sua semplicità ne ha fatto la sua fortuna...
Giochi da tavolo

Scopone scientifico: regole di gioco

Lo scopone scientifico è un avvincente gioco italiano che si gioca con un mazzo di quaranta carte napoletane o piacentine, che hanno i semi di bastoni, spade, coppe e denari. Rappresenta la variante della popolare scopa ma presenta regole diverse.Il...
Giochi da tavolo

Le regole del gioco di carte cucù

In questa guida potrete avere utili informazioni sulle regole del gioco di carte cucù. Esso, viene spesso proposto quando si è in tante persone, durante le feste di Natale. Possono partecipare tantissime persone, per un numero di giocatori che vanno...
Giochi da tavolo

Come giocare agli scacchi bizantini

Gli scacchi sono sicuramente uno dei giochi da tavolo più antichi e più conosciuti. Si gioca con delle pedine da muovere su una scacchiera, in particolare: re, regina, alfieri, cavalli, torri e pedoni. Si tratta di un gioco di intelligenza e di strategia,...
Giochi da tavolo

Nomi, cose, città: regole di gioco e strategie per vincere

Uno dei giochi più comuni, di origine incerta, che tutti almeno una volta nella vita hanno giocato. Nomi, cose, città presenta delle regole molto semplici, così come semplici sono anche gli strumenti necessari. Che siate in classe, in spiaggia, in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.