Scopone scientifico: regole di gioco

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lo scopone scientifico è un avvincente gioco italiano che si gioca con un mazzo di quaranta carte napoletane o piacentine, che hanno i semi di bastoni, spade, coppe e denari. Rappresenta la variante della popolare scopa ma presenta regole diverse.
Il gioco sembra essere stato portato in Italia nel XVII secolo dalla Spagna e da allora ha conquistato molti appassionati ed è persino entrato a far parte di film celebri.
Per vincere occorrono una buona memoria, concentrazione e conoscenza delle regole.

26

La distribuzione delle carte

Mentre per la scopa sono sufficienti due giocatori, per lo scopone scientifico ne occorrono quattro che giocano a coppia. All'inizio di ogni mano, colui che è stato scelto per distribuire per primo le carte mescola il mazzo, lo fa tagliare dal giocatore alla sua sinistra e poi dà dieci carte a ciascuno senza metterne alcuna sul tavolo.

36

Come si gioca

Il primo a calare una carta sul tavolo, per iniziare il gioco, è colui che è seduto alla destra del mazziere; quindi si procede in senso antiorario. Chi ha nel suo ventaglio di carte un valore uguale a quello tirato sul tavolo può prendere. Per esempio, se a tavola c'è un sei e un giocatore possiede una carta di tale valore, può calarla per prenderla e riporla in un mazzetto coperto. Allo stesso modo se a tavola ci saranno due carte, una di valore due e una di valore quattro, sommandole si potranno prendere entrambe con un sei, anche se i semi sono diversi. La figura del fante vale otto, quella del cavallo nove e quella del re vale dieci.
Se vi sono due possibilità di presa, deve essere scelta la carta dello stesso valore e non quelle sommate. Al termine della giocata, le carte rimaste sul tavolo vengono prese da chi ha fatto l'ultima presa.

Continua la lettura
46

Quando si fa scopa

Nel caso in cui un giocatore riesca a prendere, sommandole, tutte le carte presenti sul tavolo, egli farà scopa e terrà a memoria il punto conquistato mettendo una carta con la faccia rivolta verso l'alto, di traverso all'interno del mazzetto delle 'prese'. Nelle scopone scientifico le regole dicono che l'ultima raccolta di carte non vale come punto di scopa.

56

Come si contano i punti

Il primo punto lo guadagna chi ha raccolto più carte; se le carte sono in numero pari a ogni giocatore viene assegnato punteggio zero. Ogni scopa vale un punto e anche chi possiede il settebello, cioè il sette di denari, potrà conteggiarne uno.
Un altro punto si può conquistare con la Primiera ossia possedendo nel mazzetto quattro carte, una per seme con i seguenti valori: 7 = 21 punti, 6 = 18 punti, asso = 16 punti, 5 = 15 punti, 4 = 14 punti, 3 = 13 punti, 2 = 12 punti. Il valore maggiore lo hanno i quattro sette che fanno 84 punti, ma la Primiera viene assegnata a chi ha il punteggio più alto. Non deve mancare neppure un seme.

66

Le varianti al gioco

Al gioco dello scopone scientifico possono essere applicate alcune varianti, come nella scopa, purché le regole vengano fissate prima dell'inizio e accettate da tutti. Tra di esse, per esempio, viene considerato il "re bello" cioè l'asso di denari, la "napola", asso, due e tre di denari, l'asso pigliatutto che daranno, ciascuna un punto, a chi riuscirà a raccoglierle durante il gioco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

I 5 giochi di carte da insegnare ai tuoi figli

In un'era governata dalla TV, dal PC e da videogiochi che permettono all'utente di calarsi in una realtà sempre più interattiva, è facile perdere di vista il fascino dell'interazione sociale e dei tradizionali giochi che garantiscono divertimento gratuito...
Giochi da tavolo

Regole per giocare ad Asso pigliatutto

Asso pigliatutto è una variante del classico gioco di carte conosciuto come scopa napoletana, ed ha lo stesso obiettivo di raccogliere dal banco il maggior numero di carte per totalizzare più punti dell'avversario. Per giocare si usa lo stesso mazzo...
PC

Come giocare a scopa

Chi conosce le carte napoletane sicuramente ha giocato almeno una volta nella vita a scopa. Quando si è in compagnia di amici è divertente organizzare una bella partita. Se si ha il desiderio di cominciare a giocare a scopa e non si ricorda come si...
Giochi da tavolo

Come giocare a sbarazzino

Sbarazzino è un gioco di carte molto simile alla classica scopa, che presenta però una divertente variante riguardante gli assi in gioco. Chi infatti non si è mai divertito a giocare a scopa sulla spiaggia o al bar, o semplicemente in casa quando il...
Giochi da tavolo

Come giocare a Tivitti

Gioco da carte tipico delle tradizioni del Sud-Italia, Tivitti è un passatempo semplice da imparare e adatto a tutti, sia negli assolati pomeriggi estivi sia, ancora meglio, nel periodo delle feste natalizie per trascorrere allegre serate con amici o...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Tressette

Tressette è un gioco di carte italiano, che trae le sue origini dall'area romana. Vi sono diverse varianti, che cambiano in base alle conoscenze del gioco da parte dei giocatori. La località ha una parte fondamentale, perché spesso ne determina le...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Scopa

Ci sono giochi classici, cosiddetti popolari e prettamente italiani, che non passano mai di moda e sono sempre molto amati da gente di tutte le età anche se spesso colleghiamo questo gioco alle persone anziane per via della semplicità di regole! Infatti...
Giochi da tavolo

Come giocare al solitario con le carte

Per ammazzare il tempo diversamente dal solito un'idea spassosa e originale è quella di giocare al solitario con delle carte da gioco! Basta procurarsi un mazzo di carte e imparare questi semplici passaggi per ammazzare il tempo e giocare anche senza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.