Scacchi: le migliori aperture

Tramite: O2O 01/08/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'apertura, in una partita di scacchi, consiste nelle prime mosse eseguite da un giocatore durante la partita. Si tratta quindi di una fase fondamentale di una partita di scacchi, che determina il controllo della scacchiera e, di conseguenza, fornisce un ampio vantaggio al giocatore che riesce ad eseguirla efficacemente. Per questo motivo, le aperture sono state studiate a fondo, determinandone mosse e contromosse in modo che, ogni giocatore, possa utilizzarne una piuttosto che un' altra, in base alla strategia che vuole attuare durante il gioco. Andiamo dunque a vedere quali sono le migliori aperture da eseguire durante una partita di scacchi.

27

La partita italiana

La partita italiana è forse la più classica delle aperture nel gioco degli scacchi, consiste nelle mosse 1e4 e5, 2Cf3 Cc6, 3Ac4. Si vuole quindi prendere il possesso del centro con il pedone difendendo con il cavallo, sviluppando allo stesso tempo l'alfiere in modo da poter portare velocemente un attacco al re avversario. Inoltre, tramite questa apertura, sarà più facile arroccare velocemente mettendo così il proprio re al sicuro.

37

La difesa siciliana

Probabilmente l'apertura più aggressiva (e più utilizzata) con cui un giocatore (con pezzi neri) può rispondere alla avanzata del pedone centrale bianco. Con questa difesa il nero, riesce a guadagnare subito vantaggio posizionale scambiando un pedone esterno con uno centrale, affermando la propria superiorità nel centro della scacchiera.

Continua la lettura
47

La difesa francese

Una delle difese più efficaci e usate dal nero contro e6 è la difesa francese (1 e6 e4 2 d6 d5). Con questa tattica si cerca di rompere immediatamente la catena pedonale centrale del bianco in modo da ottenere un guadagno posizionale e spazio di manovra per i propri pezzi. Unica pecca potrebbe essere la difficoltà di sviluppo del l'alfiere campochiaro che risulta bloccato verso il centro dal pedone in e4. Una soluzione potrebbe essere quella di fianchettare l'alfiere permettendogli di attaccare il re avversario sulla grande diagonale.

57

La partita spagnola

Una delle aperture più usate e studiate. Con questa apertura il bianco attacca immediatamente il centro del nero, sviluppando rapidamente i propri pezzi e permettendo al proprio re di arroccare molto rapidamente. Tuttavia, soprattutto i giocatori meno esperti, possono venir costretti dell'avversario a muovere più volte i propri pezzi (soprattutto l'alfiere), con conseguente perdita di tempi di gioco. Questo a causa della rapidità con cui essi vengono sviluppati, situazione che può essere difficilmente gestibile da giocatori alle prime armi.
Le mosse della partita spagnola sono: 1e4 e5, 2Cf3 Cc6, 3Ab5.

67

La difesa slava

Trattasi di una difesa molto solida che solitamente consente al nero di trovare almeno una patta. Tuttavia tende a portare il nero ad uno schieramento molto chiuso, con conseguente difficoltà di sviluppo dei pezzi.
La difesa slava si sviluppa in questo modo: 1d4 d5, 2 c4 c6.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come e quando arroccare il re negli scacchi

Gli "scacchi" è un gioco risalente a vari secoli fa. Pedoni, Torri, Alfieri, Cavalli, Re, Regina, tutti pezzi che caratterizzano questo antichissimo gioco di corte. I due avversari dispongono di questi "pezzi" con lo scopo di non permettere al giocatore...
Giochi da tavolo

Scacchi: come sviluppare un gioco difensivo

Gli scacchi sono uno dei giochi da tavolo per eccellenza. Implicano una buona dose di ragionamento, per questo si dovrebbe giocare a scacchi con molta calma e pazienza, dando il tempo all'avversario e studiando una strategia. Avendo una buona strategia...
Giochi da tavolo

Come fare un Arrocco a scacchi

L'arrocco è una delle mosse tattiche più importanti nel gioco degli scacchi. È l'unica mossa nella quale un giocatore può spostare contemporaneamente due pezzi in un'unica mossa. Prima di fare questa mossa tuttavia, è necessario controllare di avere...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a scacchi

Per arrivare ad avere una totale padronanza del gioco degli scacchi, che è uno fra i più antichi e complessi giochi da tavolo, occorrono senz'altro molti anni di dedizione ed esperienza. Tuttavia, se il nostro obiettivo non è quello di diventare dei...
Giochi da tavolo

Scacchi: 5 strategie vincenti

Gli scacchi sono un gioco da tavola antichissimo, che risale al VI secolo e grazie alla cultura Araba si sono diffusi in tutta Europa. È sempre stato un gioco a due avversari, associato ad abilità di concentrazione, mosse studiate e astuzia. Nonostante...
Giochi da tavolo

10 tattiche per vincere a scacchi

Nato probabilmente in India nel VI secolo, il gioco degli scacchi ebbe nel mondo arabo e nel continente europeo un successo indescrivibile, tanto che per la sua diffusione in ogni ambiente fu considerato un vizio da cui rifuggire. Ai nostri tempi, al...
Giochi da tavolo

Scacchi: come vincere in tre mosse

Il gioco degli Scacchi è un gioco di strategia bellissimo, ma allo stesso tempo difficilissimo. Il gioco consiste nel muovere i propri pezzi sulla scacchiera, al fine di bloccare il re avversario, precludendogli la possibilità di spostarsi di casella....
Giochi da tavolo

Scacchi: come fare l'en passant

La "presa al varco" o "en passant" è probabilmente la mossa più rara che si può vedere in una partita di scacchi e addirittura molti giocatori ignorano la sua esistenza. Così come per l'arrocco, si tratta di una mossa speciale che può essere eseguita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.