Regole per giocare al Pirata nero

Tramite: O2O 22/10/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il gioco da tavolo per bambini Il Pirata Nero ( creato da Guido Hoffman e pubblicato nel 2006 da HABA ) , narra le vicende di un gruppo di abili navigatori , i quali navigano da un'isola all'altra accumulando preziosi tesori . Alle loro calcagna vi è però il pirata nero , il quale cerca d'impossessarsi delle loro ricchezze . Nell'ambito di questa breve guida cercherò di esporvi in maniera sintetica , ma allo stesso tempo esaustiva le regole per giocare al Pirata Nero
.

26

Contenuto della scatola di gioco

La scatola di gioco contiene ,un piano di gioco , raffigurante il mare ed alcune isole : sei isole del tesoro ed un'isola del pirata , un soffietto , una nave pirata nera , quattro navi colorate , trentasei monete d'oro , un dado con il simbolo delle bandiere colorate , un dado dei venti con i simboli dei pirati e delle navi , quattro sacchetti colorati .

36

Regole per muovere la propria nave

Ogni giocatore guida una nave ( dotata di una vela ) ed è in grado di farla muovere mediante il sistema del "soffietto" , mediante il quale è possibile generare raffiche di vento opportunamente mirate . Il lancio del dado raffigurante le bandiere , indica su quale isola è possibile posizionare la moneta d'oro , mentre il lancio del dado dei venti , indica quale nave può muoversi ( la propria o quella del pirata ) e di quante "soffiate" , le quali vanno ovviamente realizzate mediante il soffietto .

Continua la lettura
46

Conteggio dei punti

Se in seguito al lancio del dado dei venti esce il simbolo "nave" , bisogna muovere la propria nave al fine di raggiungere il porto di un'isola che abbia monete da prendere , se ciò avviene il navigatore può impadronirsi delle monete presenti sull'isola . Se in seguito al lancio del dado dei venti esce il simbolo "pirata" , è necessario muovere la nave del pirata , al fine di raggiungere un isola su cui siano presenti monete ( così da impadronirsene ) , oppure al fine di andare all'arrembaggio di un'altra nave ( se la nave pirata tocca una nave avversaria , ruba alcune monete da quest'ultima ) .

56

Scopo del gioco e conclusione della partita

Lo scopo del gioco è ovviamente quello di utilizzare la propria astuzia ed il proprio ingegno , al fine di ottenere il maggior numero possibile di monete . La partita termina quando vengono raccolte dal piano di gioco tutte le monete e non vi sono più monete disponibili . Il vincitore come detto in precedenza è colui che arrivati a questo punto possiede più monete .

66

Numero di giocatori e durata di una partita

Il Pirata Nero è un gioco che richiede dai due ai quattro giocatori ed una partita dura in media dai quindici ai venti minuti , inoltre il gioco presenta anche una certa componente aleatoria . Si tratta dunque di un board game leggero e non impegnativo , che può essere giocato agevolmente da tutta la famiglia
.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Oro nero

Il gioco da tavolo chiamato "Oro nero" è uscito sul mercato già parecchi anni fa. Dopo la crisi petrolifera degli anni '70 l'opinione pubblica fu sensibilizzata particolarmente riguardo questo argomento, tanto che un'azienda operante nel campo ludico...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a PeaceBowl

PeaceBowl , l'Arena della Pace, è un gioco da tavolo del 2003 ideato da Angelo Porazzi. Questo gioco tattico e dinamico può essere giocato dai 2 ai 4 giocatori. Ognuno ha dalla sua parte un team composto dai 3 ai 5 guerrieri. PeaceBowl si basa sul giocare...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Grog Island

Cosa fanno i pirati quando vanno in pensione? Secondo Michael Rieneck, autore di questo divertentissimo gioco da tavolo, si ritirano sull'isola di Grog per darsi alla speculazione immobiliare. I giocatori rivestiranno i panni di questi "anziani" pirati,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Canasta

La Canasta è un gioco di carte estremamente popolare. La sua diffusione è avvenuta dopo il 1940, quando venne importata dal Sud America, come si evince chiaramente dal suo nome. Il termine 'Canasta', infatti, significa in spagnolo 'cesto' oppure 'paniere'....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.