Regole per giocare a Tressette

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tressette è un gioco di carte italiano, che trae le sue origini dall'area romana. Vi sono diverse varianti, che cambiano in base alle conoscenze del gioco da parte dei giocatori. La località ha una parte fondamentale, perché spesso ne determina le regole. Se siete interessati ad imparare questo gioco, in questa guida vedremo i punti fondamentali per giocare a tressette.

26

I giocatori

Questo gioco di carte può contare da due a quattro partecipanti, tuttavia in alcune zone il limite va fino ad otto. La versione classica vede la partecipazione di due squadre avversarie, ciascuna composta da due giocatori. Le coppie sono fisse, dunque una volta formate non si potranno più cambiare.

36

L'inizio della partita

All'inizio del gioco si effettua una conta per determinare il mazziere della prima mano. Come in ogni partita a carte, sarà compito suo quello di mischiarle e successivamente passarle al giocatore alla sua sinistra per smezzarle. Le carte dovranno essere distribuite in senso antiorario, finché ogni giocatore ne avrà dieci in mano. Per iniziare il turno ci sono due modi: può cominciare chi segue il mazziere, in senso antiorario, o chi possiede il 4 di denari.

Continua la lettura
46

La partita

Come ogni partita a carte, il gioco segue dei turni (o passate); ogni giocatore dovrà utilizzare una carta, cercando di superare il valore del "palo" messo in gioco nel turno. La squadra che gioca la carta migliore può prendere quelle giocate in quel momento. Spetterà al vincitore iniziare il nuovo turno, e il gioco procederà in tal modo fino a che ogni giocatore non esaurirà tutte le carte. Ovviamente può capitare che un giocatore non possieda una carta inerente al palo giocato; in tal caso sarà libero di giocare un'altra carta, ma non potrà prenderne alcuna. Se vi trovate in una situazione del genere, puntate a scartare la carta meno utile che avete. Non scartate per esempio un asso, che è una carta utilissima per alzare il punteggio. Per ogni turno, le squadre dovranno calcolare il punteggio relativo alle prese, sommandole tra loro.

56

Il termine del gioco

La partita può finire anche quando una delle due squadre raggiunge un certo punteggio, definito dai giocatori prima di iniziare il gioco. Tenete presente che le regole possono variare di regione in regione, con limiti di punteggio diversi per ciascuna.

66

Il calcolo del punteggio

Per calcolare il punteggio e decretare quindi chi è il vincitore, è necessario conoscere quanto vale ciascuna carta. L'asso vale un punto, fante, cavallo e re tre punti, mentre i carichi di due e tre valgono un terzo di punto. Le scartine non si contano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a tressette

Il tressette è uno dei giochi di carte più conosciuti e praticati in Italia. Come gioco nasce e si sviluppa principalmente in Campania e in generale in tutto il sud Italia, successivamente si sviluppa in tutto il resto della penisola espandendosi anche...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a tressette

Il tressette è un gioco di carte si presume di origine romana, molto diffuso in Italia, tanto che non esistono regole universali, in quanto variano da paese a paese. Per giocare occorre un mazzo di 40 carte, i giocatori possono essere da 2 a 4 oppure...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.