Regole per giocare a Tresette

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il fantastico Tresette è, come saprete, un gioco da fare con il classico mazzo di carte italiane da 40; ogni Regione ha le proprie carte con le proprie figure, ma si può utilizzare anche il mazzo francese togliendo gli 8, i 9, i 10 e i jolly. Il gioco è pensato per 4 giocatori, divisi poi in 2 squadre da 2 giocatori. La partita si svolge in ben 10 round, vediamo quindi le regole ed iniziamo a giocare!

26

Il Mazziere

Prima di iniziare a giocare bisogna scegliere un "mazziere" fra i giocatori. Il suo ruolo sarà quello di mischiare bene il mazzo di carte, farlo poi "tagliare" al giocatore alla sua sinistra, e successivamente dovrà distribuire le carte in senso antiorario. Dovrà dare una carta alla volta ad ogni giocatore, compreso sé stesso, fino all'esaurimento delle carte. In questo modo giocatore avrà 10 carte a sua disposizione.

36

Come inizia un Round

Una volta che tutti i giocatori hanno 10 carte ciascuno, il giocatore che nel proprio mazzo ha il 4 di denari inizierà il gioco! Deve quindi "calare" la prima carta sul tavolo, che sarà chiamata il "palo", poi in senso antiorario gli altri giocatori devono calare una carta obbligatoriamente delle stesso seme del palo. Alla fine del giro, il giocatore che ha calato la carta di maggior valore vince il round ed effettua la presa di tutte le carte, e potrà quindi essere lui ad iniziare il secondo round. La vincita del round andrà comunque aggiudicata alla squadra, non solo al singolo giocatore.

Continua la lettura
46

Svolgimento del gioco

Il Tresette continua quindi così, ogni round avrà un suo vincitore che conserverà le carte prese sul tavolo e le terrà nascoste, finché non si finisce tutto il mazzo. Può capitare che un giocatore non ha nessuna carta del seme del palo, in questo caso può calarne una di seme diverso ma non avrà diritto alla presa e non potrà aggiudicarsi la vincita, quindi è consigliabile giocare una carta di poco valore per non rischiare di perdere troppi punti.

56

Chi vince?

Ad ogni round la squadra vincente calcola i punti effettuati con la presa, tenendo conto che l'asso vale 1 punto, le figure insieme al 2 e al 3 valgono 1/3 di punto, e tutte le altre valgono 0 punti.
Non potrà mai capitare che una partita finisce in parità, perché non esistono due carte dello stesso valore per lo stesso seme del palo. Alla fine bisogna calcolare i punti totali e scoprire la squadra vincente!

66

Adesso provate voi!

Bene ora sta a voi giocare! Chiamate i vostri amici e cominciate, scegliete un bravo compagno di squadra perché è assolutamente vietato parlarsi durante la partita. Se siete voi a giocare la prima carta e quindi il palo, potete subito puntare su una carta di grande valore! Il gioco non è sempre e comunque un azzardo?
Buona partita!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

PC

Come Giocare A Massino

Quasi sicuramente, avrete sentito parlare di un gioco praticato con le carte: il massino. È un tipo di gioco diffuso solo nell'Italia settentrionale caratterizzato dai suoi tratti in comune col tresette. Ci sono però dei tratti differenti da cui si...
PC

Come si gioca lo scopone a due giocatori

Tra i giochi più antichi ma sempre di moda e molto amati da adulti e piccini, si annoverano i giochi con le carte. Alcuni esempi di questi giochi sono: il gioco della briscola, il tresette, la scopa e una sua particolare variante, lo scopone scientifico....
Giochi da tavolo

Come giocare a Bestia a 5 carte

Nella serate invernali, soprattutto nel periodo natalizio, molte famiglie o amici si riuniscono per passare un po' di tempo insieme giocando a qualche gioco da tavola, come ad esempio alla tombola, ma anche a qualche giorno con le carte.Un gioco molto...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Imhotep

Avete sentito parlare del gioco Imhotep: mastri costruttori nell'Antico Egitto e volete sapere come si gioca? Oppure lo possedete, ma non avete il libretto con le istruzioni e le regole? Allora state leggendo l'articolo giusto. Sì, perché in questa...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Oh my goods!

“Oh my Goods! Le mie merci! ” è un gioco di carte nato nel 2015 dal genio creativo di Alexander Pfister e adatto a giocatori al di sopra dei 10 anni (da 2 a 4). Lo scenario è quello di un villaggio medievale all'interno del quale i partecipanti...
Giochi da tavolo

Come giocare a Colt Express

Questo gioco da tavolo, provvisto di carte e treno tridimensionale, nasce in Francia e ha per autore Christophe Raimbault. Ne esistono due versioni: lo sfondo può essere una città, con indiani e colline a lato, oppure l'ambientazione è nel deserto,...
Giochi da tavolo

Come giocare a tressette

Il tressette è uno dei giochi di carte più conosciuti e praticati in Italia. Come gioco nasce e si sviluppa principalmente in Campania e in generale in tutto il sud Italia, successivamente si sviluppa in tutto il resto della penisola espandendosi anche...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a tressette

Il tressette è un gioco di carte si presume di origine romana, molto diffuso in Italia, tanto che non esistono regole universali, in quanto variano da paese a paese. Per giocare occorre un mazzo di 40 carte, i giocatori possono essere da 2 a 4 oppure...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.