Regole per giocare a Trenta

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Trenta e Quaranta (Trente et Quarante in lingua francese) è un gioco di carte appartenente alla tipologia dei giochi d'azzardo. Si tratta di un gioco molto consueto nei casinò francesi e italiani, che vi si presta per via della rapidità e relativa semplicità con cui è possibile disputare una partita. Vediamo ora le principali regole per giocare a Trenta e Quaranta.

26

Occorrente

  • 6 mazzi da 52 carte francesi
36

Per iniziare

Per giocare è anzitutto necessario procurarsi dei mazzi da 52 carte francesi. Per Trenta e Quaranta è frequente l'utilizzo di 6 mazzi in contemporanea. La presenza di un banchiere è necessaria, giacché sarà questi a maneggiare le carte.
Il gioco di svolge su uno o più tavoli da gioco suddivisi in due settori, uno rosso e uno nero. Essendo previste delle puntate per ogni giocatore, si è soliti adoperare adoperare delle fiches.

46

Svolgimento del gioco

Il gioco è iniziato dal banchiere, il quale provvede al mescolamento delle carte e che farà "tagliare" il mazzo ad un giocatore (il taglio consiste nello spostamento di un numero determinato di carte dalla sommità del mazzo al suo fondo). A questo punto i giocatori procedono con le scommesse, scegliendo di puntare dei gettoni posizionandoli in spazi appositi sul tavolo di gioco, in corrispondenza dei settori "rosso" e "nero". Terminate le puntate, il banchiere scopre la prima carta del mazzo e la posiziona sul tavolo. Il banchiere scopre poi un'ulteriore carta, andandola quindi a porre a fianco della carta scoperta in precedenza. L'operazione viene continuata ponendo dapprima carte sulla prima (dichiarando a voce alta "per il rosso") e poi sulla seconda carta (dichiarando "per il nero), in modo da formare due file distinte di carte.

Continua la lettura
56

Modalità di vittoria e pareggio

Alle carte vengono attribuiti dei punti: le figure hanno un valore di 10 punti, le altre carte, eccezion fatta per l'asso che vale uno, valgono per i numeri che vi sono segnati sopra. Il banchiere procede riempiendo le due file: non appena la somma dei punti delle carte posizionate in una fila raggiungerà o supererà il numero 31, il banchiere dichiarerà il punteggio raggiunto ("per il rosso") e cesserà di aggiungere carte, passando alla fila successiva ("per il nero"). La vittoria andrà attribuita alla fila che più si sarà avvicinata al valore di 31 e ai giocatori che avranno puntato su di essa. Qualora dovesse vincere, ad esempio, "il nero", a seguito dell'annuncio del banchiere, i giocatori che avranno puntato sul rosso perderanno la propria puntata, che sarà ritirata dal banco; i giocatori che avranno puntato invece sul nero vinceranno la propria puntata raddoppiata di valore. A parità di punteggio, le puntate effettuate non andranno attribuite a nessuno ma rimarranno sul tavolo aggiungendosi alle scommesse della mano successiva (tuttavia qualora le file totalizzassero entrambe 31 punti, metà delle puntate andrà attribuita al banchiere).

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a PeaceBowl

PeaceBowl , l'Arena della Pace, è un gioco da tavolo del 2003 ideato da Angelo Porazzi. Questo gioco tattico e dinamico può essere giocato dai 2 ai 4 giocatori. Ognuno ha dalla sua parte un team composto dai 3 ai 5 guerrieri. PeaceBowl si basa sul giocare...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a The Great Dalmuti

The Great Dalmuti è un gioco di carte e strategia il cui scopo è quello di migliorare la propria classe sociale. Si può giocare da un minimo di quattro persone a un massimo di dieci o più, con un’età che va dagli otto anni in su. La particolarità...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a 13 indizi

13 indizi è un fantastico gioco di logica da tavoli che appassiona sia grandi per piccini. In questo gioco bisognerà immedesimarsi nei panni del più grande detective di tutti i tempi: il leggendario Sherlock Holmes. Prima di divertirsi con questo sfizioso...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.