Regole per giocare a Tombola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Noto nel resto del mondo come Bingo, la Tombola è in Italia uno dei giochi più amati, in special modo durante il periodo natalizio. Nata intorno al 1734, la Tombola spesso viene associata ad una serie di simbologie riguardo i numeri, così come appare nella smorfia napoletana. In tutte le varianti che questo gioco presenta, la probabilità di vincita rimane sempre direttamente proporzionale al numero delle schede che un giocatore possiede. Essendo un gioco di tradizione familiare, per giocare a tombola le regole vanno stabilite prima, ecco quali seguire per preparare correttamente il gioco.

26

Il kit da regolamento

Per poter giocare correttamente a Tombola occorre avere innanzitutto il "tombolo" ossia un contenitore in vimini dove riporre i 90 numeri, esattamente da 1 a 90, in modo che questi non possano essere visti, soprattutto da chi li estrae. Il tombolo può anche essere semplicemente un sacchetto in tessuto oppure può essere sostituito da un moderno estrattore automatico, l'importante è che i numeri vengano estratti in modo casuale, senza possibilità alcuna di poter determinare l'uscita di un numero piuttosto che di un altro. Fondamentale è poi il tabellone che riporta anch'esso la numerazione da 1 a 90. Questo deve essere a portata di vista di tutti i giocatori così che questi possano controllare i numeri già chiamati e per verificare l'esattezza delle vincite. Inoltre per giocare sono ovviamente necessarie le schede. Ogni scheda di gioco riporta 15 numeri stampati, intervallati da spazi e disposti su tre righe. Questa disposizione non è casuale ed è progettata e determinata da un sistema numerico il quale evita la ripetizione dei numeri, così da garantire l'esatto svolgimento del gioco. È quindi importante utilizzare solo le schede che ogni singola confezione di Tombola contiene.

36

Preparazione del gioco

Si sceglie innanzitutto chi estrarrà i numeri della tombola e che gestirà il tabellone e la vendita delle cartelle. Deciso il prezzo di queste ultime si potrà determinare il valore del montepremi finale. I giocatori possono scegliere il numero di cartelle da acquistare, l'unica regola è permettere a tutti di averne un numero equo. Il "croupier" deve inoltre contare tutti i numeri del tombolo, affinché vi sia la certezza che non ne manchi nemmeno uno. Non vi è la necessità che le cartelle siano tutte vendute, la rimanenza andrà riposta e non sarà rilevante ai fini del gioco. Una volta terminata la vendita delle cartelle si determinano le 5 vincite, strutturate solitamente in ordine crescente di valore, dall'ambo fino alla tombola.

Continua la lettura
46

Regole preliminari opzionali

Per via della natura casalingo di questo gioco, alcune regole vanno stabilite fin da subito. Ad esempio il "croupier" può scegliere di giocare o meno, secondo gli accordi presi appunto nella fase preliminare. Se egli decide di giocare può scegliere se acquistare tutte le cartelle del tabellone o solo quelle che ritiene opportuno. Le somme stabilite per i prezzi delle cartelle non sono dettate da una regola precisa, queste possono anche essere irrisorie, motivo per cui una cartella può "costare" anche solo pochi centesimi o addirittura nulla, in quest'ultimo caso i premi saranno simbolici o rappresentati da oggetti messi in palio per il puro scopo ludico. Altra regola opzionale consiste nel decidere la possibilità di vincita consecutiva sulla stessa riga da parte dello stesso giocatore. Alcuni regolamenti prevedono infatti che se un giocatore fa ambo, non possa poi annunciare il terno su continuazione dell'ambo già chiamato, ma dovrà attendere l'eventuale quaterna e cinquina.

56

Svolgimento del gioco

Quando il tutto è stato pianificato e preparato inizia al gioco vero e proprio. Il "croupier" comincia ad estrarre i numeri, uno ad uno, dando il tempo necessario a tutti i giocatori di controllare le proprie cartelle. Durante l'estrazione i numeri chiamati andranno a formare le combinazioni vincenti. Il giocatore deve prestare attenzione a coprire i numeri chiamati. Quando tra questi si potranno marcare 2 numeri (sulla stessa riga e della stessa scheda) il giocatore dovrà annunciare a voce la propria vincita. Se così non fosse il croupier andrà avanti nell'estrazione dei numeri ed il premio non potrà essere più assegnato. In questo modo verranno annunciati in modo crescente i cinque premi: ambo, terno, quaterna, cinquina ed infine la tombola, che si aggiudicherà il giocatore che coprirà per primo tutti i numeri della scheda.

66

Diverso regolamento sulla distribuzione dei premi

Anche se la tradizione prevede la classica distribuzione dei premi che va dall'ambo alla tombola, un'ultima opzione da elencare è la possibilità di un premio dopo la tombola ossia il "tombolino", premio di consolazione messo in palio per colui che annuncerà la tombola dopo l'effettivo vincitore. Inoltre, soprattutto in caso che il gioco sia rivolto ai bambini, i premi possono essere rappresentati da caramelle e giochini, con la libera scelta del numero degli effettivi premi da distribuire, che, in occasioni come queste, possono diventare anche 7 o più.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Strategie per vincere a tombola

Se state leggendo questo articolo probabilmente si sta avvicinando il natale e quindi le giocate in famiglia alla famosa tombola. Vedremo in questa guida, infatti, quali sono le strategie per vincere a tombola, un gioco che principalmente è tutta una...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Strega comanda Colore

"Strega comanda colore" è uno dei più famosi giochi ideati per far divertire i bambini. Esistono due modalità di gioco che si distinguono per il luogo in cui vengono svolte. Infatti, una tipologia si gioca all'aperto, possibilmente in uno spazio ampio,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.