Regole per giocare a Tesla vs Edison

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

"Tesla vs Edison: war of currents" è un gioco di Dirk Knemeyer, prodotto nel 2015. Questo gioco da tavolo riproduce la cosiddetta "guerra delle correnti" tra Tesla e, appunto, Edison, che si è svolta tra il 1800 e gli inizi del 1900. Nella scatola del gioco, possiamo trovare un tabellone quadrato sul quale è disegnata la mappa degli Stati Uniti, le carte "luminare", "propaganda" e i soldi. Lo scopo del gioco è quello di scoprire nuove tecnologie, scalare il mercato azionario, acquisire fama e, ovviamente, soldi. Il gioco si svolge su 6 turni suddividi in tre fasi; all'inizio di ogni fase, quindi ogni due turni, ci sarà un'asta in cui ogni giocatore dovrà aggiudicarsi le carte "luminare" migliori. Una volta avuta una carta, le regole per giocare saranno le seguenti:.

26

Reclamare un progetto

Dopo aver scelto una città sulla mappa, si può avviare un progetto in tale città, pagando un segnalino o pagando l'eventuale brevetto all'avversario che detiene il medesimo progetto. Ovviamente, i costi dei progetti, variano a seconda dell città scelta e del costo segnato sulla carta "luminara" in possesso; una volta pagata la somma indicata dal progetto, si otterrano i profitti dati dall'incremento dei profitti delle azioni acquistate.

36

Sviluppare il proprio progetto

Una volta acquisito un progetto, lo si può ovviamente incrementare, sviluppandolo. Solo per questo tipo di azione si può utilizzare più di una carta "luminara"; infatti, usando queste carte, è possibile sbloccare progetti nuovi dal costo e dalle dimensioni maggiori. Aggiungendo un brevetto a tale progetto acquisito, ogni avversario che vorrà acquistarlo, dovrà pagare una tassa al proprietario.

Continua la lettura
46

Come usare le carte propaganda

Le carte "propaganda" si acquisiscono utilizzando una o più carte "luminare". Questo tipo di carte durano solo un turno, poiché garantiscono per quel turno un bonus aggiuntivo ad un progetto acquisito che consiste in una somma in denaro. Queste carte permettono anche la modifica dell'ordine di gioco per il turno successivo.

56

Come far fruttare le azioni

Prima abbiamo già accennato al mercato delle azioni. Soprattutto nelle ultime battute del gioco, è importante contare sulle azioni. Vendere e comprare azioni dagli avversari, permetterà l'aumento del valore delle proprie azioni e la diminuzione di quelle altrui. Questa operazione è fondamentale ai fini del gioco, poiché vince colui che possiede le azioni dal valore maggiore.

66

La contabilità

Nella fase finale di ogni turno vi è un'operazione fondamentale, chiamata "contabilità". Da questo termine, si può evincere bene che, alla fine di ogni sessione di gioco, bisogna prendere in considerazione le azioni di ogni singolo giocatore, e, in base al valore di queste, bisogna rifornire ogni partecipante del denaro necessario per l'inizio di un nuovo ciclo di gioco!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a 13 indizi

13 indizi è un fantastico gioco di logica da tavoli che appassiona sia grandi per piccini. In questo gioco bisognerà immedesimarsi nei panni del più grande detective di tutti i tempi: il leggendario Sherlock Holmes. Prima di divertirsi con questo sfizioso...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Strega comanda Colore

"Strega comanda colore" è uno dei più famosi giochi ideati per far divertire i bambini. Esistono due modalità di gioco che si distinguono per il luogo in cui vengono svolte. Infatti, una tipologia si gioca all'aperto, possibilmente in uno spazio ampio,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.