Regole per giocare a Strega comanda Colore

tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

"Strega comanda colore" è uno dei più famosi giochi ideati per far divertire i bambini. Esistono due modalità di gioco che si distinguono per il luogo in cui vengono svolte. Infatti, una tipologia si gioca all'aperto, possibilmente in uno spazio ampio, l'altra invece può essere praticata anche fra le mura di casa (occorrono carta e penna). In questa guida verranno elencate le principali regole da rispettare per giocare correttamente ad entrambe le versioni.

29

Occorrente

  • spazio aperto ricco di oggetti da poter indicare per la prima tipologia; carta e penna per la seconda
39

Prima tipologia: gioco all'aperto

il numero dei partecipanti è variabile e va da un minimo di 5 a un massimo di 30. Prima di iniziare a giocare deve essere deciso quale bambino assumerà il ruolo di "strega" (o in di "stregone"). I bambini che partecipano al gioco possono muoversi liberamente per tutto lo spazio disponibile.

49

Regole

Il gioco inizia nel momento in cui la "strega" indicherà un colore a sua scelta ripetendo appunto la formula "Strega comanda...". A questo punto i bambini dovranno correre alla ricerca di un oggetto qualsiasi (i vestiti propri o degli altri bambini sono esclusi) che corrisponda al colore indicato in precedenza dalla strega.

Continua la lettura
59

Scopo

Lo scopo del gioco è quello di riuscire a trovare sempre un oggetto che corrisponda al colore comandato dalla strega. Chi non riesce a trovare nessun oggetto viene acciuffato dalla strega e viene rinchiuso nella sua prigione. L'ultimo bambino che riesce a rimanere in gara, vince.

69

Seconda tipologia: gioco al chiuso

La seconda tipologia di questo gioco si adatta anche per locali chiusi e quindi per far divertire i bambini anche nei giorni di pioggia. Prima di iniziare, anche in questa versione del gioco va indicato il bambino che interpreterà il ruolo della strega.

79

Partecipanti

Anche qui il numero dei partecipanti può variare da un minimo di 5 a un massimo di 30 giocatori e dato il fatto che ai bambini non serve spazio per muoversi e correre alla ricerca del colore, si può giocare in tanti anche in uno spazio non necessariamente molto grande.

89

Regole

Le regole sono molto simili alla prima versione. La differenza sta nel fatto che, in questo caso, i bambini devono munirsi di carta e penna e scrivere tutti gli oggetti che rappresentano il colore indicato dalla strega. Tutto questo entro un certo limite di tempo prestabilito.

99

Scopo e Punteggio

A differenza della tipologia precedente, il vincitore viene stabilito in base al punteggio che riesce ad ottenere nelle varie fasi del gioco. Lo scopo quindi non è solo quello di rimanere in vita ma anche quello di riuscire ad elencare il numero più alto possibile di oggetti che corrispondono al comando della strega. Chi riesce a raggiungere il punteggio più alto vince la partita. L'attribuzione dei punti avviene in modo molto semplice: in ogni fase di gioco vengono contate tutte le parole che il bambino è riuscito a scrivere e per ognuna di esse si attribuisce un punto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Città perdute

Vestire i panni di un archeologo può diventare possibile grazie al magnifico gioco Città perdute, in grado di intrattenere grazie anche a scenari affascinati. Infatti, Città perdute è un gioco da tavolo molto divertente che prevede un viaggio tra...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Pictionary

I giochi da tavolo sono ormai qualcosa di cui si sente parlare sempre meno. La tecnologia ha fatto il suo corso, e i fantastici titoli che hanno intrattenuto generazioni intere sono stati soppiantati da console e videogiochi. Eppure, per quanto il multiplayer...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.