Regole per giocare a Story Cubes

Tramite: O2O 19/10/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Rory's Story Cubes è un simpatico gioco tascabile che permette tramite il lancio dei dadi di inventare delle storie. Gioco per 1 a infinite persone, della durata di tutto il tempo che si desidera dedicargli, questi fantastici cubetti permettono di creare delle associazioni mentali che possono avere riscontro pratico anche a livello lavorativo e didattico. Le regole per giocare sono poche e molto semplici, lo sforzo maggiore è quello di lasciare libera la fantasia mettendo da parte qualsiasi freno che possa inibirci. Scopriamo questa particolare esperienza ludica con gli Story Cubes!

26

Contenuto della scatola

Lo scatolino in carta plastificata va a ricoprire un ulteriore scatolino molto compatto e resistente. Questo scatolino è provvisto di una chiusura magnetica molto efficiente che ne garantisce la chiusura e impedisce la fuoriuscita dei dadi. All'interno dello scatolino le componenti che troviamo sono il regolamento e 9 dadi.

36

Obiettivo del gioco

Lo scopo de gioco è quello di creare storie folli e coinvolgere i vostri amici o bambini in viaggi mentali esilaranti ed avvincenti. Con 9 dadi da 6 facce diverse tra loro le combinazioni possibili sono tantissime e non si finirà mai di esercitare la propria fantasia. Non ci sono vincitori, ma solo amici raggruppati per passare insieme del tempo lasciando pieno sfogo alla propria fantasia.

Continua la lettura
46

Regole del gioco

Il regolamento consiste in 3 semplici mosse: lanciare i dadi a disposizione, guardare quali facce sono disponibili dal lancio, collegare i dadi in una storia. Ogni storia inizierà con la frase "C'era una volta..." per poi lasciare spazio alla fantasia.

56

Espansioni di gioco

I dadi sono stati pubblicati con diverse tematiche: fantascienza, viaggi nel mondo e fastasy. Le estensioni sono molteplici e tutte in collaborazione con brand particolari. Sono disponibili sul sito ufficiale, www.storycubes.com , quelli a tema Looney Tunes oppure Bat Man. È possibile mischiare tra di loro dei dadi apparentemente incompatibili, per permettere di dare largo alla fantasia ed alla creatività!

66

Considerazioni sul gioco

Più che un vero e proprio gioco con un vincitore, si tratta di un'esperienza di gioco. È un modo per stimolare la creatività e sviluppare l'immaginazione. Anche le persone più timide riusciranno a lasciarsi trasportare dal gioco, ed anche se non si riesce a terminare una storia gli amici possono intervenire in vostro aiuto. È un modo per ritrovare il gusto di stare insieme e più si giocherà e più si diventerà bravi e veloci a creare dei collegamenti fantasiosi ed alle volte esilaranti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Through the Ages

Through the Ages è un gioco da tavolo in cui l'obiettivo principale è adottare, e mettere in pratica, le giuste strategie per arrichire, nel miglior modo possibile, la civilizzazione della popolazione. Questo comporta alla costruzione di città, allo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a PeaceBowl

PeaceBowl , l'Arena della Pace, è un gioco da tavolo del 2003 ideato da Angelo Porazzi. Questo gioco tattico e dinamico può essere giocato dai 2 ai 4 giocatori. Ognuno ha dalla sua parte un team composto dai 3 ai 5 guerrieri. PeaceBowl si basa sul giocare...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a 13 indizi

13 indizi è un fantastico gioco di logica da tavoli che appassiona sia grandi per piccini. In questo gioco bisognerà immedesimarsi nei panni del più grande detective di tutti i tempi: il leggendario Sherlock Holmes. Prima di divertirsi con questo sfizioso...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.