Regole per giocare a Solo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Solo è un gioco di carte piuttosto popolare, molto simile ad Uno nelle regole ma caratterizzato da un diverso mazzo di carte, di cui alcune simili a quelle di Uno ed alcune nuove.
Le regole per giocare a Solo sono piuttosto semplici e il numero dei giocatori può arrivare da due fino a dieci persone, rendendolo un gioco perfetto per passare il tempo in compagnia (anche se numerosa), anche con bambini.

26

Le carte colorate

Il mazzo di Solo è formato da 112 carte, di cui la maggior parte sono di colore giallo, rosso, verde o blu e portano stampati dei numeri (da uno a nove) o delle immagini particolari, che indicano la loro funzione all'interno del gioco: due frecce per invertire il senso del gioco (da orario ad antiorario e viceversa), una carta barrata per far saltare il turno al giocatore successivo, due dita della mano per far pescare due carte all'avversario, due mazzi di carte uniti da una doppia freccia per scambiare le carte con un altro giocatore.

36

Le carte nere

Le rimanenti dodici carte del mazzo hanno lo sfondo di colore nero e presentano rispettivamente quattro mazzi di carte collegati da frecce (per scambiare le carte con gli altri giocatori nel senso del gioco), quattro dita della mano (per far pescare quattro carte all'avversario e scegliere il colore successivo) e un quadrato suddiviso in quattro spicchi, rosso, verde, blu e giallo (per scegliere il colore).

Continua la lettura
46

Lo svolgimento del gioco

Per cominciare, un giocatore (a turno) distribuisce otto carte a testa, poi inizia colui che si trova alla sua sinistra, per poi proseguire in senso orario. Ciascun giocatore deve scartare una carta dal proprio mazzo, ponendola scoperta sopra quella precedente, che deve avere lo stesso colore o numero. Fanno eccezione le carte con sfondo nero, che possono essere scartate indipendentemente dalla carta precedente. Se non si possiede nessuna carta da poter scartare bisogna pescare dal mazzo di carte rimanenti, saltando il turno nel caso anche questa carta non sia del colore o tipo giusto.

56

Lo scopo del gioco

Lo scopo del gioco è scartare tutte le carte del proprio mazzo prima che lo facciano gli avversari, chiudendo la partita. La regola principale, che dà il nome al gioco, è che bisogna dire ad alta voce "Solo" quando si rimane con una sola carta in mano, oppure si pescano altre due carte.

66

Le altre regole del gioco

Altre regole del gioco (non sempre applicate) prevedono che se un giocatore possiede una carta identica a quella appena scartata possa giocarla anche se non è il suo turno e che le carte "più due" e "più quattro" siano cumulative (se una persona la gioca ma anche il giocatore successivo ne possiede una, questo può scartarla e far pescare la somma delle carte al prossimo nel turno).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Strega comanda Colore

"Strega comanda colore" è uno dei più famosi giochi ideati per far divertire i bambini. Esistono due modalità di gioco che si distinguono per il luogo in cui vengono svolte. Infatti, una tipologia si gioca all'aperto, possibilmente in uno spazio ampio,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Scopa

Ci sono giochi classici, cosiddetti popolari e prettamente italiani, che non passano mai di moda e sono sempre molto amati da gente di tutte le età anche se spesso colleghiamo questo gioco alle persone anziane per via della semplicità di regole! Infatti...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Blackjack

I Blackjack è un gioco che viene fatto con le carte ed è definito gioco d'azzardo. Un gioco che ha origini francesi, che sia in Francia alle origini che Italia viene indicato anche con il termine "Ventuno", solo dopo la sua esportazione negli USA ha...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.