Regole per giocare a Sfida la Piovra

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Avete mai sentito parlare o comunque giocato ad un gioco da tavolo per grandi e piccini dal nome: Sfida la Piovra? Vediamo di cosa si tratta e quali sono le regole per poterci giocare. Questo è uno do quei giochi che si possono trovare con l'etichetta 3D almeno sul sito web dell'editore. Questo gioco è adatto da 2 a 5 giocatori facendo una partita di 10-15 minuti; è un gioco tedesco ma lo si può trovare nella versione con il manuale in lingua italiana. Tra i materiali contenuti nella scatola ne troviamo molti di plastica tra cui una grande piovra con 8 tentacoli che si trova su uno scoglio, 20 piccoli granchi con 4 colori differenti che sono rosso, giallo, blu, arancione. Infine troviamo anche un paio di pinzette. Ovviamente il meccanismo che permette alla piovra di poter muovere i suoi tentacoli va a pile.

26

Cosa fare prima di iniziare a giocare

Prima di iniziare a giocare bisogna assemblare le varie componenti tutte fatte di materiale molto plasticoso. Quindi innanzitutto bisognerà costruire la piovra montando gli tentacoli e posizionando i granchi sul suo scoglio e si cerca di rivolgere le tele verso l'esterno.

36

Inizio del gioco

Adesso vediamo cosa accade all'inizio del gioco ovvero nel momento in cui è il primo turno di un giocatore. All'inizio quest'ultimo deve andare a premere la testa dell'animale ea quel punto si udirà una musica melodiosa segnale che la piovra inizierà a girare.

Continua la lettura
46

Cosa fare quando la musica si ferma

Quando la musica si ferma il giocatore potrà cercare di recuperare i granchi attraverso le pinzette scegliendone ovviamente uno tra quelli disponibili. Se si riesce a prendere il granchio senza toccare i tentacoli della piovra questo si mette nella propria riserva e quindi il turno passa il giocatore seguente.

56

Lo scopo del gioco

Vediamo dunque come si può riassumere lo scopo principale del gioco. Come dicevamo lo scopo del gioco è essenzialmente quello di andare a raccogliere in tutto i quattro granchi presenti ciascuno per ogni colore diverso che ricordiamo possono essere di colore arancione, rosso, giallo e blu.

66

Cosa si può imparare da questo gioco

Da questo gioco si può imparare prima di tutto la manualità quindi l'abilità come si possono recuperare i granchi. Poi c'è anche l'abilità nel riconoscere quale granchio può essere migliore da recuperare ed infine la regola che comporta di dover dare i granchi caduti ad altri giocatori comporta che si debba prestare attenzione a non portare un giocatore più avanti rispetto ad un altro. Ricordiamo che il salvataggio dei granchi un'attività che può interessare anche le mamme che hanno uno spirito più tranquillo rispetto ad uno combattivo degli uomini di casa. Cosa ne pensate di questo gioco lo avete mai provato?

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Sette e mezzo

Per trascorrere una serata in amicizia e in modo spensierato il gioco di carte è l’asso vincente. Tra i più tradizionali giochi italiani, tipico del periodo natalizio, c’è “Sette e mezzo”, un gioco di carte che può coinvolgere da un minimo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Jenga

Jenga è un gioco da tavolo davvero divertente a cui tutti noi abbiamo preso parte almeno una volta. Si tratta di formare una torre con una serie di mattoncini estraibili, i quali vanno rimossi man mano. Quando si priva la torre di uno o più mattoncini,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Caduta Libera

Negli ultimi anni, uno dei giochi da tavolo più amati dagli italiani è sicuramente "Caduta Libera". Questo gioco venne ideato per il successo avuto in televisione con l'omonimo programma. A rendere divertente la trasmissione "Caduta Libera" è la presenza...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.