Regole per giocare a Samurai Sword

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Samurai Sword è un gioco di carte basato su personaggi del Giappone feudale. Ogni partecipante dovrà guadagnare onore a colpi di antiche armi giapponesi, sottraendolo agli altri giocatori. Lo scopo del gioco è ottenere più punti onore dei propri nemici, combattendo fino all'ultimo sangue. In questo articolo vedremo, passo per passo, le regole per giocare a Samurai Sword.

26

I ruoli

Ogni giocatore ha un ruolo, scelto a caso a inizio partita, che lo inserisce all'interno di una squadra. I ruoli sono: shogun, samurai, ninja e ronin. L'unico che rivelerà il proprio ruolo sarà lo shogun, mentre gli altri terranno ben nascosti i propri. Le squadre sono così formate: shogun e samurai sono alleati e dovranno scontrarsi contro gli altri personaggi, i ninja (solitamente sono più di uno) saranno compagni di lotta e il ronin, invece, sarà solo. L'obiettivo è quello di riuscire a ottenere più punti onore delle altre due fazioni. Il ronin, oltre ad avere un moltiplicatore per l'onore in base a quanti partecipano al gioco, potrà fingersi un ninja o un samurai per guadagnare più punti.

36

I personaggi

Ogni personaggio è diverso dall'altro e corrisponde all'identità (nome e cognome) del giocatore. Le carte personaggio vengono pescate a caso dal mazzo e ne viene distribuita una a ogni partecipante, il quale la rivelerà ponendola scoperta sul tavolo. Per tutta la durata della partita, quello sarà il suo personaggio. Ognuno di questi ha un effetto e un determinato numero di vite. Una volta che il personaggio perderà le sue vite, cederà un punto onore a chi lo ha sconfitto e sarà indifeso fino al suo prossimo turno.

Continua la lettura
46

Essere indifeso

Un giocatore è indifeso quando ha perso tutte le vite oppure quando non ha carte in mano. Personaggi indifesi non possono essere bersaglio di armi (a meno che queste non prevedano una persona indifesa come bersaglio), o di alcune carte evento, come "Ju Jitsu" e "Grido di battaglia". Gli indifesi, inoltre, non contano nel conteggio della distanza.

56

La distanza

La distanza corrisponde a quanto è lontano un giocatore rispetto a dove siamo seduti noi. Per esempio, i giocatori che siedono esattamente alla nostra destra e sinistra saranno a distanza 1, quelli che siedono un posto più lontano saranno a 2 e così via...
Ogni arma ha una determinata distanza a cui può arrivare, la quale può essere intralciata se il bersaglio indossa un'armatura (carta "Armatura").

66

Le armi, gli eventi e gli equipaggiamenti

Ogni turno il giocatore può utilizzare un'arma alla distanza scritta sulla carta. Le carte arma hanno lo sfondo rosso e sono facilmente riconoscibili, poiché presentano la distanza massima a cui possono essere lanciate e il numero di ferite inferte.
Esistono carte, "Concentrazione" ad esempio, che aumentano il numero massimo di armi utilizzabili nel proprio turno. Le carte evento sono gialle e, nel proprio turno, se ne possono giocare quante se ne vogliono. Una particolare eccezione è la carta "Parata", utilizzabile nel turno altrui per difendersi da un'arma o da un "Grido di battaglia". Le carte equipaggiamento sono blu e, una volta utilizzate, rimarranno davanti al giocatore per sempre, o almeno fino a quando qualcuno non riuscirà a scartarle.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Strega comanda Colore

"Strega comanda colore" è uno dei più famosi giochi ideati per far divertire i bambini. Esistono due modalità di gioco che si distinguono per il luogo in cui vengono svolte. Infatti, una tipologia si gioca all'aperto, possibilmente in uno spazio ampio,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Scopa

Ci sono giochi classici, cosiddetti popolari e prettamente italiani, che non passano mai di moda e sono sempre molto amati da gente di tutte le età anche se spesso colleghiamo questo gioco alle persone anziane per via della semplicità di regole! Infatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.