Regole per giocare a Ricochet Robots

Tramite: O2O 24/03/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

C?è chi sostiene che presto l?intelligenza artificiale aiuterà l?uomo nella risoluzione di complicati problemi e che le macchine, fredde calcolatrici sgravate da coscienza ed emozioni, siano molto più efficienti di noi. Ebbene, in Ricochet Robots qualcosa deve essere andato storto. I poveri robot che ci troveremmo a guidare sono solo gusci vuoti e se non fosse per l?intervento del giocatore se ne starebbero fermi sul tabellone senza fare niente. Peggio va quando si muovono perché finiscono invariabilmente per andare a cozzare contro un muro.
Non c?è niente da fare, bisogna rimboccarsi le maniche e preparare il cervello a una buona dose di problem solving perché in Ricochet Robots c?è da pensare e bisogna farlo alla svelta se non si vuole restare indietro.
Se i problemi difficili vi spaventano, niente paura, in questa guida affrontiamo i passaggi di gioco uno per volta: ecco di seguito le regole su come giocare a Ricochet Robots.

26

Come si prepara il gioco

La scatola di gioco contiene quattro plance di cartone, quattro robottini, un pezzo centrale di plastica, una clessidra della durata di un minuto, quindici simboli di cartone equivalenti agli stessi simboli presenti sulle plance.
Per cominciare si montano le quattro plance (sono stampate su entrambe i lati) in modo casuale. Ci sono 96 modi diversi per disporle tra loro. Si fissano le plance montando il pezzo centrale di plastica che forma anche il centro del nostro tabellone. Si dispongono i quattro robottini sul tabellone in maniera casuale. Si estrae uno dei quindici segnalini e lo si dispone al centro del tabellone in modo che tutti i giocatori possano vederlo.

36

Scopo del gioco

Una volta che sarà estratto il segnalino quello diverrà il nostro obiettivo di gioco. Ogni segnalino di cartone ha un colore e una forma precisi che corrispondono a quelli stampati sul tabellone. Ad esempio, supponiamo di estrarre un segnalino a forma di cerchio azzurro, allora dobbiamo andare a cercare lo stesso simbolo sul tabellone. Lo scopo del gioco è raggiungere il simbolo stampato con il robottino dello stesso colore. Se è il cerchio azzurro allora il corrispondente robottino sarà quello azzurro. Il giocatore che riesce a portare il robottino attivo sul segnalino stampato con il numero minimo di mosse vincerà la partita.
L?unica eccezione è costituita dal segnalino vortice. In questo caso tutti i robottini saranno attivi e uno qualsiasi potrà essere portato sul segnalino vortice stampato per vincere la partita.

Continua la lettura
46

Come si muovono i robottini

Sulla plancia di gioco i robottini si possono muovere in orizzontale o in verticale. Una volta mosso quello continua ad andare fino a quando non incontra un muro. Questa costituisce una mossa. Una volta che il robottino sbatte contro il muro si ferma. A questo punto la seconda mossa consiste nel farlo muovere in una delle direzioni restanti. Il giocatore può muovere sia il robottino attivo (scopo principale del gioco) che è quello dello stesso colore del segnalino estratto, sia gli altri tre robottini rimanenti in modo da formare degli ostacoli su cui il robottino attivo andrà a sbattere e quindi fermarsi. In pratica gli altri tre robottini (che si muovo seguendo la stessa regola di quello attivo) possono rivelarsi utili come punto di fermata e cambio direzione.

56

Come funzionano i turni di gioco

Quando si estrae un segnalino e lo si mette al centro del tabellone inizia il primo turno di gioco. A questo punto ogni giocatore inizia a pensare alle mosse necessarie per far raggiungere al robottino attivo il segnalino corrispondente stampato sulla plancia di cartone. Deve pensare al minor numero di mosse possibili. Appena un giocatore pensa di aver trovato la soluzione dichiara ad alta voce il numero di mosse necessario secondo la sua strategia. Gira la clessidra. In un minuto di tempo gli altri giocatori devono fare la loro dichiarazione. Quando il minuto termina, inizia per primo il giocatore che ha dichiarato il minor numero di mosse (in caso di dichiarazioni identiche, inizia per primo il giocatore in svantaggio nel punteggio). Muove il robottino contando le mosse a voce alta, se si rivelano superiori a quelle da lui dichiarate allora perde e tocca al prossimo giocatore che ha dichiarato il successivo numero minimo di mosse. Vince chi raggiunge il segnalino con un numero di mosse pari o inferiore a quelle dichiarate. Spostare un robottino non attivo costituisce una mossa.

66

Come si contano i punti

In una partita a due giocatori vince chi per primo colleziona otto simboli. I una partita a tre giocatori vince chi colleziona sei simboli e in una partita a quattro bastano cinque simboli. Il gioco però non pone limiti al numero di giocatori per cui se siete in più di quattro allora giocate fino a quando non terminano i segnalini da conquistare e poi contate chi ne possiede di più.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a 13 indizi

13 indizi è un fantastico gioco di logica da tavoli che appassiona sia grandi per piccini. In questo gioco bisognerà immedesimarsi nei panni del più grande detective di tutti i tempi: il leggendario Sherlock Holmes. Prima di divertirsi con questo sfizioso...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Sbarazzo: regole e consigli

Il gioco delle carte, come molti altri, è apprezzato e usato da tante persone spaziando dai più giovani ai più maturi. Ci sono molto giochi che si posso fare ed ora vorrei prendere in considerazione quelli fatti con le carte, cosiddette, da briscola....
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...