Regole per giocare a Piripicchio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nei momenti dove non bisogna fare qualcosa di importante, è sempre meglio impiegare il tempo libero a disposizione con un gioco allegro. Molte persone cercano di trascorrere qualche ora in palestra o facendo dell'attività sportiva all'aperto (come il jogging o il calcio). Altrettanta gente è invece piuttosto casalinga, dunque preferisce fare una rilassante e divertente partita a carte.  

26

Distribuire le carte ai giocatori di Piripicchio

Una prima regola per giocare a Piripicchio è quella di avere un numero di giocatori che si può dividere per le 40 carte del mazzo. Questo non deve però risultare troppo elevato e dunque è meglio giocarci in due, quattro o cinque. La quantità di carte da distribuire ai concorrenti deve essere la stessa. Ogni carta ripartita tra gli sfidanti non deve venire assolutamente scoperta. In caso contrario, bisogna mischiare nuovamente il mazzo e ridistribuire le carte ai giocatori di Piripicchio.

36

Scoprire le carte avute dal mazziere

Una seconda regola per giocare a Piripicchio è quella di iniziare a scoprire una carta per volta dal proprio mazzo. A cominciare il gioco deve essere il giocatore posizionato alla sinistra del mazziere che ha distribuito le carte. Qualora la carta scoperta fosse un asso, bisogna metterla al centro del tavolo da gioco. Tutte le ulteriori carte vanno invece depositate in prossimità del mazzetto avuto, collocate sopra quelle degli altri sfidanti a Piripicchio o messe tra le carte centrali.

Continua la lettura
46

Non commettere errori, in modo da non prendere schiaffi durante il gioco

Una terza regola per giocare a Piripicchio è "punire" il giocatore che sbaglia con un leggero schiaffo sulla mano. Gli errori che si possono fare riguardano soltanto la nuova carta scoperta ad ogni mano di gioco. L'asso non viene posizionato al centro del tavolo o la carta che si può mettere sopra quella di un avversario non viene attaccata? Una carta da mettere centralmente viene depositata sul mazzetto personale? I sfidanti devono schiaffeggiare lievemente la mano di chi ha fatto lo sbaglio.

56

Terminare le carte per vincere

Una quarta regola per giocare a Piripicchio è quella di finire le carte prima degli avversari. Questo non dipende assolutamente dalla bravura personale, in quanto occorre avere fortuna nel possedere le carte giuste. Essere fortunati non basta per la vittoria. Bisogna stare così attenti da non fare errori di gioco. Commettere sbagli può impedire la vittoria a Piripicchio, anche venendo baciati dalla sorte. Vincere al gioco richiede dunque parecchia attenzione ed una buona dose di fortuna.

66

Scegliere una carta del mazzo, per stabilire quelle da usare come penitenza

Una quinta regola per giocare a Piripicchio riguarda soltanto il giocatore perdente, l'unico che non ha terminato le carte del suo mazzetto. Chi perde al gioco deve scegliere una carta e dire se iniziare dal basso o dall'altro del mazzo. Tutte le carte precedenti a quella indicata devono venir impiegate come castigo al perdente nel gioco del Piripicchio. I bastoni e le spade corrispondono rispettivamente a pugni e spadate. Le coppe e le denari comportano rispettivamente il carro armato ed i pizzicotti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a 13 indizi

13 indizi è un fantastico gioco di logica da tavoli che appassiona sia grandi per piccini. In questo gioco bisognerà immedesimarsi nei panni del più grande detective di tutti i tempi: il leggendario Sherlock Holmes. Prima di divertirsi con questo sfizioso...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Sbarazzo: regole e consigli

Il gioco delle carte, come molti altri, è apprezzato e usato da tante persone spaziando dai più giovani ai più maturi. Ci sono molto giochi che si posso fare ed ora vorrei prendere in considerazione quelli fatti con le carte, cosiddette, da briscola....
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.