Regole per giocare a Otto il Maialotto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Otto il Maialotto che fa il Botto è un gioco della Hasbro, particolarmente adatto ai più piccoli per la sua semplicità. Assicura tuttavia tanto divertimento a tutta la famiglia e a giocatori di qualunque età. Lo scopo è dare da mangiare a Otto, evitando che la sua pancia si gonfi a tal punto da esplodere. Le regole per giocare sono pochissime e molto intuitive. Vediamole insieme.

26

La preparazione del gioco

L'estrema facilità del gioco è dovuta in primo luogo agli elementi di cui è formato. Si tratta infatti di pochissime componenti, dal design simpatico ed essenziale. Nella scatola si trova Otto, un maialino panciuto vestito da cuoco e caratterizzato da un'apertura sulla bocca, un set di 16 hamburger di colori diversi e numerati, e un dado dalle facce colorate, che determinerà le azioni durante il gioco. Possono partecipare da 2 a 6 giocatori, sopra i 4 anni di età, e la sessione di gioco dura attorno ai 15 minuti.

36

Il lancio dei dadi

Una volta preparato tutto l'occorrente e posizionato gli hamburger in modo che sia visibile solo la faccia colorata e non il numero, si può cominciare a giocare. Il giocatore di turno dovrà tirare il dado, dotato di alcune facce colorate, di una faccia multicolore e di una faccia X. Se al lancio del dado il giocatore otterrà una faccia colorata, dovrà pescare a scelta un hamburger dello stesso colore e guardare il numero segnato sotto di esso. Se uscirà la faccia multicolore, il giocatore sarà autorizzato a scegliere un hamburger del colore che preferisce. Se invece esce il lato X, nessun hamburger sarà pescato e il turno passa al giocatore successivo.

Continua la lettura
46

L'hamburger è servito!

Una volta pescato l'hamburger numerato, il giocatore di turno dovrà infilarlo nella bocca di Otto, per poi schiacciare il suo capello da cuoco tante volte quante indicate dal numero segnato sotto al panino. Man mano che il cappello viene schiacciato, la pancia di Otto si gonfia sempre di più. Si continua in questo modo anche nei turni successivi, dando da mangiare a Otto e sperando che la sua pancia non faccia esplodere la casacca da cuoco. Nonostante la fortuna sia la componente principale di questo gioco, c'è spazio anche per un po' di arguzia. Quando si ottiene la possibilità di pescare un hamburger a scelta, è utile ricordare i numeri già usciti. Se già sono stati giocati hamburger di un certo colore e dai numeri alti, è probabile che in tavola rimangano i numeri più bassi di quel colore, ed è dunque saggio scegliere tra uno di quelli.

56

La fine del gioco

Al termine della partita non c'è un vincitore, ma si determina solo chi ha perso. Quando la pancia di Otto si gonfierà a tal punto che la casacca si aprirà, a perdere è il giocatore di turno, quello che ha appena dato da mangiare al maialotto e schiacciato il suo cappello. A questo punto si dichiara anche la fine del gioco.

66

Ricominciare la partita

Una volta terminata una partita, è subito possibile ricominciarne un'altra. Basta solo recuperare i panini che Otto si è mangiato, e sgonfiare la sua pancia. Per fare in modo che la pancia torni alle dimensioni originarie, è sufficiente girare il codino del maiale e prendere i panini da un'apertura sulla schiena di Otto. Si richiude infine la casacca bianca del maialotto e si può ricominciare a giocare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Otto minuti per un Impero

Otto minuti per un Impero è uno dei giochi da tavola più apprezzati del momento. Adatto per giocatori dai 12 anni in su, esso consente sfide avvincenti ad un numero compreso tra i 2 e i 5 giocatori.Ogni partita ha una durata compresa tra gli 8 e i 20...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Ubongo

Ubongo è un simpatico gioco da tavolo che piacerà moltissimo sia ai grandi che ai bambini. Generalmente si ritiene che sia indicato dagli otto anni in su dato che, almeno alle prime partite, risulta particolarmente difficile. La parola 'Ubongo' deriva...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Tressette

Tressette è un gioco di carte italiano, che trae le sue origini dall'area romana. Vi sono diverse varianti, che cambiano in base alle conoscenze del gioco da parte dei giocatori. La località ha una parte fondamentale, perché spesso ne determina le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.