Regole per giocare a Muffa Rialzo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Il gioco Muffa Rialzo ha facili regole adatto a bambini tra i 3 e i 12 anni. È necessario disporre di uno spazio aperto in cui giocare (va bene anche una palestra) nel quale i bambini possano correre in sicurezza. Lo spazio dovrà disporre anche punti rialzati, come muretti, panchine, sedie o simili, sui quali i bambini possano salire agevolmente. Vi spiego ora quali sono le regole per giocare a Muffa Rialzo.

28

Occorrente

  • spazio aperto o palestra
38

Prima regola: scegliere chi "sta sotto"

Per iniziare viene scelto un bambino, magari tramite una conta (o, se c'è, questo ruolo può essere svolto dall'animatore del gruppo) che avrà il compito di dire a voce alta "muffa rialzo" mentre tutti gli altri bambini corrono nello spazio prescelto cercando di non farsi prendere. Per una buona riuscita del gioco si consiglia di avere almeno sei partecipanti.

48

Seconda regola: come comportarsi all'ordine "Muffa Rialzo"

Il gioco inizia quindi con i bambini sparsi e distanziati, in modo da occupare tutto lo spazio prescelto, e uno di loro, scelto in precedenza, dice ad alta voce "muffa rialzo". A questo punto tutti i bambini devono cercare di salire su un posto rialzato, come appunto un gradino, una panchina, eccetera in modo da non avere i piedi che toccano terra. Chi ha gridato "muffa rialzo" deve cercare di prendere chi ha ancora i piedi posati a terra e non su un punto rialzato. Chi viene preso si scambierà di ruolo con l'acchiappatore ed il gioco prosegue.

Continua la lettura
58

Conclusioni

È indubbio che questo semplice gioco sia adatto ai bambini di tutte le età, sviluppi le loro capacità motorie e favorisca l'aggregazione. È sicuramente molto divertente e non necessita di spese, può essere infatti realizzato in ogni momento ed in qualsiasi situazione senza grossi impedimenti, fatte salve alcune verifiche iniziali come verrà spiegato più avanti.

68

Varianti alle regole

Il gioco è conosciuto in tutta Italia anche se con nomi diversi e regole leggermente diverse: ad esempio è chiamato anche rampichino, alto/basso, rialzo, eccetera. Anche se le regole sono di poco diverse il gioco è sostanzialmente lo stesso. In tutte le versioni è necessario salire su un punto alto per non farsi prendere da chi sta sotto, la frase detta ad alta voce invece cambierà e potrà essere "rialzo", oppure "alto" o "basso". In quest'ultimo caso, in cui "alto" e "basso" verranno dichiarati velocemente, sarà possibile essere presi se non si è nella condizione declamata.

78

Consigli

I consigli in fondo solo pochi: scegliere un posto sicuro e privo di pericoli visto che i bambini correranno e saranno distratti dal gioco; fare attenzione ai punti su cui i bambini dovranno salire (ad esempio niente muretti pericolanti o sedie traballanti); avere un gruppo di almeno 6 bambini ma il gioco diventa più divertente con un bel gruppo superiore a dieci bambini. Infine: buon divertimento!

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • almeno 6 partecipanti

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Pictureka

Pictureka è un simpaticissimo gioco da tavolo, adatto sia ad adulti che a bambini. Le caratteristiche più importanti per poter essere un ottimo giocatore sono: una super vista, ottimo ingegno e buona memoria! La scatola del gioco contiene: 9 tessere...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Strega comanda Colore

"Strega comanda colore" è uno dei più famosi giochi ideati per far divertire i bambini. Esistono due modalità di gioco che si distinguono per il luogo in cui vengono svolte. Infatti, una tipologia si gioca all'aperto, possibilmente in uno spazio ampio,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.