Regole per giocare a Marco Polo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Marco Polo è uno dei giochi più divertenti che si possono fare con gli amici in piscina (al mare è un po' più scomodo). I partecipanti devo essere al mimino tre, uno dei quali prenderà il posto di "Marco" mentre gli altri saranno i "Polo". Le origini di questo gioco non sono certe, ma molti lo collegano al personaggio storico di Marco Polo (da cui prende nome il gioco) proprio perché anche lui non era certo di quale direzione avrebbe preso nel suo viaggio. Sebbene le sue origini non siano chiare, le regole per giocare a questo gioco lo sono.

26

Scegliere un "Marco"

Fra tutti i partecipanti al gioco bisogna sceglierne uno che occupi il ruolo di "Marco", ovvero colui che poi andrà a cercare gli altri giocatori. Questo giocatore dovrà tenere gli occhi chiusi per tutto il tempo: dalla conta fino alla cattura. In questa parte il gioco "Marco Polo" può essere associato a "Mosca Cieca".

36

La conta

Tutti i partecipanti devono trovarsi all'interno della piscina al momento della conta. "Marco" conterà fino a 10, lasciando il tempo ai "Polo" di disperdersi nella piscina, allontanandosi e diminuendo quindi le possibilità di essere catturati. Naturalmente chi vuole può anche rimanere vicino a "Marco", con la consapevolezza che sarà molto più facile essere catturato.

Continua la lettura
46

Alla fine della conta, inizia il vero gioco

"Marco", che ha appena finito la conta, deve mantenere ancora gli occhi chiusi, gridando il suo nome. Gli altri giocatori, a questo punto, devono gridare il loro nome (ovvero "Polo") indicando in un certo modo a Marco dove sono. Questo procedimento può essere ripetuto quante volte si vuole. Se per caso un giocatore non risponde alla chiamata e tutti i giocatori sono d'accordo sul suo fallo, allora questo giocatore diventerà il nuovo "Marco".

56

"Marco" dovrebbe sfruttare la voce degli altri giocatori ed andarli a catturare

"Marco" a questo punto ha la possibilità di andare a catturare i giocatori che sente più vicini. Naturalmente i "Polo" dopo aver gridato il loro nome possono benissimo spostarsi, anche sott'acqua. Se sei "Marco", dovrai procedere con cautela, senza rischiare di farti male. A questo proposito, puoi appoggiare una mano sul bordo della piscina, in modo tale da orientarti meglio. Inoltre se stai camminato, tieniti sempre pronto per nuotare ed acchiappare i "Polo", ma non fiondarti perché potresti farti seriamente male.

66

I "Polo" devono allontanarsi da "Marco"

Prima del gioco dovreste puntualizzare se sarà possibile per i "Polo" uscire e stare sul bordo della piscina o no. Alcune varianti del gioco lo permettono a patto che una parte del corpo rimanga nell'acqua. Se invece decidete che il gioco è valido anche quando i "Polo" stanno completamente fuori dall'acqua, state attenti perché i bordi della piscina possono essere molti scivolosi. A questa variante si può associare una nuova regola, che è quella del "Pesce fuor d'acqua": se Marco ha il sospetto che qualcuno sia uscito dalla piscina ha la possibilità di gridare "pesce fuor d'acqua" e di aprire gli occhi per un momento. Nel caso in cui abbia ragione il giocatore che si trova fuori dalla piscina diventa il nuovo "Marco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Strega comanda Colore

"Strega comanda colore" è uno dei più famosi giochi ideati per far divertire i bambini. Esistono due modalità di gioco che si distinguono per il luogo in cui vengono svolte. Infatti, una tipologia si gioca all'aperto, possibilmente in uno spazio ampio,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.