Regole per giocare a La Cucaracha

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dei grossi scarafaggi sono determinati a infestare la vostra cucina, siete pronti a scacciarli, mossa dopo mossa, prima dei vostri avversari? Questo divertentissimo gioco, La Cucaracha, edito da Ravensburger, può essere giocato da 2 a 4 giocatori dai 6 anni in su. E coinvolge tutta la famiglia con la sua semplice e appassionante dinamica di gioco. Lo scopo è quello di formare, tramite le indicazioni date dal lancio dei dadi, un labirinto sul tabellone di gioco, per dirigere lo scarafaggio verso una delle trappole. Il nome del gioco, "cucaracha” è semplicemente la traduzione di “scarafaggio” in spagnolo. Pronti a disinfestare? Ecco le regole di questo fantastico gioco.

26

Le componenti

In dotazione c'è, oltre al libretto di istruzioni, un tabellone di gioco, uno scarafaggio meccanico, quattro diverse trappole dove attrarre la Cucaracha, una serie di posate di plastica in miniatura, un dado e alcuni gettoni di cartone che rappresentano le vittorie di ogni giocatore.

36

Il montaggio

Il libretto di istruzioni fornisce tutte le indicazioni per montare il tabellone di gioco. Le posate devono essere incastrate in appositi perni già presenti sulla plancia. Alla fine del montaggio, le posate risulteranno mobili e potranno essere girate in modo da formare quattro diverse combinazioni di labirinto, per una sfida più interessate e movimentata. Lo scarafaggio parte intrappolato nel labirinto da noi costruito. Il tabellone di gioco permette inoltre di posizionare le quattro trappole in dotazione, una per ogni angolo della plancia e appartenenti ai vari partecipanti, che rappresentano delizie (si fa per dire) per attrarre l'invadente scarafaggio: pesce avariato, pane e formaggio invecchiati e (un notevole salto di qualità) della cioccolata.

Continua la lettura
46

L'inizio del gioco

Il gioco ha inizio con il primo lancio di dado. Le quattro facce rappresentano una forchetta, un coltello, un cucchiaio oppure un punto di domanda. Se dal lancio del dado risulta una delle posate, il giocatore dovrà muovere la posata corrispondente (una a scelta) sulla plancia di gioco, mentre se esce il punto di domanda può decidere da solo cosa scegliere, tra tutte le posate presenti. Le posate possono essere mosse solo in orizzontale o in verticale.

56

La vittoria

Dopo tutte le frenetiche mosse, lo scarafaggio andrà a finire in una delle quattro trappole sistemate agli angoli della plancia di gioco e il turno sarà vinto dal giocatore a cui appartiene quella trappola. Ma il gioco non finisce così! Al vincitore sarà assegnato un gettone, e il gioco prosegue. Solo chi riesce a ottenere cinque gettoni potrà essere proclamato vincitore del gioco.

66

Un piccolo consiglio

Attenzione! La cucaracha si muove in fretta, perciò siate veloci nel lanciare i dadi. Appena il vostro avversario fa la sua mossa, fate subito anche la vostra, in questo modo potresti anticipare i movimenti dello scarafaggio e impedire, anche all'ultimo secondo, che entri nella trappola dell'altro giocatore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Strega comanda Colore

"Strega comanda colore" è uno dei più famosi giochi ideati per far divertire i bambini. Esistono due modalità di gioco che si distinguono per il luogo in cui vengono svolte. Infatti, una tipologia si gioca all'aperto, possibilmente in uno spazio ampio,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Scopa

Ci sono giochi classici, cosiddetti popolari e prettamente italiani, che non passano mai di moda e sono sempre molto amati da gente di tutte le età anche se spesso colleghiamo questo gioco alle persone anziane per via della semplicità di regole! Infatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.