Regole per giocare a La Cucaracha

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dei grossi scarafaggi sono determinati a infestare la vostra cucina, siete pronti a scacciarli, mossa dopo mossa, prima dei vostri avversari? Questo divertentissimo gioco, La Cucaracha, edito da Ravensburger, può essere giocato da 2 a 4 giocatori dai 6 anni in su. E coinvolge tutta la famiglia con la sua semplice e appassionante dinamica di gioco. Lo scopo è quello di formare, tramite le indicazioni date dal lancio dei dadi, un labirinto sul tabellone di gioco, per dirigere lo scarafaggio verso una delle trappole. Il nome del gioco, "cucaracha” è semplicemente la traduzione di “scarafaggio” in spagnolo. Pronti a disinfestare? Ecco le regole di questo fantastico gioco.

26

Le componenti

In dotazione c'è, oltre al libretto di istruzioni, un tabellone di gioco, uno scarafaggio meccanico, quattro diverse trappole dove attrarre la Cucaracha, una serie di posate di plastica in miniatura, un dado e alcuni gettoni di cartone che rappresentano le vittorie di ogni giocatore.

36

Il montaggio

Il libretto di istruzioni fornisce tutte le indicazioni per montare il tabellone di gioco. Le posate devono essere incastrate in appositi perni già presenti sulla plancia. Alla fine del montaggio, le posate risulteranno mobili e potranno essere girate in modo da formare quattro diverse combinazioni di labirinto, per una sfida più interessate e movimentata. Lo scarafaggio parte intrappolato nel labirinto da noi costruito. Il tabellone di gioco permette inoltre di posizionare le quattro trappole in dotazione, una per ogni angolo della plancia e appartenenti ai vari partecipanti, che rappresentano delizie (si fa per dire) per attrarre l'invadente scarafaggio: pesce avariato, pane e formaggio invecchiati e (un notevole salto di qualità) della cioccolata.

Continua la lettura
46

L'inizio del gioco

Il gioco ha inizio con il primo lancio di dado. Le quattro facce rappresentano una forchetta, un coltello, un cucchiaio oppure un punto di domanda. Se dal lancio del dado risulta una delle posate, il giocatore dovrà muovere la posata corrispondente (una a scelta) sulla plancia di gioco, mentre se esce il punto di domanda può decidere da solo cosa scegliere, tra tutte le posate presenti. Le posate possono essere mosse solo in orizzontale o in verticale.

56

La vittoria

Dopo tutte le frenetiche mosse, lo scarafaggio andrà a finire in una delle quattro trappole sistemate agli angoli della plancia di gioco e il turno sarà vinto dal giocatore a cui appartiene quella trappola. Ma il gioco non finisce così! Al vincitore sarà assegnato un gettone, e il gioco prosegue. Solo chi riesce a ottenere cinque gettoni potrà essere proclamato vincitore del gioco.

66

Un piccolo consiglio

Attenzione! La cucaracha si muove in fretta, perciò siate veloci nel lanciare i dadi. Appena il vostro avversario fa la sua mossa, fate subito anche la vostra, in questo modo potresti anticipare i movimenti dello scarafaggio e impedire, anche all'ultimo secondo, che entri nella trappola dell'altro giocatore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Labyrinth

Questo gioco per la famiglia è pensato espressamente per i fan del film cult omonimo (che, oltre ad annoverare un favoloso David Bowie tra i protagonisti, ha lanciato la bella Jennifer Connelly) e per tutti i nostalgici degli anni '80. Con la scusa di...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Otto minuti per un impero

"Otto minuti per un impero" è un gioco da tavolo rapido e divertente, basato sulla strategia e sull'astuzia, inventato da Ryan Laukat. Il titolo fa riferimento alla breve durata dello svolgimento, ma non fatevi ingannare dalla velocità di gioco. Otto...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Dust

Dust è un gioco da tavolo strategico pubblicato nel 2007 da Editrice Giochi e ambientato su una plancia di gioco composta da un planisfero con quarantotto zone di terra, ventotto aree di mare, giacimenti e sei capitali. Il gioco è simile al Risiko,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Backgammon

Il Backgammon è uno dei più popolari giochi da tavolo ancora giocati in tempi moderni. Anche se non è famoso come la dama o gli scacchi, esattamente come questi ultimi condivide una storia millenaria, risalente a migliaia di anni fa in Asia Minore....
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Ubongo

Ubongo è un simpatico gioco da tavolo che piacerà moltissimo sia ai grandi che ai bambini. Generalmente si ritiene che sia indicato dagli otto anni in su dato che, almeno alle prime partite, risulta particolarmente difficile. La parola 'Ubongo' deriva...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Labirinto Magico

Il "Labirinto Magico" ("Das Verruckte Labyrinth") è uno dei più popolari giochi da tavolo della Ravensburger ideato da Max J. Kobbert nel 1986; nel corso del tempo ha subito diverse riedizioni con formule e caratteristiche diverse. Il gioco base, che...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Gioco dell'Oca

Il gioco dell'oca è uno dei giochi da tavolo più famosi al mondo. Molto probabilmente il gioco risale all'antica Cina e che avesse regole simili a quelle odierne. Anche all'interno della storia rinascimentale di Firenze è presente questo gioco. Nonostante...
Giochi da tavolo

Come giocare a Finanzopoly

Finanzopoly è un gioco da tavolo molto simile al Monopoly, come sembra suggerire anche la somiglianza tra i due nomi. Finanzopoly si rivolge dai 2 ai 6 giocatori di qualsiasi età e prevede una durata di gioco di circa un paio d'ore, proprio come il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.