Regole per giocare a Jenga

Tramite: O2O 07/09/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Jenga è un gioco da tavolo davvero divertente a cui tutti noi abbiamo preso parte almeno una volta. Si tratta di formare una torre con una serie di mattoncini estraibili, i quali vanno rimossi man mano. Quando si priva la torre di uno o più mattoncini, si va a minare la stablità della stessa. Lo scopo del gioco è di non far crollare la torre, altrimenti il responsabile perderà la partita. Per giocare a Jenga bisogna osservare delle piccole semplici regole. Si tratta di fare attenzione e studiare la mossa vincente per aggiudicarsi la sfida. Vediamo allora quali sono gli accorgimenti da seguire per mandare avanti correttamente un'avvincente partita a Jenga.

26

Occorrente

  • Jenga
  • Uno o più sfidanti
  • Precisione e furbizia
  • Conoscenze di base sul gioco
36

Innalzare la torre

La prima cosa da fare per giocare a Jenga è assemblare la torre con tutti i mattoncini. In questo caso c'è già una prima regola da seguire. I tasselli vanno collocati in gruppetti da 3 partendo dal basso. Dopo aver poggiato il primo livello sul tavolo, creiamo il secondo con altri 3 mattoncini. Stavolta però dovremo disporli in modo diverso, ossia perpendicolarmente rispetto ai primi 3. Se ad esempio abbiamo collocato il primo strato in senso orizzontale, il secondo dovrà essere in senso verticale. Alterniamo queste 2 direzioni fino a giungere alla sommità della torre. Assicuriamoci che sia ben dritta e soprattutto stabile, dopodiché potremo dare inizio alla partita.

46

Fare la prima mossa

Ora che la partita risulta avviata, il primo giocatore dovrà iniziare a rimuovere un mattoncino dalla torre di Jenga. Si può cominciare da qualunque piano, purché si tenga conto del fatto che la torre deve rimanere in piedi il più a lungo possibile. Non vale rimuovere un mattoncino dalla sommità. Questa è una regola che bisogna rispettare, pena la squalifica dal gioco. Si può scegliere qualunque altro livello e il mattoncino da rimuovere deve essere soltanto uno per ciascun turno. Un'altra regola da osservare riguarda il fatto che, in fase di rimozione del blocchetto, non si può tenere ferma la torre con l'altra mano. In questa fase non serve andare di fretta. Meglio ragionare sulle proprie mosse e agire con estrema delicatezza.

Continua la lettura
56

Collocare i mattoncini estratti sulla sommità della torre

Dopo aver rimosso il tassello da un punto qualsiasi della torre, ecco che spunta fuori un'altra regola da rispettare per giocare a Jenga. I mattoncini vanno ricollocati sulla sommità della torre. Bisogna dunque lasciare che l'avversario faccia la sua mossa. Un trucchetto piuttosto efficace per accelerare la sconfitta dei nostri amici sta nel fatto di rimuovere tutti i tasselli "sicuri" quando è il nostro turno. In questo modo lasceremo ben poche possibilità agli altri di garantire stabilità alla torre. Colui che la farà crollare perderà la partita, regalando punti preziosi a noi. Ovviamente si tratta di puntare alla lealtà. Lasciamo che sia il caso a decretare il perdente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Adottare una strategia efficace per rimuovere solo i mattoncini non pericolanti dalla torre.
  • Non reggere la torre con l'altra mano.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a PeaceBowl

PeaceBowl , l'Arena della Pace, è un gioco da tavolo del 2003 ideato da Angelo Porazzi. Questo gioco tattico e dinamico può essere giocato dai 2 ai 4 giocatori. Ognuno ha dalla sua parte un team composto dai 3 ai 5 guerrieri. PeaceBowl si basa sul giocare...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a 13 indizi

13 indizi è un fantastico gioco di logica da tavoli che appassiona sia grandi per piccini. In questo gioco bisognerà immedesimarsi nei panni del più grande detective di tutti i tempi: il leggendario Sherlock Holmes. Prima di divertirsi con questo sfizioso...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Sbarazzo: regole e consigli

Il gioco delle carte, come molti altri, è apprezzato e usato da tante persone spaziando dai più giovani ai più maturi. Ci sono molto giochi che si posso fare ed ora vorrei prendere in considerazione quelli fatti con le carte, cosiddette, da briscola....
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Ghost Blitz

Ghost Blitz, in italia "Fantascatti", è un gioco di società pensato per i più piccoli, ma rivolto anche ai grandi. L'ambientazione è un antico castello infestato da Boldovino, un simpatico fantasmino che per trascorrere il tempo fa sparire alcuni...