Regole per giocare a Hyperborea

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Hyperborea è un gioco da tavolo piuttosto recente, ideato dall'ideatore di giochi Pierluca Zizzi. Il numero massimo di giocatori è 6. Si tratta di un gioco in cui 6 fazioni - ognuna con i propri vantaggi e i propri difetti - devono soddisfare determinati obiettivi. Si tratta di un gioco da tavolo che fa uso di veri e propri "cubi colorati" che appartengono a un giocatore in base al suo progresso nel gioco. La durata media di ogni partita si aggira dai 90 minuti per le partite brevi alle 3 ore per quelle più lunghe. Le regole per giocare a Hyperborea sono piuttosto complesse, quindi speriamo che questa guida vi semplifichi la vita.

26

L'inizio del gioco

Il gioco si svolge su una mappa specifica che si espande col progredire del gioco. All'inizio di ogni gioco, i giocatori scelgono uno dei quattro mazzi possiedono un cubo di ogni colore che rappresenta i sei elementi del gioco (scienza, commercio, progresso, crescita, guerra ed esplorazione), più uno di un colore a scelta. Servono anche una plancia per ogni giocatore, un sacco da cui estrarre i cubi, dieci miniature che rappresentano soldati, diciotto miniature di fantasmi e dei segnalini. Una volta assemblata la tavola, i giocatori scoprono quindi due carte tecnologia dal mazzo e sistemano tre miniature nella loro capitale.

36

Le fasi e i cubi

Durante la propria fase, i giocatori pescano tre cubi dal sacco. Il loro turno termina quando essi finiscono i cubetti nel loro sacco. Durante le loro fasi, i giocatori mettono i loro cubi sulle azioni di base e quelle acquisite, ma durante un turno ne devono attivare solo una. Le azioni richiedono due cubi, mentre l'acquisizione di altre carte civilizzazione ne richiede tre. Alla fine delle fasi, i giocatori rimettono i cubi che non hanno attivato azioni nel sacco.

Continua la lettura
46

La mappa

I giocatori partono in determinate caselle della mappa di forma esagonale. Da esse bisogna coprire quelle caselle con sei esagoni da tutti i lati. Le caselle della mappa hanno effetti diversi in base al loro colore. Con l'eccezione delle caselle di partenza, ci sono caselle gialle, caselle rosse e caselle palude. Le caselle gialle si occupano con le miniature, mentre le altre hanno effetti propri.

56

Le miniature

Le miniature soldato si usano per occupare le caselle della mappa e per scontrarsi contro quelle avversarie. In base alle caselle in cui si muovono, esse possono attivare certi effetti. Le miniature soldato necessitano un punto movimento per muoversi da una casella a un'altra, due se partono da una casella palude. I fantasmi sono miniature grigie che servono per difendere le caselle occupate ritardando le miniature avversarie.

66

Obiettivi del gioco

I tre obiettivi di Hyperborea sono tre: posizionare tutte le miniature soldato nella mappa, possedere almeno cinque carte civilizzazione e aver raccolto dodici cristalli di energia. Le partite brevi terminano quando uno dei giocatori soddisfa uno di questi obiettivi, mentre quelle lunghe terminano quando un giocatore li soddisfa tutti e tre. Alla fine del gioco, si contano i punti vittoria ottenuti da ogni giocatore, i quali si sommano al risultato finale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come vincere a Blood Rage

Questo gioco è stato creato per la CoolMiniOrNot che lo ha lanciato su Kickstarter grazie anche alle miniature del disegnatore Adrian Smith. Questo gioco tratta il controllo del territorio con superlativi poteri. I personaggi principali sono Stretch...
Giochi da tavolo

Come giocare a Ghost Stories

Creato da Antoine Bauza, Ghost Stories è un gioco da tavolo di tipo cooperativo, fruibile da uno a quattro giocatori. Wu-Feng, Signore dei Nove Inferni, regnava con il terrore sul mondo, finché - dopo molti sacrifici - fu sconfitto. La sua urna, sepolta...
Giochi da tavolo

I 5 giochi da tavolo più amati da sempre

Soprattutto durante le giornate d'inverno più fredde, ci si ritrova spesso con gli amici a casa, a bere una buona cioccolata calda davanti ad un bel fuocherello; perché magari fuori piove o fa troppo freddo. Ed ecco i presupposti per cominciare a giocare...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Battaglia Navale

Le regole per giocare a Battaglia Navale sono semplicissime. Penna e foglio di carta alla mano e siete pronti per affondare il nemico! Il gioco è conosciuto in tutto il mondo ed esiste anche in versione elettrica e da tavolo. È talmente avvincente da...
Giochi da tavolo

Come giocare ad Agon

Agon è un gioco sotto forma di tavoliere, fino ad oggi è il primo piano di gioco costituito da caselle esagonali. Le caselle esagonali sono organizzate in modo da formare complessivamente un grande esagono costituito da sei caselle per lato. Esso è...
Giochi da tavolo

Come giocare a Descent

Descent è un gioco da tavolo, presente oggi nella sua seconda edizione, fruibile dai due ai cinque giocatori, con una durata media di gioco che varia da una a due ore, a seconda del numero di partecipanti e dal coinvolgimento degli stessi. Si tratta...
Giochi da tavolo

Come giocare a dama internazionale

La dama è forse uno dei giochi più conosciuti al mondo, ne esistono però tante varianti. In questa guida parleremo della dama internazionale, un gioco da tavolo, che per certi versi può sembrare molto simile alla dama italiana, ma in realtà esistono...
Giochi da tavolo

Come giocare a Othello

Othello è un gioco da tavolo inventato come di Reversi nel 1880 da Lewis Waterman e successivamente rivisto e brevettato nel 1971 da Goro Hasegawa. Per giocare servono 32 pedine a testa per ciascuno dei due giocatori fatte a forma di pedina bicolore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.