Regole per giocare a Hotel

Tramite: O2O 24/07/2017
Difficoltà: media
18

Introduzione

Gioco da tavolo del 1987 venduto dalla Milton Bradley, Hotel ha conosciuto una buona diffusione negli anni '90. Scopo del gioco è rimanere l'unico giocatore attivo comprando hotel, che sono i corrispettivi di strutture reali. Bisogna in tutti i modi evitare la bancarotta. Con possibilità dai 2 ai 4 giocatori è l'ideale per le serate invernali in famiglia.

28

Avvio del gioco

Per poter avviare il gioco si inseriscono nelle apposite caselle la banca e il municipio. Si procede alla selezione di uno dei partecipanti che sarà il banchiere e gestirà i soldi e gli hotel. Per iniziare deve consegnare le unità monetarie che, a seconda del numero di partecipanti, variano da 12.000 a 25.000.

38

Movimento del le pedine

Il percorso del gioco è anulare senza arrivo e si percorre sempre in senso orario. Comincia generalmente il giocatore più giovane. Ad ogni turno il singolo giocatore dovrà lanciare il dado numerico e muoversi in base al numero che si ottiene. Ma ci sono due eccezioni. La prima è se con il dado si ottiene il "sei" si deve rilanciare. La seconda è quando si capita su una casella già occupata da un altro giocatore si deve procedere in avanti.

Continua la lettura
48

La casella acquisto e la casella permesso di costruzione

Casella acquisto e casella permesso di costruzione. Se un giocatore capita sulla casella di acquisto può comprare i terreni adiacenti a prezzo pieno stabilito dalla carta della banca. Se i terreni, invece sono occupati ma non edificati si può procedere all'acquisto pagandoli a metà prezzo. Se si capita sulla casella permesso di costruzione si dovrà tirare il secondo dado che darà la possibilità o meno di edificare. Questo dado ha 4 facce: la verde consente di costruire, la rossa nega la costruzione, H si procede ad edificare gratuitamente con il 2 invece si raddoppia il pagamento. I costi di edificazione si trovano specificati sulle carte relative agli atti di proprietà. Se viene accordato il permesso di edificare si pone sul tabellone una miniatura.

58

Le caselle speciali

Le caselle speciali: Banca e Municipio. Se la pedina finisce sulla Banca il giocatore ottiene 2000 unità monetarie dalla cassa. Se si finisce su Municipio si ottiene il diritto di acquistare un ingresso per ogni hotel di proprietà già edificato. Ci può essere un solo ingresso per hotel.

68

Il pernottamento forzato

Qualora uno dei giocatori finisce sulla casella hotel con ingresso appartenente ad un altro giocatore dovrà lanciare il dado che stabilirà quante notti dovrà pernottare. Il pagamento viene stabilito in base ai costi delle singole schede di ogni albergo.

78

L'eventualità di finire all'asta

Se un giocatore si trova in difficoltà con dei debiti dovrà vendere all'asta le sue proprietà. La base d'asta viene decisa dagli altri giocatori e la vince chi rilancia il prezzo più alto. Se con la vendita il giocatore risana i suoi debiti continua a giocare. In caso contrario deve dichiarare la bancarotta ed esce dal gioco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Hotel

Il gioco di Hotel è molto simile al Monopoli, ma ugualmente interessante e divertente. In Hotel si devono costruire degli alberghi e si cerca di guadagnare il più possibile. I giocatori possono essere minimo due e un massimo di 4. Bisogna inoltre avere...
Giochi da tavolo

Come giocare a Grand Austria Hotel

Grand Austria Hotel è un gioco del 2015 ambientato nella splendida cornice di una Vienna asburgica. I famosi caffè viennesi sono in competizione per acquisire più clienti possibili. Artisti, politici e turisti provenienti da tutto il mondo hanno bisogno...
Giochi da tavolo

Consigli su come vincere a Hotel

Hotel è un noto gioco da tavolo, che ha avuto un enorme successo in America, e che prevede che partecipino dai 2 ai 4 giocatori. In qualche modo Hotel somiglia a Monopoly e per questo è largamente conosciuto. Le strategie di gioco, tuttavia, sono comunque...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a PeaceBowl

PeaceBowl , l'Arena della Pace, è un gioco da tavolo del 2003 ideato da Angelo Porazzi. Questo gioco tattico e dinamico può essere giocato dai 2 ai 4 giocatori. Ognuno ha dalla sua parte un team composto dai 3 ai 5 guerrieri. PeaceBowl si basa sul giocare...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.