Regole per giocare a Ghost Blitz

Tramite: O2O 14/09/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ghost Blitz, in italia "Fantascatti", è un gioco di società pensato per i più piccoli, ma rivolto anche ai grandi. L'ambientazione è un antico castello infestato da Boldovino, un simpatico fantasmino che per trascorrere il tempo fa sparire alcuni oggetti. Prima di farlo li fotografa con una vecchia macchinetta fotografica difettosa, che ne altera i colori. Le partite sono veloci e le regole immediate, per permettere ai bambini di giocare fin da subito.

26

Gli elementi del gioco

All'interno della scatola troverete cinque oggetti in legno verniciati e di ottima fattura: un fantasmino bianco, una bottiglia verde, una poltrona rossa, un topo grigio e infine un libro blu. Gli oggetti sono pensati per essere afferrati velocemente, quindi le dimensioni sono funzionali a tale scopo. In aggiunta a questi, c'è un mazzo di carte che rappresenta gli oggetti, con colori diversi.

36

Le regole del gioco

Le regole sono semplici. Bisogna inizialmente disporre in ordine casuale gli oggetti sul tavolo, dopodiché il primo giocatore del turno dovrà estrarre una carta dal mazzo e mostrarla rapidamente agli altri giocatore. Lo scopo è quello di indovinare l'oggetto giusto da far sparire, la difficoltà sta nel fatto che le carte rappresentano gli oggetti sia con i colori giusti che sbagliati. Se per esempio compare una carta con la poltrona rossa, il primo ad afferrarla vincerà il turno. Se invece ad apparire è una poltrona di colore blu, che non esiste, allora bisognerà afferrare qualsiasi oggetto che non sia attinente per forma e colore. Chi vince, prendendo l'oggetto giusto, dà inizio al turno successivo, invece chi perde deve scartare una carta da quelle che ha conquistato. Quando si esaurisce il mazzo, vince chi ha collezionato più carte.

Continua la lettura
46

A chi è rivolto il gioco

Si può giocare dai 6 anni in su, ma considerando la sua immediatezza e semplicità potrebbe giocarci anche un bambino più piccolo. Le regole sono basilari e permettono a tutti di capire il gioco con facilità. È un ottimo passatempo per famiglie e unisce grandi e piccoli.

56

Risvolti didattici del gioco

Il gioco insegna ai bambini alle prime armi le meccaniche base dei giochi da tavolo, senza appesantirli di lunghi e complessi manuali d'istruzioni. Allena i riflessi, il colpo d'occhio e la velocità di deduzione, costringendoti a vedere gli oggetti illustrati e quelli che non lo sono per vincere la partita.

66

Opinioni sul gioco

Il gioco è facile, divertente e ideale per legare le famiglie. Ogni partita dura dai venti ai trenta minuti e si può giocare da un minimo di due giocatori a un massimo di otto. I suoi punti forti sono l'immediatezza e il fatto che è adatto a tutte le età. Il suo unico difetto risiede forse nella ripetitività delle meccaniche.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Ghost Stories

Creato da Antoine Bauza, Ghost Stories è un gioco da tavolo di tipo cooperativo, fruibile da uno a quattro giocatori. Wu-Feng, Signore dei Nove Inferni, regnava con il terrore sul mondo, finché - dopo molti sacrifici - fu sconfitto. La sua urna, sepolta...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a PeaceBowl

PeaceBowl , l'Arena della Pace, è un gioco da tavolo del 2003 ideato da Angelo Porazzi. Questo gioco tattico e dinamico può essere giocato dai 2 ai 4 giocatori. Ognuno ha dalla sua parte un team composto dai 3 ai 5 guerrieri. PeaceBowl si basa sul giocare...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a 13 indizi

13 indizi è un fantastico gioco di logica da tavoli che appassiona sia grandi per piccini. In questo gioco bisognerà immedesimarsi nei panni del più grande detective di tutti i tempi: il leggendario Sherlock Holmes. Prima di divertirsi con questo sfizioso...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.