Regole per giocare a Domaine

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Domaine è un gioco da tavolo da 2 a 4 giocatori ambientato in epoca feudale, dove ogni giocatore impersona un duca impegnato ad approfittare dell’assenza del re per accaparrarsi il maggior spazio di terreno possibile. Dovrete espandere i vostri confini a discapito dei vostri vicini, annettere foreste, villaggi, miniere, tutto ciò che può fruttare denaro e prestigio. Potrete stringere alleanze, corrompere, oppure usare la forza della cavalleria per raggiungere i vostri scopi. Non abbiate timore di osare: anche i cortigiani del re possono essere utili per avvantaggiarvi sui vostri avversari.
Vediamo le regole principali per giocare a Domaine e qualche piccola variante in funzione del numero di giocatori.

26

Preparazione del gioco

Piazzate il terreno con la città reale al centro della mappa, mescolate le altre tessere e piazzatele scoperte, in qualsiasi ordine, per riempire il resto della mappa. Distribuire a ogni giocatore 15 cavalieri e 4 castelli (3 se si gioca in 4) di un solo colore per ognuno. Dividere le Carte Azione in quattro pile, mescolarle bene, disporre poi le pile nell’apposito spazio del tabellone in ordine dalla lettera A alla D. Ogni giocatore pesca 3 carte azione e le tiene in mano, poi dispone il proprio segnalino per i punti nell’apposito spazio del tabellone. Ciascun giocatore deve ricevere 7 ducati, 1 pezzo da 5 più 2 pezzi da 1. Piazzare l’indicatore del re sullo spazio segnapunti in posizione 30 se si gioca in 4, in posizione 40 se si gioca in 3 e in posizione 50 se si gioca in 2.

36

Inizio del gioco

Inizia il giocatore più vecchio piazzando un castello in una qualsiasi tessera prateria libera del tabellone e piazzando un cavaliere in uno spazio adiacente (tranne in diagonale). Si prosegue con il giocatore alla sinistra del primo e si continua in questo modo fino a quando tutti i giocatori non hanno piazzato 4 castelli e 4 cavalieri (3 di ognuno se ci sono 4 giocatori). I castelli di uguale colore devono obbligatoriamente distare tra loro almeno 6 caselle.
Ricordate che l’obbiettivo del gioco è quello di racchiudere tutti i propri castelli all’interno di confini per creare un dominio. Nelle parti più esterne della mappa ci sarà bisogno di meno confini perché esistono già quelli naturali. Racchiudendo nel proprio dominio anche foreste e villaggi si ricevono più punti vittoria, mentre se si racchiudono miniere si ricevono ducati. I ducati vanno ritirati all’inizio di ogni turno per ogni miniera di tipologia diversa posseduta, mentre se si posseggono 3 o 4 miniere dello stesso tipo allora si costituisce un monopolio che assegna 5 punti vittoria.

Continua la lettura
46

Turni di gioco

Inizia il turno l’ultimo giocatore che ha piazzato un castello e un cavaliere. Il giocatore ha la possibilità di compiere una delle due azioni: vendere una carta azione alla corte; giocare una carta azione. Al termine della mano il giocatore deve pescare una nuova carta azione o dal mazzo azione o da quello che si crea nella corte (diverso dalla carta appena venduta). Si procede in senso orario.
Quando si vende una carta azione alla corte la si pone scoperta nel riquadro corte del tabellone e si preleva un numero di ducati pari a quello indicato sulla carta stessa.
Per giocare una carta azione la si pone scoperta nel mazzo degli scarti e si paga il valore di ducati indicato nella carta stessa. Ci possono essere 5 diversi tipi di azione: piazzare i confini; piazzare i cavalieri; espandere il dominio; disertare; alleanza.

56

Funzione delle carte azione nel gioco

an class="pas">an class="pas">Piazzare i confini: con questa carta il giocatore può piazzare un numero di confini variabile fra 1 e 3. I confini vanno piazzati nella linea di separazione tra due caselle, senza mai separare un castello da un cavaliere con lo stesso colore. Un confine può risultare utile anche per un avversario e il completamento del suo dominio. Se piazzando un confine si crea un dominio allora conteggiare subito i punti (foresta 1 punto; villaggio 3 punti; città reale 5 punti) e spostare il proprio segnalino nell’apposito spazio segnapunti.
Piazzare i cavalieri: si possono piazzare 1 o 2 cavalieri (il numero è indicato sulla carta). Piazzare un cavaliere in una foresta costa 1 ducato (tranne nella fase di preparazione del gioco), si può piazzare un cavaliere solo in posizione adiacente a un castello o a un altro cavaliere dello stesso colore.
Espandere il dominio: si può espandere il proprio dominio di uno o due spazi con la limitazione che questi nuovi spazi devono essere adiacenti al dominio stesso. Ci si può espandere in un dominio avversario solo se si posseggono più cavalieri. In questo caso bisogna aggiornare i propri punti aggiungendo il nuovo territorio, e i punti dell’avversario togliendo il territorio perso.
Disertare: se due giocatori hanno i domini confinanti, allora chi gioca questa carta azione può decidere di far disertare un cavaliere avversario per aggiungerlo ai suoi. Il cavaliere da far disertare non può mai essere in mezzo a una linea di cavalieri perché i cavalieri stessi devono essere sempre connessi al castello e mai isolati.
Alleanza: quando si stringe un’alleanza con un dominio adiacente, si ruota un segnalino di confine di 90 gradi in modo da indicare l’alleanza. Per il resto della partita nessuno dei due domini si può espandere sull’altro.

66

Fine del gioco

Il gioco finisce se una pedina segnapunti di un giocatore raggiunge la pedina segnapunti del re (posta a diversi valori a seconda del numero dei giocatori): quel giocatore è il vincitore.
Se terminano le carte azione dal mazzo principale non si possono più pescare le carte vendute alla corte. A questo punto, con i turni seguenti, un giocatore può sempre giocare le carte che ha in mano oppure venderle alla corte fino a quando nessuno ne possiede più. Il gioco finisce. Si contano i ducati posseduti da ogni giocatore, chi ne ha di più avanza la propria pedina segnapunti di 5 spazi, il secondo avanza la sua pedina di 3 spazi (ci possono essere più giocatori in caso di parità di ducati). Vince il gioco chi ha il maggior punteggio nello spazio segnapunti; se sussiste la parità allora vince chi ha più ducati fra i giocatori in pareggio di punti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a 13 indizi

13 indizi è un fantastico gioco di logica da tavoli che appassiona sia grandi per piccini. In questo gioco bisognerà immedesimarsi nei panni del più grande detective di tutti i tempi: il leggendario Sherlock Holmes. Prima di divertirsi con questo sfizioso...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Strega comanda Colore

"Strega comanda colore" è uno dei più famosi giochi ideati per far divertire i bambini. Esistono due modalità di gioco che si distinguono per il luogo in cui vengono svolte. Infatti, una tipologia si gioca all'aperto, possibilmente in uno spazio ampio,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.