Regole per giocare a Dama cinese

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La dama cinese è una versione molto differente da quella classica essa infatti si gioca con delle pedine diverse rappresentante un gioco di logica con un'età superiore ai dodici anni. Ma prima di passare alle regole vere e proprie del gioco, vediamo un pochino le origini di questa scacchiera e la sua storia.

26

STORIA

Questa forma di tavoliere apparve per la prima volta nel 1893 con il nome tedesco di "Stern-halma". In un secondo momento prese poi il nome di "Chinese Checkers" negli Stati Uniti, volendole dare un tocco esotico, queste avvenne intorno agli anni venti del secolo successivo. Per quanto questa dama sembri di origini cinesi, in realtà non è così, ma bensì tedesca e successivamente americana. Non fatevi però ingannare dalle regole del gioco, che per quanto possano apparire semplici, in realtà non lo sono per nulla, sopratutto se si è più di due giocatori.

36

STRUMENTI

Gli strumenti di questo gioco sono davvero pochi, qui di seguito andrò ad elencare il necessario:

- Una base di legno a forma di stella a sei punte con 121 buchi

- Delle pedine che possono essere sia in legno che biglie in vetro.

In necessario si racchiude in questi soli due materiali.

Continua la lettura
46

REGOLE

Nella dama cinese è possibile giocare da un minimo di due persone, fino ad un massimo di sei. Ad ogni giocatore, verranno distribuite dieci pedine, ognuno con il proprio colore, esse andranno poi sistemate sulle punte della stella, ed il gioco consisterà nello spostarle di un buco per ogni turno. È anche possibile che si debbano spostare di più salti, a seconda della disposizione delle proprie pedine e di quelle degli avversari. A differenza della dama tradizionale, in questa ci si dovrà muovere in diagonale e si potrà tornare indietro, ma non si potranno fare contemporaneamente salti e spostamenti. Il primo vincitore ci sarà quando uno degli avversari riuscirà a portare tutte le pedine sulla punta opposta rispetto alla disposizione originale. Gli altri potranno continuare la partita in modo da ottenere il secondo ed il terzo posto.

56

SCOPO

La bravura del gioco sta nello scopo di riuscire a fare più salti, scavalcando sia le proprie pedine che quelle degli avversari, e allo stesso tempo di piazzare le proprie pedine in modo da bloccare quelle dell altro giocatore, rendendogli più difficile il passaggio all'altra sponda e la vincita.

66

IMPORTANTE

Durante la partita ci saranno delle mosse importanti che dovranno essere tenute in conto, esse consistono nel ricordare che le pedine che verranno saltate, non andranno eliminate, in quanto per vincere dovranno essere presenti tutte e dieci le pedine. Inoltre il giocatore avrà la possibilità di saltare anche le proprie pedine, sia per tornare indietro che per andare avanti, spostandosi sempre in diagonale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Dama

Sebbene esistano molte varianti diverse per giocare a Dama, le più diffuse nel nostro paese sono la Dama Italiana e la Dama Internazionale (chiamata anche Polacca). Anche se le regole di base sono le stesse, esistono delle leggere differenze che riguardano...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Dama internazionale

Un gioco di competizione, intricato ed affascinante, nato a Parigi nel 1700, ancora oggi diffuso in tutto il mondo: la "Dama internazionale" è un gioco che si distingue dalla "Dama italiana" (a noi assai noto) e dalla "Dama inglese" (gioco nato recentemente)...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a dama cinese

La dama cinese è un gioco da tavolo che riesce a divertire tutta la famiglia. Adatta a una serata passata in compagnia di amici, talvolta la dama cinese risulta complessa, in quanto è difficile trovare una logica e una strategia vincenti. Ma non temete:...
Giochi da tavolo

Come giocare a dama internazionale

La dama è forse uno dei giochi più conosciuti al mondo, ne esistono però tante varianti. In questa guida parleremo della dama internazionale, un gioco da tavolo, che per certi versi può sembrare molto simile alla dama italiana, ma in realtà esistono...
Giochi da tavolo

Come giocare a dama alla polacca

Quali sono le regole di questo gioco da tavolo e da competizione? La dama internazionale o polacca è stata adottata nel 1947 per le competizioni internazionali dalla FMJD, ossia la Federazione Mondiale del Gioco della Dama. Le sue regole sono comuni...
Giochi da tavolo

Come insegnare il gioco della dama ai bambini

Studi recenti dimostrano che il gioco della dama è un efficace mezzo per valutare lo sviluppo mentale dei bambini: infatti già a cinque anni il bambino dovrebbe essere in grado di capire questo gioco. Una volta imparate le regole, il bambino desidererà...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.