Regole per giocare a Cyclades

Tramite: O2O 01/11/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Cyclades è un gioco in scatola inserito nella categoria: "Giochi di civilizzazione leggeri". Questa categoria proprio perché all'interno del gioco sono presenti unità militari, gestione risorse e scontri, controllo di territori.
Si può giocare a partire da due giocatori fino a 5. E al contrario dei giochi tradizionali qui non troviamo le classiche risorse come oro, metallo, seta o pietra, ma l'unica risorsa è il denaro. Quindi questo aspetto semplifica il gioco al massimo e lo velocizza.
Il gioco è ambientato nell'antica Grecia dove i protagonisti sono una popolazione ellenica che hanno il compito di arricchire il popolo costruendo immense metropoli.
Oltre ai vostri avversari che cercheranno di rubarvi il denaro dovrete stare attendi anche agli Dei.
Il gioco si svolgerà su delle isolette non molto grandi, sulle isole Cicladi.Qui di seguito vedremo in chiaro le regole.

26

Caratteristiche del gioco

Avere molto denaro è fondamentale in questo gioco perché vi servirà per entrare nelle grazie degli Dei. In cambio del vostro denaro vi ricambieranno con dei favori, come regalarvi un intero edificio.Chi offre più denaro alle diverse divinità potrà costruire unità di terra, ricevere zone marittime, costruire un' università o un tempio, dipende sempre a chi offrite i soldi, se ad Ares, Apollo, Zeus, Poseidone o Athena.Nel gioco è presente anche un'altra risorsa, un mazzo di carte con raffigurate le divinità greche che permettono ai giocatori delle mosse molto potenti.

36

Scopo del gioco

Quindi, chi vincerà? Vince quel giocatore che arriva a costruire due metropoli. La costruzione delle metropoli avviane in due modi distinti. Il primo metodo si ha quando il giocatore possiede un set composto dalle quattro tipologie di edifici. Invece il secondo metodo si ha quando il giocatore possiede quattro "carte filosofo".Se invece il giocatore non vuole costruire una metropoli il gioco permette di rubarla agli avversari.

Continua la lettura
46

Svolgimento delle battaglia

La battaglia avviene in modo molto semplice. Vengono sommate tutte le unità in gioco, di entrambe le parti, quindi sia per difensore che per attaccante, si possono aggiungere dei bonus relativi alle fortezze, ad esempio, successivamente il va lanciato il dado, con un valore da 0 fino a 3.

56

Sempre sulla difensiva

Dopo aver confrontato i valori ottenuti, chi ha perso toglie un'unità. Tutto questo procedimento va ripetuto finché non si sconfigge l'avversario o finché una delle due parti non si ritira.In questo gioco si cerca di costruire in base al fatto di non essere attaccati, non per attaccare. Si vuole convincere l'avversario a non attaccarci.

66

Conclusioni

Come si evince dalla descrizione il gioco è molto semplice, di conseguenza adatto a chiunque, giocatori alle prime armi o professionisti.Considerato il prezzo possiamo dire che è un ottimo gioco, oltre che per la dinamicità del gioco anche per la sua grafica, molto realistica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a 13 indizi

13 indizi è un fantastico gioco di logica da tavoli che appassiona sia grandi per piccini. In questo gioco bisognerà immedesimarsi nei panni del più grande detective di tutti i tempi: il leggendario Sherlock Holmes. Prima di divertirsi con questo sfizioso...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Sbarazzo: regole e consigli

Il gioco delle carte, come molti altri, è apprezzato e usato da tante persone spaziando dai più giovani ai più maturi. Ci sono molto giochi che si posso fare ed ora vorrei prendere in considerazione quelli fatti con le carte, cosiddette, da briscola....
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.