Regole per giocare a Carolus Magnus

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Carolus Magnus è un gioco da tavolo di Leo Colovini, in cui ogni giocatore prende parte al gioco come erede di Carlo Magno ed il compito è quello di creare castelli per rassicurare le terre imperiali.Esso non presenta un vero e proprio tavolo di gioco, bensì i concorrenti applicheranno le loro pedine su un tavoliere composto da 15 tessere che, nel corso del gioco, si uniranno per dare vita a regioni dell'impero sempre più vaste.Di seguito quindi elenchiamo le regole per giocare a Carolus Magnus.

26

Scopo del Gioco

Lo scopo di Carolus Magnus è quello di dare vita alla costruzione di 10 castelli, mentre ne servono solamente 8 se i concorrenti sono in 3. Questo lo si può fare solo se la pedina di Carlo Magno si trova su un territorio dove la maggioranza dei paladini è sotto il controllo del giocatore designato. Il movimento di Carlo Magno è deciso dalla presenza dei gettoni numerati.

36

Meccanica di Gioco

Il meccanismo è piuttosto semplice, in realtà, ma ciò non toglie che bisogna avere una buona strategia per avanzare nel gioco, va di per sé, quindi, che la fortuna non è una componente rilevante del gioco.All'inizio del gioco vengono posti tutti e 15 i territori sul tavolo, e, su ognuno di esso, viene posto un paladino, mentre l'imperatore viene posto su un territorio a caso. Ci sono diversi colori che i giocatori non controllano direttamente ma devono conquistarne l'uso.Per quanto riguarda la sequenza di gioco, invece, essa viene decisa in base a come sono giocati i gettoni di gioco, che vanno da 1 a 5.

Continua la lettura
46

Turnazione

Ad ogni turno, i diversi concorrenti, possono spostare un certo numero di paladini nelle proprie corti, questo per ottenerne il controllo, oppure sui territori, in caso si volessero avere maggiori possibilità di costruire un castello.Successivamente, al lancio dei dadi, la propria riserva viene rafforzata.Quando un giocatore ha costruito più castelli, in territori adiacenti, allora il gioco si fa duro, perché, quei territori si uniranno e sarà più difficile conquistarli.

56

Modalità di Gioco

La modalità di gioco più semplice è quella composta da due giocatori, difatti in pochi minuti si comprendono le regole, ma bisogna sempre avere una buona strategia ai fini della vittoria.Ad ogni turno, possono essere scelte diverse variabili, ad esempio il gettone da giocare, il movimento dell'imperatore, il posizionamento dei paladini in corti o territori. In tutto ciò, l'unica componente fortuita del gioco è il lancio del dado, per il resto bisogna essere buoni strateghi per poter avere una possibilità di vittoria.

66

Conclusione

Carolus magnus è un gioco da tavolo che rispecchia una realtà storica imponente, ossia il periodo del regno di Carlo Magno, uno dei momenti più intriganti della storia umana e che ha avuto maggiore peso nell'arco del medioevo. Il gioco quindi rispecchia in pieno quel periodo facendo immergere i giocatori nel classico mondo medioevale, tra castelli e feudatari.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a 13 indizi

13 indizi è un fantastico gioco di logica da tavoli che appassiona sia grandi per piccini. In questo gioco bisognerà immedesimarsi nei panni del più grande detective di tutti i tempi: il leggendario Sherlock Holmes. Prima di divertirsi con questo sfizioso...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Sbarazzo: regole e consigli

Il gioco delle carte, come molti altri, è apprezzato e usato da tante persone spaziando dai più giovani ai più maturi. Ci sono molto giochi che si posso fare ed ora vorrei prendere in considerazione quelli fatti con le carte, cosiddette, da briscola....
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.