Regole per giocare a Bluff

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Bluff è un gioco da tavolo conosciuto anche con il classico nome di Dubito. Per giocarci sono necessarie delle carte, ma a differenza di come potrebbe apparire è molto semplice da praticare, in quanto non presenta ambiziose regole da seguire. Ovviamente oltre alla finalità della vittoria, questo gioco preserva come fine quello di riunire la famiglia o gli amici, con componenti di qualsiasi età, durante le festività e non solo.

26

Numero dei giocatori

A questo gioco da tavola possono partecipare tantissimi giocatori, con un minimo che varia da tre a quattro. Non presenta limiti di età, benché vi possono prendere parte sia i bambini piccoli che gli anziani visto che si basa sulle semplici regole del bluff.

36

Preparazione al gioco

Prima di poter iniziare a giocare a questo gioco sarà necessario essere in possesso di un mazzo di carte, precisamente di un mazzo che ne contiene 52. Si possono usare sia il mazzo di scala 40 che di pinnacola, o semplicemente carte italiane. Dopo ciò, bisognerà decidere chi, tra i vari partecipanti al gioco, svolgerà la mansione di mazziere, che dovrà distribuire le carte due a due a ciascun giocatore in senso antiorario, scartando eventuali carte avanzate.

Continua la lettura
46

Inizio del gioco

Dopo l'avvenuta distribuzione delle carte, ogni singolo giocatore dovrà osservare le carte in possesso. Cosa molto importante del gioco è che il partecipante che scopre di essere in possesso dell'asso di cuore, deve subito dirlo a tutti e posizionarlo al cento gridando "uno", così che tutti possano udirlo. Il giocatore posizionato alla sua destra deve di conseguenza esclamare "due" e così via, posizionando sempre le carte coperte a centro del tavolo.

56

Svolgimento del gioco

Il gioco prosegue sempre alla stessa maniera e il giocatore che non possiede la carta successiva può tranquillamente bluffare dichiarando, ad esempio "quattro" mentre la carta reale è di un valore diverso. Ciascun giocatore può dubitare, dicendo "dubito" in qualsiasi momento del gioco, anche osservando le espressioni dell'avversario. Quando uno dei giocatori esclama "dubito", la carta appena scartata deve essere scoperta, e se l'avversario ha mentito sul valore effettivo della carta, dovrà raccogliere tutte le carte presenti al centro. Invece, se l'avversario non ha mentito sul valore della carta, colui o colei che ha dubitato dovrà prendere tutte le carte presenti al centro. Vince prima chi, tra i giocatori, rimane per primo senza carte.

66

Lo scopo

In questo semplicissimo gioco di carte, oltre agli scopi generici elencati precedentemente, lo scopo vero e proprio consiste nel saper bluffare. Questo è possibile farlo ingannando gli avversari, oppure riuscendo a capire quando l'avversario vuole inscenare un bluff per ingannarci.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Strega comanda Colore

"Strega comanda colore" è uno dei più famosi giochi ideati per far divertire i bambini. Esistono due modalità di gioco che si distinguono per il luogo in cui vengono svolte. Infatti, una tipologia si gioca all'aperto, possibilmente in uno spazio ampio,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.