Regole per giocare a Antike Duellum

Tramite: O2O 05/11/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Antike Duellum è un gioco di strategia complesso ed avvincente, ambientato nelle civiltà antiche più famose. Questo passatempo, il cui tabellone offre due diversi scenari (uno per lato), porta il giocatore indietro nel tempo attraverso le battaglie dei romani contro i cartaginesi o dei greci contro i persiani.
È un gioco coinvolgente, che spinge i partecipanti a mettere in pratica la propria capacità di riflettere e formare strategie vincenti per ottenere il proprio obiettivo, che in questo caso consiste nel conquistare 9 personaggi storici.
Vediamo quindi le regole per giocare a Antike Duellum.

27

Materiali della scatola

Il gioco consiste in un tabellone che contiene i due campi di battaglia: in una facciata i romani sfidano i cartaginesi mentre nell'altra i greci sfidano i persiani.
La scatola contiene inoltre 74 segnalini di legno (galee, legioni, dischetti, templi e 2 pedine giocatore), 12 mura della città, 54 carte (di cui 21 rappresentano personaggi storici e 25 descrivono eventi), 34 segnalini città (10 oro, 12 marmo, 12 ferro), monete e risorse.
Le risorse (oro per l'oro, bianco per il marmo e blu per il ferro) hanno vari tagli e sono l'unico elemento ad avere disponibilità illimitata.

37

Preparazione del gioco

Ogni giocatore riceve le parti del proprio colore (marrone o beige): 12 galee, 12 legioni e 6 dischetti di legno. Entrambi ricevono inoltre un segnalino "mura della città" e una fornitura iniziale composta da 3 unità di marmo, 3 di ferro e 3 di oro.
1 galea e 1 legione vanno poste negli spazi di reclutamento, mentre i segnalini rimanenti vanno lasciati a fianco del tabellone per essere usati successivamente.
Si mescolano le carte evento e si servono, scoperte al centro, le prime 3, che formano il set di apertura della partita.

Continua la lettura
47

Svolgimento del gioco

Ogni turno di gioco si svolge in 3 passaggi: scelta dell'azione, fondazione della città, vittoria dei personaggi storici.
La scelta dell'azione consiste nel porre il segnalino di gioco su una delle caselle della rotella posta all'angolo del tabellone. Nel primo turno il giocatore è libero di scegliere la posizione, ma nei turni successivi deve muovere la pedina in senso orario. L'avanzamento fino a tre caselle è gratuito, mentre lo spostamento a punti successivi della ruota comporta un pagamento di monete o risorse.
Il giocatore può inoltre fondare una o più città per turno, pagando alla banca una unità per tipo, purché la nazione in cui vuole stabilirsi contenga una legione o una galea della propria armata.
A fine turno il giocatore vince i personaggi se ha raggiunto i requisiti necessari ad ottenere il personaggio stesso.

57

Azioni di produzione

La rotella per la scelta dell'azione contiene varie opzioni. Parliamo quindi della produzione, ossia delle caselle "marmor", "ferrum" e "aurum".
Ognuna di esse produce la risorsa indicata (1 unità per le città senza tempio e 3 unità per quelle con il tempio) più una moneta, che vengono fornite al giocatore dalla banca.
Le monete possono essere usate come risorse quando necessario e, qualora siano finite, possono essere sostituite da quest'ultime.

67

Azioni di utilizzo

Le azioni di utilizzo sono rappresentate da 3 caselle: "templum", "milizia" e "scienza".
La prima permette di creare un tempio per città (pagando 6 unità di marmo e una moneta per ogni tempio limitrofo) oppure per alzare mura per la città. In questo caso il giocatore paga 1 marmo alla banca e alza le proprie difese. Le due azioni non sono mutualmente esclusive.
La seconda permette l'armamento del giocatore, che può utilizzare legioni e galee poste nell'area di reclutamento, pagando 2 unità di ferro. Il limite in questo caso è 1 armata per le città senza tempio e 3 per quelle con tempio. Qualora si aggiunga l'armata ad un territorio contenente un gruppo avversario, questi si eliminano a vicenda.
L'ultima permette al giocatore di utilizzare oro per migliorare la propria tecnologia o reclutare ulteriori unità. Le richieste per lo sviluppo della tecnologia sono indicate all'angolo del tabellone. Il primo giocatore a produrre ogni avanzamento paga il valore più alto.

77

Vittoria del gioco

Come si è detto il giocatore vince la partita quando raccoglie 9 personaggi storici.
Questi sono divisi in 5 gruppi e vengono collezionati in base a requisiti specifici che il giocatore deve raggiungere a fine turno.
"Re" (6 carte): si guadagna quando si posseggono 5 città.
"Cittadini famosi" (4 carte): si guadagna quando si costruiscono 3 templi.
"Studiosi" (5 carte): si guadagna ogni volta che si produce una nuova tecnologia.
"Generale" (4 carte): si guadagna distruggendo un tempio, ossia conquistando una città.
"Navigatori" (2 carte): si guadagna conquistando 7 aree di mare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

5 trucchi per vincere a Antike Duellum

Antike Duellum è un gioco da tavolo di tipo classico. Uscito nel 2011 con il nome Casus Belli, si basa sulle regole modificate del famoso cult Antike. Ideato dal designer Mac Gerdt il gioco, di tipologia prettamente "tedesca", è austero, rigoroso, razionale....
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Antike Duellum

Per creare una strategia vincente Antike Duellum i giocatori dovranno ottenere il massimo rendimento dalle risorse presenti nel gioco come ad esempio il marmo, l’oro e il ferro. Inoltre dovrà riuscire a posizionare al meglio le proprie truppe come...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a PeaceBowl

PeaceBowl , l'Arena della Pace, è un gioco da tavolo del 2003 ideato da Angelo Porazzi. Questo gioco tattico e dinamico può essere giocato dai 2 ai 4 giocatori. Ognuno ha dalla sua parte un team composto dai 3 ai 5 guerrieri. PeaceBowl si basa sul giocare...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a 13 indizi

13 indizi è un fantastico gioco di logica da tavoli che appassiona sia grandi per piccini. In questo gioco bisognerà immedesimarsi nei panni del più grande detective di tutti i tempi: il leggendario Sherlock Holmes. Prima di divertirsi con questo sfizioso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.