Regole per giocare a 31

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

31 è un gioco di carte da giocare con mazzi di carte da poker. Si può già giocare a partire da due giocatori, ma è consigliabile essere almeno in quattro. Il gioco consiste nell'ottenere il punteggio più alto con tre carte dello stesso seme. Il punteggio massimo ottenibile è, appunto 31. Vediamo quindi le regole per giocare.

26

Carte, punteggi e fasi iniziali

All'inizio del gioco si distribuiscono tre carte per ciascun giocatore e si pone il mazzo sul banco, con una carta già sollevata. I punteggi da assegnare alle carte sono i seguenti: gli assi valgono 11, le figure (re, regine, jack) valgono 10, le altre mantengono il loro valore numerico, mentre i jolly non vanno usati.

36

Svolgimento del giro

Una volta distribuite le carte il primo giocatore comincia pescando una carta: può scegliere di prendere quella già scoperta o di pescare dal mazzo, a seconda della sua strategia. Poiché l'obiettivo è totalizzare un punteggio alto con carte dello stesso seme, ci si deve regolare di conseguenza. Successivamente il giocatore scarta una carta, ponendola scoperta sul banco, terminando il suo turno. A sua volta, il giocatore seguente può decidere di prendere la carta lasciata dal suo predecessore o di pescare dal mazzo, e così via.

Continua la lettura
46

Terminazione semplice

Una volta totalizzato un punteggio soddisfacente, un giocatore può decidere di terminare il gioco: per farlo, una volta arrivato il suo turno, al posto di pescare, bussa. Dopo che un giocatore ha bussato, si continua il giro fino al turno del giocatore che lo precede. A questo punto, si scoprono le carte: il giocatore (o i giocatori, in caso di pareggio) che hanno totalizzato il punteggio più basso, escono dal gioco (o, volendo, perdono una vita). I giocatori rimasti continuano a giocare finché non rimane solo il vincitore.

56

Terminazione con 31

Un caso particolare si ha quando un giocatore totalizza il punteggio massimo di 31. Appena ciò avviene, il giocatore mostra le carte agli altri, mostrando il punteggio. Se non si sta usando un sistema a vite (di solito si assegnano tre vite per giocatore) questo causa la fine del gioco, con tutti gli altri giocatori eliminati immediatamente, indipendentemente dal loro punteggio. Se invece si usa un sistema a vite, ogni giocatore, eccetto chi ha totalizzato il 31, ne perderà una.

66

Strategia

Per comprendere le intenzioni degli avversari è fondamentale prestare attenzione alle carte che pescano (nel caso prendano quelle già scoperte) e a quelle che scartano. Queste forniscono importanti informazioni non solo sul seme preferito dagli avversari ma anche sul loro punteggio approssimativo: se qualcuno continua a scartare carte alte, probabilmente ha già un punteggio molto alto. Una volta capito il seme di qualcuno ci si regola di conseguenza: è consigliabile non scegliere il seme di chi ci precede, in quanto questi non scarterà mai carte utili, e scegliere quello di chi ci segue, in modo da non scartare carte che gli siano utili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Trenta

Trenta e Quaranta (Trente et Quarante in lingua francese) è un gioco di carte appartenente alla tipologia dei giochi d'azzardo. Si tratta di un gioco molto consueto nei casinò francesi e italiani, che vi si presta per via della rapidità e relativa...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Strega comanda Colore

"Strega comanda colore" è uno dei più famosi giochi ideati per far divertire i bambini. Esistono due modalità di gioco che si distinguono per il luogo in cui vengono svolte. Infatti, una tipologia si gioca all'aperto, possibilmente in uno spazio ampio,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.