Le regole di Cranium

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Cranium rappresenta uno dei giochi di società più divertenti ed irriverenti a cui poter giocare con gli amici. Questo splendido partygame metterà alla prova i partecipanti in tantissime sfide di scultura, disegno, mimo e drammatizzazione. Non mancheranno, ovviamente, anche incredibili rompicapo e scioglilingua. Ecco, quindi, le regole di Cranium.

27

Occorrente

  • Cranium
37

Preparazione del gioco

Prima di procedere con il gioco vero e proprio, è necessario dividere i partecipanti in 2 squadre. Se il numero dei giocatori è ancora più alto è possibile formare fino a 4 squadre. Successivamente bisognerà selezionare una pedina per squadra e collocarla sulla casella del "Via!". Ogni squadra deve avere a disposizione una matita ed un blocchetto. Prima di partire con il gioco vero è proprio, sarà necessario mettere i 4 mazzi negli appositi contenitori dello stesso colore delle carte. Disporre, poi, il dado, la clessidra e la pasta da modellare sul tabellone.

47

Turno

La squadra che inizia per prima potrà scegliere liberamente il colore della carta. Il colore della casella corrisponde al colore della carta-attività. Le attività sono tutte diverse, si parte dalla sfida in cui bisognerà scolpire nella pasta speciale l'oggetto indicato sulla carta, sino ad arrivare alla sfida in cui sarà necessario cimentarsi nell'arte del mimo. Non mancheranno anche le sfide relative alla cultura ed ai rompicapo da risolvere. Durante il primo turno e, tutte le volte in cui ci si troverà sulla casella "Pianeta Cranium", sarà possibile scegliere liberamente da quale mazzo pescare la prossima carta. Un membro della squadra dovrà pescare una carta e leggere l'attività ad alta voce. Successivamente ruoterà la clessidra e bisognerà completare l'attività prima che scada il tempo. Ogni qual volta una attività viene completata, sarà possibile lanciare il dado e far avanzare la pedina sul tabellone fino alla casella successiva del colore uscito sul dado di gioco. Diversamente, il turno sarà già finito e spetterà agli avversari procedere nel gioco.

Continua la lettura
57

Vittoria

Per vincere la sfida sarà necessario entrare nella casella dell' Encefalum, ossia il vero centro di Cranium. Al turno successivo spetterà agli avversari scegliere collettivamente il mazzo da cui pescare la carta che costituirà la prova finale di tutto il gioco. Se ovviamente non si riuscisse a completare l'attività finale, sarà necessario attendere il turno successivo prima di procedere con un nuovo tentativo. Diversamente, se l'attività finale è stata completata con successo, il gioco si concluderà con la proclamazione dei campioni di Cranium!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Partygame divertente da giocare in compagnia

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Cranium

Creato da Alexander e Richard Tait nel 1998, Cranium è un gioco di società che permette di svolgere un ampio ventaglio di attività: dal disegno al canto, dal mimo alla manipolazione della plastilina. Ne esistono anche diverse espansioni e spinoff....
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Cranium

Gioco di società nato nel 1998, Cranium si è differenziato per il gran numero di attività che lo caratterizzano. Il suo successo è rimasto invariato, tanto da generare una serie di estensioni e di spin-off altrettanto divertenti. In questa lista,...
Giochi da tavolo

Come giocare a Cranium Party

Cranium Party è un divertentissimo gioco da tavola che vi consentirà di trascorrere in allegria delle piacevoli serate, in compagnia dei vostri amici. Si tratta di un gioco di società consigliato da 4 giocatori in su. Se siete troppi non dovrete preoccuparvi,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Muffa Rialzo

Il gioco Muffa Rialzo ha facili regole adatto a bambini tra i 3 e i 12 anni. È necessario disporre di uno spazio aperto in cui giocare (va bene anche una palestra) nel quale i bambini possano correre in sicurezza. Lo spazio dovrà disporre anche punti...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Sport: Le regole del gioco degli scacchi

All'interno di questa breve guida, come avrete sicuramente compreso dal titolo della stessa, andremo a dedicarci a uno specifico sport, particolare, in quanto non di movimento, ma di ragionamento: gli scacchi. Andremo a spiegare quali sono le regole del...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Solo

Solo è un gioco di carte piuttosto popolare, molto simile ad Uno nelle regole ma caratterizzato da un diverso mazzo di carte, di cui alcune simili a quelle di Uno ed alcune nuove. Le regole per giocare a Solo sono piuttosto semplici e il numero dei giocatori...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.