Le regole del tressette

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il tressette è un gioco di carte principalmente giocato in Italia in particolare nel Sud e proprio per la sua limitata localizzazione non ha regole universalmente condivise. Si gioca con carte Italiane o meglio conosciute, come carte Napoletane. Esiste però anche una variante con le carte francesi.
Proprio perché non ha regole universali, i partecipanti si accordano prima di iniziare a giocare, anche sul punteggio finale.

27

Numero di giocatori

Il tressette si può giocare da 2 fino a 4 giocatori, quello classico si gioca in 4 persone organizzare a coppie quindi 2 squadre da 2 elementi. I giocatori della stessa squadra si posizionano al tavolo in modo da trovarsi l'uno di fronte all'altro.

37

Parti salienti di una partita

La partita è costituita da:
- “giocata”: ossia la carta calata scoperta sul tavolo da ciascun giocatore.
- "passate": momento in cui ciascun giocatore cala una propria carta.
- "mano": l’insieme delle Passate in cui tutti i giocatori al tavolo effettuano la propria giocata.

In totale una mano è costituita da 10 passate, terminate le quali finisce la partita.

Continua la lettura
47

Inizio e regole partita

Designato il mazziere, quest’ultimo distribuisce le carte in senso antiorario: 10 carte per ciascun partecipante. Inizia a giocare colui che possiede il 4 di denari, poi proseguono gli altri, a partire da quello immediatamente alla sua destra, sempre in senso antiorario.

57

Parte finale della partita e punteggi

Il primo giocatore cala sul tavolo una carta scoperta. Tutti gli altri giocatori, a turno calano sul tavolo una carta dello stesso seme mostrato dal primo giocatore di mano. Se non possiedono carte di quel seme possono giocare una carta di qualsiasi altro seme ma non si ha diritto alla presa (in genere, in questi casi il giocatore si libera delle carte che hanno poco valore come il quattro, il cinque così da non regalare punteggio all'avversario).
Il giocatore che mette sul tavolo la carta più alta dello stesso seme del primo di mano si aggiudica la passata e sarà lui a iniziare la passata successiva.

67

Termine partita e punteggio

Al termine della mano si calcola il punteggio, chi ha fatto l'ultima presa si aggiudica 1 punto. La partita termina quando una delle due squadre totalizza un certo punteggio deciso in accordo inizialmente. Di solito il totale per la vittoria può essere 21, 31 oppure 41 punti.

77

Valore delle carte

Ogni carta ha un suo valore:- l'asso vale 1 punto;- il due, il tre e le figure come fante, cavallo e re valgono 1/3 di punto; quindi ogni tre carte sommate arrivano ad 1 punto.- il resto delle carte, come il quattro, il cinque, il sei e il sette, non valgono nulla e non contribuiscono in alcun modo al punteggio.
Nella variante con le carte francesi, la corrispondenza dei semi è la seguente: I denari corrispondono ai quadri; le coppe corrispondono ai cuori; I bastoni corrispondono ai fiori; Le spade corrispondono alle picche.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Consigli per vincere a tressette

Il tressette è un gioco di carte si presume di origine romana, molto diffuso in Italia, tanto che non esistono regole universali, in quanto variano da paese a paese. Per giocare occorre un mazzo di 40 carte, i giocatori possono essere da 2 a 4 oppure...
Giochi da tavolo

Come giocare a tressette

Il tressette è uno dei giochi di carte più conosciuti e praticati in Italia. Come gioco nasce e si sviluppa principalmente in Campania e in generale in tutto il sud Italia, successivamente si sviluppa in tutto il resto della penisola espandendosi anche...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Muffa Rialzo

Il gioco Muffa Rialzo ha facili regole adatto a bambini tra i 3 e i 12 anni. È necessario disporre di uno spazio aperto in cui giocare (va bene anche una palestra) nel quale i bambini possano correre in sicurezza. Lo spazio dovrà disporre anche punti...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Sport: Le regole del gioco degli scacchi

All'interno di questa breve guida, come avrete sicuramente compreso dal titolo della stessa, andremo a dedicarci a uno specifico sport, particolare, in quanto non di movimento, ma di ragionamento: gli scacchi. Andremo a spiegare quali sono le regole del...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Solo

Solo è un gioco di carte piuttosto popolare, molto simile ad Uno nelle regole ma caratterizzato da un diverso mazzo di carte, di cui alcune simili a quelle di Uno ed alcune nuove. Le regole per giocare a Solo sono piuttosto semplici e il numero dei giocatori...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Forza Quattro

Sia gli adulti che i più piccoli adorano cimentarsi con Forza Quattro. Si tratta di un gioco che ci fa divertire da numerose generazioni e che continua a riscuotere un grande successo di pubblico. Realizzato dall'azienda MB (Milton-Bradley) nell'ormai...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.