Le regole del backgammon

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Backgammon, noto in italiano come Tavola Reale, è un gioco da tavolo esclusivamente per due giocatori, ognuno dei quali possiede 15 pedine con la possibilità di muoverle in 24 triangoli, secondo il lancio dei dadi.Storicamente, questo gioco da tavolo, trova le sue origine nell'antico regno sumero, precisamente durante il regno dell'imperatore Ur. Non è da escludere, però, che successive migrazioni ne abbiano permesso la diffusione anche all'esterno della Mesopotamia, arrivando addirittura ai Greci.Un gioco da tavolo simile si riscontra anche nella civiltà romana, dove era conosciuto non come Backgammon, bensì come Ludus Duodecim Scriptorum.Il nome Backgammon prende origine in britannia, dai termini Baec e Gamen, ossia Ritorno e Gioco.Di seguito enunciamo le regole per giocare a Backgammon.

27

Il gioco

Backgammon è un gioco che permette la partecipazione solo a due concorrenti. Il tavolo di gioco è composto da una tavola esterna, del giocatore e del suo avversario, ed una interna, chiamata casa, entrambe però sullo stesso piano. Essa è composta da 24 triangoli, noti come punte, e raggruppati in 4 quadranti di colori alterni, ognuno composto da 6 punte. Le punte vengono numerate a partire dalla propria tavola interna, e da questo si evince che il punto più lontano di ogni concorrente è il 24.Ogni giocatore possiede 15 pedine che, all'inizio, vengono poste secondo un ordine ben preciso, ossia: 2 su ogni punto noto come 24, 5 su ogni punto 13, 3 su ogni punto 8 e 5 su ogni punto 6.I giocatori possiedono due dadi, uno dei quali è chiamato raddoppio perché viene usato per definire la puntata corrente ed eventualmente aumentarla durante la partita. Lo scopo è quello di portare tutte le proprie pedine nella propria casa e poi riportarle di nuovo all'esterno. Vince chi ha tutte le pedine fuori.

37

Movimenti pedine

All'inizio della partita, ogni giocatore lancia un dado e, chi ha ottenuto il numero più alto gioca per primo, usando i numeri che tirati. Dopo il primo lancio, ogni giocatore tirerà i due dadi a turni alterni.Il numero dei dadi indica il corrispondente numero di movimenti che la pedina può fare verso le punte con numeri più bassi. Le pedine possono essere mosse solo su una punta aperta, ossia non occupata da pedine avversarie. I numeri, risultati dal lancio dei dadi, indicano due mosse separate, difatti ogni giocatore, supposto che siano usciti 4 e 2, possono decidere se muovere una pedina di 4 spazi e poi una di 2 spazi o, in alternativa, muovere di 6 spazi una sola pedina. Se, dal lancio dei dadi, risultano due numeri uguali, il giocatore ha a disposizione 4 mosse, ossia il doppio. Il concorrente può usare i valori, estrapolati dal lancio dei dadi, solo se questo è possibile, ossia se non ci siano pedine avversarie ad ostacolare i movimenti.

Continua la lettura
47

conquistare e rientrare

Una pedina, la quale occupi da sola un punto, viene definita "Scoperta", per cui se una pedina avversaria finisce su quella scoperta, quest'ultima viene mangiata e collocata sul Bar.Quando un giocatore ha una o più pedine sul Bar, è obbligato a far rientrare tutte le sue pedine nella tavola interna dell'avversario, portando la pedina dal bar ad una punta aperta.

57

Portare fuori le pedine

Quando uno dei concorrenti ha portato tutte le sue pedine nella propria casa, allora può iniziare a portarle fuori dalla tavola. Un giocatore porta fuori una pedina, previo lancio del dado, quindi se il risultato sarà un 3, allora dovrà portare fuori una pedina dalla punta 3. Nel caso in cui non ci fosse la pedina nel punto indicato dal lancio del dado, il concorrente può spostarne una su un punto corrispondente ad un numero più alto.
Ancora, se mancano pedine anche nel punto più alto, allora il giocatore deve rimuovere una pedina dal punto più alto in cui c'è una pedina.

67

Varianti

In accordo con la grande storia del backgammon, è ovvio che ci siano delle varianti che condividono, con il succitato diverse similarità.Un esempio è costituito dalla Chouette, ossia una tipologia di Backgammon per più di due giocatori.Altro esempio è costituito dall'inverso, dove i giocatori lanciano i dadi che però indicheranno il valore che corrisponderà al turno dell'avversario.Ancora, un'altra variante è quella di giocare con un solo cubo o addirittura con più di due cubi.Insomma, il backgammon è uno dei giochi da tavolo più antichi, pertanto si sono avute diverse varianti e diverse evoluzioni nel modo di giocare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Backgammon

"Backgammon", anche detto "Tric-Trac" secondo la tradizione italiana, è un celebre gioco da tavolo nato più di 5000 anni fa in Mesopotamia. La variante classica del gioco consiste in una sfida tra due giocatori dotati ognuno di 15 pedine, le quali dovranno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Backgammon

Che cos'è il backgammon e come si gioca? Il backgammon è un gioco da tavolo per due giocatori. Per giocare viene usata una tavola, sulla quale sono raffigurati ventiquattro triangoli numerati, divisi in quattro differenti quadranti: due tavole esterne...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Backgammon

Giocare, termine che definisce particolarità differenti di divertirsi, che sia a: squadra, tecnologici, di abilità, di prestigio, insomma si può spaziare rispettando il piacere di ognuno di noi, chi ha detto che giocare è un gioco da bambini? Vi sono...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a PeaceBowl

PeaceBowl , l'Arena della Pace, è un gioco da tavolo del 2003 ideato da Angelo Porazzi. Questo gioco tattico e dinamico può essere giocato dai 2 ai 4 giocatori. Ognuno ha dalla sua parte un team composto dai 3 ai 5 guerrieri. PeaceBowl si basa sul giocare...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Muffa Rialzo

Il gioco Muffa Rialzo ha facili regole adatto a bambini tra i 3 e i 12 anni. È necessario disporre di uno spazio aperto in cui giocare (va bene anche una palestra) nel quale i bambini possano correre in sicurezza. Lo spazio dovrà disporre anche punti...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Domino

Il Domino è gioco da tavolo di origini antichissime. Ideato in Cina nel 1120, arrivò in Europa solo intorno a diciottesimo secolo. Il concetto che anima questo gioco è semplice e si basa interamente su accostamenti di numeri e somme. Le regole non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Solo

Solo è un gioco di carte piuttosto popolare, molto simile ad Uno nelle regole ma caratterizzato da un diverso mazzo di carte, di cui alcune simili a quelle di Uno ed alcune nuove. Le regole per giocare a Solo sono piuttosto semplici e il numero dei giocatori...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a l'Allegro Chirurgo

L'Allegro Chirurgo è sicuramente uno dei giochi da tavola più apprezzati a livello globale. Anche in Italia, questo titolo è un vero e proprio classico che non sente il peso degli anni. Commercializzato in tutto il mondo, si caratterizza per una serie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.