Le principali difficoltà in una partita di scacchi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il gioco degli scacchi è uno dei giochi da tavolo più antichi e più famosi al mondo. Questo gioco, anche se viene chiamato gioco, è molto serio e anche molto strategico. È il protagonista di molti tornei, e anche della nascita e della rottura di molte amicizie. Spesso viene sottovalutato e tutti credono di saper giocare, ma in pochi sanno che questo gioco viene addirittura utilizzato per calcolare il grado di intelligenza di un intelligenza artificiale (IA). Come tutti ben sanno, lo scopo del gioco e l'obiettivo per vincere è quello di fare scacco matto, ovvero quello di far si che il re non posso fare un'altra mossa perché viene mangiato. Ogni pezzo del gioco ha la sua area di movimento, per citarne qualcuno, il cavallo si muove a L; l'alfiere si muove in trasversale, il pedone di un posto e può andare solo avanti e mangiare solo in trasversale; ecc. L'unico pezzo che fa eccezione è la regina che può muoversi in tutte le direzioni, anche se non può fare gli stessi movimenti del cavallo. Bene, dopo aver spiegato queste strategie di base, possiamo passare all'argomento della nostra guida, cioè le principali difficoltà in una partita a scacchi. Seguite questa lista delle 5 principali difficoltà di una partita a scacchi.

26

La strategia

Una parte difficile, ovviamente, è la strategia da adottare in una partita a scacchi. Ovviamente, non si può solo pensare a mangiare, ma bisogna anche cercare di non farsi fare scacco matto dall'avversario e a sua volta di farlo nello stesso tempo. La strategia si apprende con il tempo, quindi più giocate e più inizierete a comprendere e a sviluppare una vostra strategia di gioco.

36

La strategia dell'avversario

Ovviamente, bisogna anche pensare e stare attenti alla possibile strategia adottata dall'avversario. Dovete osservare bene ogni sua mossa e colpire quando si distrae. Se il vostro avversario lascia scoperto il re per un istante, voi dovete subito mirare a quello, quindi sistemate i vostri pezzi e scendete in campo.

Continua la lettura
46

Lo scacco

Ciò che verrà veramente difficile durante una partita a scacchi, è quello di fare scacco all'avversario e di non farselo fare. Concentratevi moltissimo e cercate sempre di mangiare il re. I pezzi migliori per mettere sotto scacco l'avversario quando siete a inizio partita sono il cavallo e, ovviamente, l'alfiere.

56

Lo scacco matto

Se lo scacco è difficile, lo scacco matto lo è ancora di più. Come ho già detto, si ha scacco matto quando il re non può più muoversi e quindi diventa inevitabile la sua fine. Per fare scacco matto dovete circondare il re dell'avversario, utilizzate le due torri, la regina e i due alfieri e il gioco sarà sicuramente fatto.

66

Il movimento dei pezzi

Una delle parti più difficili da imparare è quella dei movimenti dei pezzi. Se siete alle prime armi sarà molto difficile, perché questo genere di cose si apprendono con l'esperienza, ma non temete! Ogni gioco di scacchi dispone di una guida dove troverete illustrato tutto, dai movimenti alle strategie ai "trucchetti" come l'arrocco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Scacchi: le migliori aperture

L'apertura, in una partita di scacchi, consiste nelle prime mosse eseguite da un giocatore durante la partita. Si tratta quindi di una fase fondamentale di una partita di scacchi, che determina il controllo della scacchiera e, di conseguenza, fornisce...
Giochi da tavolo

Come calcolare il punteggio ELO in un torneo di scacchi

Il gioco degli scacchi è sempre più apprezzato nel mondo, grazie alla sua logica ferrea e alle regole che si perdono nei secoli. Da sempre infatti affascina grazie alle diverse strategie applicabili e alla grande concentrazione richiesta, permettendo...
Giochi da tavolo

Sport: Le regole del gioco degli scacchi

All'interno di questa breve guida, come avrete sicuramente compreso dal titolo della stessa, andremo a dedicarci a uno specifico sport, particolare, in quanto non di movimento, ma di ragionamento: gli scacchi. Andremo a spiegare quali sono le regole del...
Giochi da tavolo

Come e quando arroccare il re negli scacchi

Gli "scacchi" è un gioco risalente a vari secoli fa. Pedoni, Torri, Alfieri, Cavalli, Re, Regina, tutti pezzi che caratterizzano questo antichissimo gioco di corte. I due avversari dispongono di questi "pezzi" con lo scopo di non permettere al giocatore...
Giochi da tavolo

10 regole per vincere a scacchi

Gli scacchi sono un gioco di strategia, diffuso in tutto il mondo, che prevede due avversari che si sfidano detti "Bianco" e "Nero", per il rispettivo colore delle pedine usato. Questi due giocano su una scacchiera, composta da 64 caselle di due colori...
Giochi da tavolo

Scacchi: come sviluppare un gioco difensivo

Gli scacchi sono uno dei giochi da tavolo per eccellenza. Implicano una buona dose di ragionamento, per questo si dovrebbe giocare a scacchi con molta calma e pazienza, dando il tempo all'avversario e studiando una strategia. Avendo una buona strategia...
Giochi da tavolo

Scacchi: le condizioni per lo stallo

Il gioco degli scacchi è un gioco di strategia, dalle origini antichissime e affascinanti, e precisamente dall'origine persiana. Gli scacchi sono un gioco di intelligenza e abilità, che richiede prontezza e precisione, oltre che molta astuzia e allenamento....
Giochi da tavolo

Come giocare agli scacchi bizantini

Gli scacchi sono sicuramente uno dei giochi da tavolo più antichi e più conosciuti. Si gioca con delle pedine da muovere su una scacchiera, in particolare: re, regina, alfieri, cavalli, torri e pedoni. Si tratta di un gioco di intelligenza e di strategia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.