Consigli per vincere a Yu-Gi-Oh

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Yu-Gi-Oh, fin dalla sua prima edizione nel 1999, è diventato uno dei giochi da tavolo più popolari fra i giocatori di tutto il mondo, ragazzi ed adulti in egual misura. Le regole del gioco, apparentemente semplici, risultano più complesse del previsto. La strategia di base è: attacca l'avversario con i tuoi mostri. Tuttavia, esistono moltissime varianti e sotto-regole da tenere in considerazione. In particolare, se nelle prime edizioni i mazzi di carte classici si assomigliavano un po' tutti, con l'avvento di quelle più recenti le regole sono andate via via diversificandosi. I mazzi, in breve, sono diventati in media molto più potenti e imbattibili.
Sebbene ogni mazzo abbia i propri punti forti e deboli, noi li terremo in considerazione solo in una piccola parte. Facendo un'analisi di grossomodo tutte le carte esistenti (attualmente più di 20000!), faremo un elenco di alcuni consigli da integrare su ogni tipo di strategia. Per vincere a Yu-Gi-Oh esistono molti modi differenti, e terremo conto anche di questo.

26

Ideare la strategia

Ci sono vari modi per vincere a Yu-Gi-Oh, e, in base a chi sfiderete, non sempre la strategia più convenzionale funzionerà sempre. Se usate un deck basato sull'attacco contro l'avversario, assicuratevi di mettere mostri con alto attacco. Se usate un deck che blocchi le mosse dell'avversario, usate mostri con alta difesa o indistruttibili in battaglia. Se la vostra strategia vi farà vincere con specifiche carte, mettetene molte in modo da evocarle e attivarne gli effetti.

36

Bilanciare il mazzo

Un mazzo di carte di Yu-Gi-Oh (chiamato anche deck) non può avere meno di 40 carte. Perché vi capitino le carte giuste con le pescate, a meno che non usiate un mazzo tecnico, dovreste comporne metà da carte mostro, e il restante da carte magia/trappola. Esistono però carte che negano gli effetti di specifiche carte, per cui bilanciate il vostro deck per ignorarne gli effetti.
In base alla strategia scelta, alcune carte funzionano meglio di altre. In un mazzo d'attacco, usate carte che impediscano ai vostri mostri di lasciare il terreno o perdere i propri valori di attacco. In un deck difensivo, ha più senso usare carte indistruttibili che usare carte d'attacco, perché l'avversario potrebbe usare carte simili alle vostre. In genere, è preferibile usare mostri con un minore attacco ma con effetti potenti, per poter variare la strategia quando questa viene vanificata.

Continua la lettura
46

Mazzi tecnici

I mazzi tecnici sono deck non convenzionali e non generici. In poche parole, si costruiscono in modo da poter usare combo per poter vincere il duello più facilmente. Esistendone a centinaia di varianti ne parleremo per sommi capi.
Per esempio, un deck che fa uso di molti mostri Fusione, Rituale e Synchro dovrebbe avere le carte necessarie per evocarli. Un mazzo che fa uso di una strategia di blocco dovrebbe usare molte carte in grado di prolungare il duello più a lungo possibile, in modo da far esaurire le carte all'avversario. Un deck che fa uso di molte carte magia/trappola deve includere alcune carte che le proteggano dalla distruzione o dall'inutilità. Volendo, si può anche creare un mazzo con mostri di uno specifico tipo/attributo in modo da potenziarli più facilmente.

56

Carte salvavita

Tenete a mente che tutti questi consigli possono essere sfruttati anche dai vostri avversari. Pertanto, se essi usano mazzi in grado di mettervi sotto scacco più facilmente, vincere potrebbe anche risultare quasi impossibile. Per fortuna, esistono carte salvavita in grado di tirarvi fuori da situazioni d'impaccio ribaltando il volgere un duello. Tuttavia, gran parte di queste carte sono limitate, semi-limitate o proibite, per cui osservate il regolamento.
Se l'avversario crea una barriera di mostri/magie/trappola impossibile da distruggere manualmente, distruggetela con delle carte. Se l'avversario evoca molti mostri con alti livelli e alti valori di attacco, esistono carte che ne bloccano l'evocazione o possono distruggerli, anche tutti in una volta. Se l'avversario usa carte potenti, assicuratevi di terminare il duello il prima possibile. Potreste anche dover usare carte che scartino carte specifiche dal suo deck o dalla sua mano.

66

Mettersi in pratica

I giocatori iniziano il duello pescando 5 carte, e ne pescano una ad ogni turno. In breve, non sempre le carte di cui avranno bisogno saranno immediatamente disponibili: a volte potrebbe capitare di non usarle mai in un duello. Per questo conviene basarsi su più strategie, in modo da poter vincere con modi alternativi. Per questo è necessaria tanta pratica, per vedere quali carte servono e quante ne servono.
Alcune di esse potrebbero risultare essenziali, ma non temete. Esistono infatti carte in grado di selezionare carte dal mazzo e di poterle aggiungere velocemente alla mano. Ricordate che meno carte avete nel mazzo, più facilmente potrete pescare quelle che vi servono. L'importante è di non ritrovarsi mai con carte inutili in mano o, peggio, senza carte!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Le carte più forti di Yu-Gi-Oh

Yu-Gi-Oh è uno dei giochi di carte più famosi, uscito in Italia nel 2002. Ci sono centinaia e centinaia di carte di questo gioco, che hanno attirato ancor di più i giovani duellanti. Tra queste carte ce ne sono alcune che hanno davvero tantissimo potere,...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Crack!

Il gioco del Crack, nato come una specie di nuova versione del Monopoli, si differenzia da quest'ultimo in quanto il vincitore non è colui che riesce ad accumulare più ricchezze bensì a sperperarle il prima possibile, dato che per vincere la partita...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a briscola

Uno dei giochi di carte più diffuso in Italia si chiama briscola. Le regole esistenti da seguire non sono tante, dunque si tratta di un gioco abbastanza semplice. Attraverso la briscola possiamo trascorrere dei momenti di relax, in compagnia degli amici...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Risiko

Risiko è uno dei giochi da tavolo più famosi al mondo, tutti lo conoscono e tutti lo hanno giocato almeno una volta. Esistono diverse versioni del Risiko, ma sostanzialmente lo scopo del gioco è sempre lo stesso, ovvero il raggiungimento di un obbiettivo...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a UNO

Basta tirare fuori un mazzo di carte Uno per rendere divertente qualsiasi serata tra amici. Il famoso gioco di carte ha il potere di vivacizzare qualsiasi momento noioso. Allo stesso tempo, però, potrebbe rivelarsi molto frustrante continuare a ricevere...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Tris

Il tris è il gioco su foglio di carta più conosciuto al mondo. Sviluppato su una griglia quadrata di 3x3 caselle, il giocatore deve riempire una una casella vuota con il simbolo predefinito. Solitamente, nel gioco, sì hanno due simboli: la X o il cerchio....
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a bridge

Il bridge è un gioco di carte molto popolare e diffuso in tutto il mondo. Ogni giorno vengono organizzati tornei ad ogni livello, nazionale ed internazionale. Il bridge è infatti l'unico gioco di carte che viene considerato alla stregua di una competizione...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Stone Age

Stone Age è un gioco di società ambientato durante l'età della pietra. Ogni giocatore (che in totale possono essere da un minimo di due fino ad arrivare a un massimo di quattro) rappresenta una tribù di quell'era e lo scopo del gioco è quello di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.