Consigli per vincere a Stone Age

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Stone Age è un gioco di società ambientato durante l'età della pietra. Ogni giocatore (che in totale possono essere da un minimo di due fino ad arrivare a un massimo di quattro) rappresenta una tribù di quell'era e lo scopo del gioco è quello di farla sviluppare da diversi punti di vista. È principalmente un gioco di strategia che coinvolge tantissime persone nel mondo. Nel nostro paese, annualmente, viene addirittura organizzato il Campionato Italiano di Stone Age. Anche voi volete diventare dei fuoriclasse in questo gioco? Allora seguite questi consigli per vincere a Stone Age.

26

Sviluppare la tribù su tutti i fronti

Nella lista dei consigli per vincere a Stone Age, vi suggeriamo di fare molta attenzione alle Carte Sviluppo. Queste ultime aiutano a sviluppare la propria tribù su tutti i fronti, come il campo dell'agricoltura, ma anche quello della popolazione. Riuscire a possedere questa tipologia di carte, vi porterà a conquistare la vittoria al gioco. Cercate di migliorare sempre in maniera equilibrata.

36

Fare una buona prima scelta quando arriva il vostro turno

Stone Age è un gioco che scorre in maniera abbastanza veloce, per questo non sarete sempre in grado di fare delle scelte premeditate. Il consiglio che possiamo darvi e di soffermarvi in maniera particolare sulla prima scelta che compierete quando sarà il vostro turno. Sarà proprio quella a influenzare le scelte degli altri giocatori.

Continua la lettura
46

Memorizzare le strategie delle diverse partite

Stone Age è un gioco da tavolo abbastanza di routine, perché alla fine la dinamica della partita è più o meno sempre la stessa. Per questo vi consigliamo di studiare e memorizzare attentamente le strategie che si svolgono durante tutte le partite. Queste vi aiuteranno ad affinare la vostra tattica.

56

Allenatevi giocando solo in due

Come abbiamo già accennato nell'introduzione, Stone Age è un gioco che può accogliere fino a quattro giocatori. Però sappiate che la sfida si fa più ardua se a giocare si è solo in due. In questo modo le strategie si moltiplicano e si complicano, rendendo il gioco più duro, ma anche molto affascinante. Diventerà per voi un'ottima palestra.

66

Sfruttate la vostra strategia nelle partite a 4 giocatori

Se le partite a due giocatori possono definirsi "una palestra", quelle a quattro saranno sicuramente una passeggiata. Il motivo è abbastanza semplice, il gioco si esaurisce facilmente e così si rischia di rendere la partita priva di strategia, ma soprattutto povera di divertimento. Questa però potrebbe anche essere l'occasione per sfoderare le armi che avete imparato a usare durante le partite di allenamento, quindi non fatevi scoraggiare. Il gioco potrebbe rivelarsi interessante quando meno ve lo aspettate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Stone Age

Se amate il periodo della preistoria e il primo sorgere delle civiltà, il gioco che fa per voi è senza dubbio Stone Age ideato da Michael Tummelhofer e prodotto da Hans im Glück, dove i diversi giocatori manovrano diverse tribù che devono pian piano...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Risiko

Risiko è uno dei giochi da tavolo più famosi al mondo, tutti lo conoscono e tutti lo hanno giocato almeno una volta. Esistono diverse versioni del Risiko, ma sostanzialmente lo scopo del gioco è sempre lo stesso, ovvero il raggiungimento di un obbiettivo...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a UNO

Basta tirare fuori un mazzo di carte Uno per rendere divertente qualsiasi serata tra amici. Il famoso gioco di carte ha il potere di vivacizzare qualsiasi momento noioso. Allo stesso tempo, però, potrebbe rivelarsi molto frustrante continuare a ricevere...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Crack!

Il gioco del Crack, nato come una specie di nuova versione del Monopoli, si differenzia da quest'ultimo in quanto il vincitore non è colui che riesce ad accumulare più ricchezze bensì a sperperarle il prima possibile, dato che per vincere la partita...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Tris

Il tris è il gioco su foglio di carta più conosciuto al mondo. Sviluppato su una griglia quadrata di 3x3 caselle, il giocatore deve riempire una una casella vuota con il simbolo predefinito. Solitamente, nel gioco, sì hanno due simboli: la X o il cerchio....
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a briscola

Uno dei giochi di carte più diffuso in Italia si chiama briscola. Le regole esistenti da seguire non sono tante, dunque si tratta di un gioco abbastanza semplice. Attraverso la briscola possiamo trascorrere dei momenti di relax, in compagnia degli amici...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Othello

Othello è un gioco da tavolo per due persone inventato nel diciannovesimo secolo, gioco facile da imparare ma difficile da perfezionare, consiste nell'aggirare il vostro avversario e catturare i suoi pezzi. Scopriamo insieme le strategie e i consigli...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Scotland Yard

Molti giochi investigativi sono stati da sempre l'eccezione dei passatempi odierni, c'è tuttavia un gioco che li supera tutti: Scotland Yard. Questo gioco porterà tutti noi nelle magiche strade di Londra in cerca del nostro fuggitivo! L'obbiettivo sarà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.