Consigli per vincere a Shangai

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi non ha mai giocato a Shangai? Sicuramente oggigiorno sono in molti a non averci mai giocato, ma un tempo si trattava di uno dei giochi più divertenti per passare le lunghe e calde serate estive con gli amici. In apparenza il gioco è semplicissimo, si tratta infatti di non far muovere delle piccole asticelle che vengono sparse sul tavolo levandole una a una, ma la cosa complicata sta proprio nella sua semplicità, perché basta pochissimo per far muovere gli altri bastoncini e cedere il turno all'altro. Vince chi riesce a raccogliere più bastoncini possibili senza far muovere quelli che non si vogliono prendere. In questa breve guida spiegheremo 5 consigli per vincere a shangai.

26

Circoscrivere la superficie

La prima cosa da fare è quella di circoscrivere mentalmente la superficie occupata dalle asticelle. Bisogna infatti avere sempre ben in mente la posizione dei vari bastoncini, questo per avere la situazione sempre sotto controllo e pianificare le strategie.

36

Poggiare bene i dorsi delle mani

Molto importante è anche poggiare per bene i dorsi delle mani ai lati della superficie di gioco. La posizione delle mani è infatti essenziale per la strategia del gioco, in quanto non devono assolutamente tremare e devono essere salde un po come quelle di un chirurgo. Per chi ha fatto pratica con il vecchio gioco dell'amico chirurgo, ha senza dubbio imparato diversi trucchetti che potrebbero rivelarsi utili anche con lo shangai.

Continua la lettura
46

Tenere le dita spalancate

Un altro consiglio essenziale è quello di tenere le dita ben spalancate, questo perché più si sanno divaricare più si ha la possibilità di prendere i bastoncini senza rischiare di far cadere gli altri. Essenziale nel gioco è infatti togliere i pezzi senza far muovere assolutamente la struttura. In questa maniera si possono prendere sempre più asticelle e appropinquarsi alla vittoria del gioco.

56

Muovere le mani a rastrello

Essenziale e anche saper muovere le mani a rastrello, in modo da raccogliere più asticelle contemporaneamente senza far muovere troppi pezzi. Essenziale è infatti spostare solo quelli che si vogliono prendere, senza rischiare crolli della composizione. Più ci si muove velocemente e all'unisono più si hanno possibilità di vincere prendendo sempre più asticelle.

66

Sollevare in altro il mazzo di asticelle

Sembra banale come consiglio, ma il sollevare in alto le asticelle gridando vittoria è un valido ausilio per concludere il gioco nel miglior modo possibile. Non occorre mai sottovalutare il morale, sia il vostro che dell'avversario, in quanto spesso è proprio la volontà e la rilassatezza nei movimenti che segnano la vittoria o la sconfitta nel gioco shangai.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Shangai

Lo Shangai o Mikado è un gioco da tavolo per adulti e bambini. Lo Shangai vero e proprio è nato in Cina negli anni 70, però versioni diversi erano conosciute già nel IX secolo. Per poter giocare non è necessario essere un numero determinato di...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Risiko

Risiko è uno dei giochi da tavolo più famosi al mondo, tutti lo conoscono e tutti lo hanno giocato almeno una volta. Esistono diverse versioni del Risiko, ma sostanzialmente lo scopo del gioco è sempre lo stesso, ovvero il raggiungimento di un obbiettivo...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a UNO

Basta tirare fuori un mazzo di carte Uno per rendere divertente qualsiasi serata tra amici. Il famoso gioco di carte ha il potere di vivacizzare qualsiasi momento noioso. Allo stesso tempo, però, potrebbe rivelarsi molto frustrante continuare a ricevere...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Crack!

Il gioco del Crack, nato come una specie di nuova versione del Monopoli, si differenzia da quest'ultimo in quanto il vincitore non è colui che riesce ad accumulare più ricchezze bensì a sperperarle il prima possibile, dato che per vincere la partita...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Tris

Il tris è il gioco su foglio di carta più conosciuto al mondo. Sviluppato su una griglia quadrata di 3x3 caselle, il giocatore deve riempire una una casella vuota con il simbolo predefinito. Solitamente, nel gioco, sì hanno due simboli: la X o il cerchio....
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a briscola

Uno dei giochi di carte più diffuso in Italia si chiama briscola. Le regole esistenti da seguire non sono tante, dunque si tratta di un gioco abbastanza semplice. Attraverso la briscola possiamo trascorrere dei momenti di relax, in compagnia degli amici...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Othello

Othello è un gioco da tavolo per due persone inventato nel diciannovesimo secolo, gioco facile da imparare ma difficile da perfezionare, consiste nell'aggirare il vostro avversario e catturare i suoi pezzi. Scopriamo insieme le strategie e i consigli...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Scotland Yard

Molti giochi investigativi sono stati da sempre l'eccezione dei passatempi odierni, c'è tuttavia un gioco che li supera tutti: Scotland Yard. Questo gioco porterà tutti noi nelle magiche strade di Londra in cerca del nostro fuggitivo! L'obbiettivo sarà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.