Come studiare una strategia vincente a Sette e mezzo

Tramite: O2O 21/08/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il Sette e mezzo è uno dei più famosi, popolari e amati giochi da tavolo prettamente italiani. Si gioca con un mazzo di carte napoletane di quaranta carte. Le regole del gioco si ispirano ad un altro gioco di carte da tavolo americano: il Black Jack. In effetti, l'obiettivo in generale è lo stesso. Si distribuiscono carte ai giocatori che fanno le puntate. In base alla carta ottenuta decidono se tenere il punteggio che hanno o se ricevere altre carte. Chi supera il punteggio prefissato o "sballa", perde la puntata. Chi ha quello più alto degli altri giocatori vince: in ogni altra occasione, vince sempre il banco. La differenza, ovviamente, è che oltre al fatto che il Black Jack si gioca con le carte francesi, le figure del Sette e Mezzo non valgono come nel caso della scopa, ma sempre e solo mezzo punto. Mentre nel Black Jack il punteggio massimo è 21, in Sette e mezzo è, appunto sette e mezzo. Appena uno dei giocatori raggiunge questo punteggio, lo deve mostrare agli altri giocatori. Se gli altri non riescono ad ottenere lo stesso punteggio, - oltre al banco - egli vince. Il re di denari è la "matta". Ciò gli permette di assumere il valore massimo di ogni carta permesso senza sballare. Se conoscete già le regole, vi potrebbe comunque essere d'aiuto questa lista, in modo da elaborare più facilmente una strategia vincente per vincere il gioco. Sette e mezzo è un gioco con poche regole, ma terrificanti, e il trucco è prevedere che tipo di carte usciranno. Anche se non possediamo il dono della chiromanzia, possiamo però stilare alcune regole che vi capiterà di notare con l'esperienza di gioco. Regole da studiare assiduamente.

26

Occorrente

  • Buona vista
  • Buona memoria
  • Capacità di previsione
  • Fortuna
36

Contate i giocatori

Il numero di giocatori per giocare a Sette e Mezzo è variabile. Escludendo il banco, può andare dai 2 giocatori in su, pertanto ci saranno sempre almeno 3 persone nel tavolo. Questo cambia molte cose, perché nelle partite in larga scala è sempre più probabile sballare od ottenere punteggi alti rispetto alle partite in piccola scala. Questo naturalmente significa due cose: che le possibilità di vittoria di ogni giocatore in campo individuale sono ridotte e che il mazzo tende a esaurire le proprie carte più facilmente. Non è raro che in una partita, per esempio, finiscano le figure o i sette. Questa regola va decisamente a svantaggio del banchiere, perché otterrà meno facilmente le carte che gli servono.

46

Considerate l'ordine di gioco

Come in ogni gioco di carte, a Sette e mezzo chi riceve prima le carte è il primo a giocare e, quindi, a poter ricevere carte. In breve, più tardi giocate, meglio è. Avrete infatti l'occasione di vedere molte più carte uscire fuori dal mazzo: carte che, naturalmente, non otterrete. Questo fattore riduce la possibilità di carte che potete ottenere. Naturalmente esso potrebbe rendervi la vita più facile o difficile, ma se le carte procedono per il verso giusto, potrebbe perfino capitarvi la prima ipotesi. Non scordiamoci però che questa strategia è sfruttabile più che altro dal mazziere.

Continua la lettura
56

Guardate come procede il tavolo

Questa regola vale solo se state giocando d'azzardo, cioè puntando con soldi veri. Se non lo fate, ignoratela pure. La variante col gioco d'azzardo prevede che un giocatore venga eliminato dalla partita quando perde il proprio patrimonio. Questo riduce inevitabilmente il numero di giocatori attualmente in gioco, e significa anche che la vostra strategia vincente potrebbe non rivelarsi più vincente. Quando il numero di giocatori cala, qualunque cosa scritta nel passo 1 non vale più. Vi conviene allora di rischiare di meno quando arriva il momento di chiedere carte. Se saprete trovare il giusto equilibrio fra puntate perse e vinte, vi capirà di vincere più spesso al gioco. Provate per credere.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Esistono varianti del gioco senza la matta: ciò rende più difficile per i giocatori raggiungere l'agognato sette e mezzo.
  • Il seme delle carte non ha alcuna importanza nel gioco.
  • I giocatori che ottengono gli stessi punteggi fra loro condividono la vincita della puntata: in ogni altro, va tutta al mazziere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Space Opera

I giochi da tavolo (o anche la loro versione elettronica e online) continuano sempre a rappresentare un passatempo utile e stimolante per grandi e piccini. Space Opera è uno dei giochi del momento e sta riscuotendo un successo sempre maggiore un po'...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Ubongo

Ubongo è un gioco da tavolo il cui scopo è riuscire ad avere più gemme dello stesso colore. La difficoltà però sta nel riuscire a studiare come incastrare dei pezzi, spostare la propria pedina alternandola tra le file e prendere due gemme colorate...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Round House

Round House è un gioco da tavolo con ambientazione orientale creato nel 2016 da Eros Lin e Zong-Hua Yang. Fondamentalmente si tratta di un titolo gestionale che sfrutta la struttura fortificata e di forma circolare di case, negozi e officine tipica della...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Backgammon

"Backgammon", anche detto "Tric-Trac" secondo la tradizione italiana, è un celebre gioco da tavolo nato più di 5000 anni fa in Mesopotamia. La variante classica del gioco consiste in una sfida tra due giocatori dotati ognuno di 15 pedine, le quali dovranno...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Bruges

In Bruges i giocatori si ritroveranno a vestire i panni di signorotti del quindicesimo secolo nella graziosa cittadina belga di Bruge. Il loro scopo sarà quello di ottenere il maggior numero di punti vittoria, attraverso la costruzione di edifici, canali,...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Caylus

Il gioco Caylus è ambientato in una città francese, nell'anno 1289, durante il regno di Filippo il Bello. Si tratta di anni caratterizzati da guerre, dove la città andava difesa da fortificazioni ed è per questo motivo che si avviò la costruzione...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Burraco

Burraco è un gioco di carte diffuso su tutto il territorio italiano e mondiale, tanto che ad oggi sono molti i canali online dedicati a questo gioco. Il nome del gioco deriva dal portoghese dove "buraco" significa "setaccio", che descrive la meccanica...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Sittuyin

Il sittuyin è una particolare tipologia di scacchi, chiamata scacchi burmesi, che proviene dal gioco indiano del chaturanga che è arrivata in Europa nel corso dell'ottavo secolo. Il nome del gioco significa guerra dei quattro guerrieri. Questo perché...