Come studiare una strategia vincente a pinnacolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Pinnacolo è un gioco di carte che prevede l'uso di due mazzi di carte francesi, di cui si usano solo i nove i dieci e le figure (re, regine, assi e fanti). In questa guida spigheremo in cosa consiste il gioco e soprattutto come studiare una strategia vincente a pinnacolo. Tale gioco infatti non è solo in balia della fortuna, anzi è un campo di pratica per allenare le vostre abilità mnemoniche e tattiche.

25

Occorrente

  • matita o penna, pezzo di carta, carte francesi
35

Le regole del gioco

Per poter vincere bisogna, prima di tutto, conoscere le regole del gioco al quale si sta partecipando. Il mazziere distribuisce 12 carte, fino a un massimo di quattro giocatori. La venticinquesima carta viene definita seme di atout e viene riposta al centro, coperta dalle restanti carte del mazzo, a costituire il tallone. Il seme dell'atout è decisivo per la partita, dal momento che dirige il gioco. Il giocatore vince se ha carte con il seme dell'atout e a parità di seme, vince la carta più alta.

45

I valori delle carte

Gli assi a Pinnacolo valgono 15 punti, i re 4, le regine 3, i fanti 2. Il primo turno è iniziato dal giocatore alla sinistra del mazziere, che dovrà gettare una qualsiasi carta. Sarà importante in questa fase non giocarsi un atout o una carta alta, per evitare di dare facilmente dei punti agli avversari. Chi vince pesca una carta dal tallone e chi perde prenderà quella successiva. Una buona memoria, il giocatore ha buone possibilità di vincita. La strategia migliore infatti non è quella di farsi guidare dall'istinto e dalla fortuna, ma di sforzarsi a ricordare le carte e a capire il gioco degli altri. Se infatti qualche giocatore non gioca a "sentimento", ma facendosi guidare dalla ragione, sarà interpretabile e quindi con un po di logica battibile.

Continua la lettura
55

Le dichiarazioni dei giocatori

Tra le possibili mosse di ciascun giocatore si ricorda la dichiarazione delle proprie carte, ad ogni mano. Il massimo punteggio ottenibile è quello di 150 punti, nel caso in cui il giocatore sia in possesso di re, regina, dieci, asso e fante dell'atout. Per il matrimonio reale (re e regina) 40 punti e per il matrimonio comune (re e regina di altro seme) 20. Il poker di assi vale 100 punti, il poker di re 80, il poker di regina 60 e il poker di fanti 40. Inoltre se si ha regina di picche e fante di quadri si possono segnare i 40 punti del pinnacolo. Infine il 9 di atout si chiama dis e vale 10 punti. Una tecnica quindi è dichiarare prima alcune carte e poi le stesse aggiungendo altre di atout (non vale il contrario). Anche in queste fasi sarà quindi necessario prestare attenzione e dare spazio alla memoria più che alla fortuna. Se ricorderete le carte degli avversari e il modo in cui vengono giocate potrete essere un passo avanti e sfruttarlo a vostro favore per vincere la partita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Bridge

Il Bridge è uno dei giochi di carte più popolari in tutto il mondo. Viene considerato alla stregua di un vero e proprio sport in quanto impegna moltissimo le facoltà cognitive, e da molti viene considerato un ottimo modo per mantenere allenata la mente....
Giochi da tavolo

Come giocare a Pinnacolo con le carte

Uno dei giochi con le carte, tra i più sconosciuti, ma allo stesso tempo tra i più amati dai conoscitori ed esperti è senza ombra di dubbio Pinnacolo. Il gioco si basa sulla partecipazione di quattro giocatori i quali dovranno formare due coppie che...
PC

Come Si Gioca A Whist

Il whist costituisce uno dei tradizionali giochi di carte e nasconde una storia singolare, da cui ha avuto origine: esso è nato in Inghilterra nel sedicesimo secolo e si diffuse divenendo molto popolare, fino ad affermarsi nella prima metà del 1700....
Giochi da tavolo

Le regole del bridge

Il bridge è un gioco di carte in cui quattro giocatori, i quali formano due coppie contrapposte, si sfidano per raggiungere un punteggio variabile, a seconda che la modalità della partita sia "libera" o "in competizione". Ogni partita è distinta in...
Giochi da tavolo

Come giocare a bridge

Il bridge è un gioco di carte diffuso a livello internazionale. Per questa attività si organizzano tornei nazionali ed internazionali in cui l'Italia ha brillato in passato. Le carte che vengono usate sono quelle francesi. Le regole che questo gioco...
Giochi da tavolo

Come giocare a Belote

Belote è un celebre gioco di carte francese nato nel XX secolo. Le sue origini, tuttavia, risalgono ad un altro gioco secentesco olandese. Belote, così come lo conosciamo, viene giocata, ovviamente, in tutto il mondo nelle sue diverse varianti. È diffuso...
Giochi da tavolo

Imparare il Poker in 10 minuti

Il Poker è probabilmente il gioco di carte più famoso al mondo, con le sue mille varianti e con il brivido sempre vivo. A differenza della maggior parte dei giochi di carte tradizionali, nel Poker ciò che conta di più non sono solo le proprie carte,...
XBox

Come avere un gruppo di tre seguaci in The Elder Scrolls V Skyrim

The Elder Scrolls V Skyrim è riuscito ad appassionare migliaia di giocatori di videogiochi in giro per il mondo, con il suo fascino, le vaste terre da esplorare, e una schiera di nemici di tutto rispetto. Nella versione standard il gioco permette di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.