Come studiare una strategia vincente a Guilds

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Guilds è un famoso gioco da tavolo, edito da Giochi Uniti, per 2 o 4 giocatori. In particolare, sarete a capo di una gilda in un mondo assolutamente fantasy e vi scontrerete con gilde rivali, allo scopo di costruire la sede più bella e garantirvi i membri più prestigiosi. La scatola è molto colorata e contiene una molteplicità di pezzi: la plancia esagonale necessaria per le aste, 48 carte personaggio, diverse tessere necessarie per impreziosire il proprio palazzo in base ai desideri del re e diversi manuali che vi occorreranno per capire le regole del gioco. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come studiare una strategia vincente a Guilds.

24

Studiare le mosse degli avversari

All'inizio del gioco, ciascun partecipante riceve la propria plancia divisa in 12 quadrati dove mettere la stanza d'ingresso del proprio colore e le stanze acquistate nel corso dello svolgimento del gioco. Vengono poi estratti gli obiettivi comuni che attribuiscono punti al termine della partita a coloro che li avranno completati. Vengono poi disposte le carte personaggio al lato della piazza. Per elaborare una strategia che vi conduca alla vittoria è bene ragionare, oltre che sulle proprie carte, anche su quanto stanno facendo gli avversari. In tal caso è possibile compiere dei ragionamenti volti a massimizzare le proprie mosse o recare fastidio agli avversari, ad esempio tentando di assassinare il personaggio che garantisce loro più punti.

34

Badare al proprio gioco

Un'altra strategia è quella di soffermarsi sulla propria partita, basando in misura minore alle mosse degli avversari. Tenete dunque presente i poteri dei vostri personaggi nonché le caratteristiche delle stanze. Particolare attenzione va posta anche alle aste: ogni giocatore può infatti, nella fase centrale del gioco, puntare il primo denaro su due personaggi. Completata l'asta, le monete relative alle puntate senza esito sono riprese da ogni giocatore.

Continua la lettura
44

Comprare le stanze

Con le monete d'oro è possibile comprare stanze con cui abbellire il proprio maniero. Anche in questo caso la scelta del giocatore sarà rivolta verso le tessere che gli daranno alla fine più punti. È necessario però avere monete a sufficienza per procedere a tale acquisto e lo spazio a disposizione per poter inserire le stanze sulla plancia. È bene dunque accumulare, a tal fine, quante più monete possibili per poter completare gli acquisti. La partita termina quando lo decidono i giocatori o quando un giocatore avrà riempito tutti gli spazi disponibili della propria plancia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Risiko

Se parliamo di giochi da tavolo, Risiko fa parte dei grandi classici. Qualche anno fa si organizzavano delle avvincenti sfide in famiglia o tra amici durante le festività natalizie e i compleanni. Ultimamente questo interessantissimo gioco di strategia...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Passa la bomba

Durante le giornate caratterizzate dal maltempo, è veramente meraviglioso trascorrere qualche ora giocando con gli amici e/o i familiari. I giochi da tavolo ai quali poter giocare in allegria sono davvero numerosi, dunque si ha proprio l'imbarazzo della...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Go

ll gioco di Go si presenta sui nostri tavoli come un gioco altamente strategico. Di facile intuizione, questo antico gioco, serberà nella nostra mente tutto il meccanismo di una vincita determinante. Tuttavia, per potervi riuscire, abbiamo bisogno di...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Le Havre

Un gioco da tavola molto conosciuto, Le Havre ha come obbiettivo quello di costruire delle navi e conquistare ricchezze. Come studiare una strategia vincente non è una delle domande più facili alla quale rispondere per questo gioco da tavola, sono infatti...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Ramino

Ramino è un gioco di carte di probabile origine anglosassone, che è molto conosciuto e amato ormai da tutto il mondo, per passare dei momenti in allegra compagnia. Si organizzano spesso anche dei tornei in cui oltre alla fortuna svolge un ruolo importante...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Terra Mystica

Gioco da tavolo che ormai raggiunto la fama mondiale, Terra Mystica convince anche i giocatori italiani abbattendo tutte le barriere di apparente complessità di gioco ed eccessiva astrattezza di ambientazione. Non a caso è ben stabile al secondo posto...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Backgammon

"Backgammon", anche detto "Tric-Trac" secondo la tradizione italiana, è un celebre gioco da tavolo nato più di 5000 anni fa in Mesopotamia. La variante classica del gioco consiste in una sfida tra due giocatori dotati ognuno di 15 pedine, le quali dovranno...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Settlers of Catan

Come per la maggior parte dei giochi, anche per Settlers of Catan è necessario pianificare una strategia di successo. Esistono diverse tattiche che sapientemente combinate miglioreranno notevolmente il gioco. Sarebbero tanti gli aspetti da trattare per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.