Come studiare una strategia vincente a 31

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Trentuno è un tipico gioco italiano, generalmente si gioca con le stesse carte usate per la briscola e si può giocare fino ad un massimo di 12 giocatori! Le partite si fanno spesso avvincenti ed è innegabile che la competizione, soprattutto tra amici e patenti, spinga sempre verso la vittoria, perciò con questa guida vediamo come studiare una strategia vincente a 31.

24

Le carte

Sembrerà banale, ma memorizzare le carte è un fattore fondamentale. Sappiamo che sono presenti 4 assi, 12 figure e 24 carte numeriche, perciò, a mano a mano che si susseguono le carte in nostro possesso, si deve tener conto di quelle che sono scese: se, per esempio, si scarta un cavallo di coppe poiché si sta mirando ad avere un punteggio superiore con un altro seme, si sa che chiunque tenterà la vittoria seguendo la via delle coppe avrà un piccolo svantaggio.

34

La probabilità

Qui entra in gioco un altro fattore fondamentale: il calcolo probabilistico! Teoricamente, ad ogni pescaggio, ogni giocatore ha una probabilità inferiore o uguale al 2,5% di ottenere la carta desiderata. Questo dal punto di vista teorico, dal lato pratico ci sono molti altri fattori da tenere in considerazione! Ogni carta scartata influisce positivamente sulle statistiche, in quanto se la carta desiderata non è tra di esse la probabilità che sia ancora presente nel mazzo e che venga pescata da te aumentano. Ma qui subentra un altro fattore: cosa staranno tenendo in mano gli avversari? Se la carta desiderata ha un punteggio elevato è facile pensare che la brama di pescarla e tenerla in proprio possesso sia tanto condivisa quanto il numero di giocatori che stanno puntando alle carte di quel seme.

Continua la lettura
44

Gli avversari e la psicologia

A questo punto entra il fattore più importante, al quale si deve concentrare la maggior attenzione durante il match: gli avversari. Un'attenta osservazione degli avversari permette di intravedere quale sia la loro strategia: a seconda di quali carte essi scartino si può intuire quale sia la loro strategia e quale sia il loro seme prescelto. Questo ti darà un'indicazione su quali carte essi abbiano in mano e, di conseguenza, se sia conveniente o meno seguire la propria strategia iniziale o di variare con una più ottimale. Anche le proprie azioni sono sotto gli occhi giudici degli avversari, per questo bisogna prestare attenzione, ogni mossa conta! Innanzi tutto si vanno a scartare le carte con minor valore e dei semi che non ci interessano, ma anche scartare carte dal valore maggiore e del seme che ci interessa può sviare gli avversari, facendoli credere che la propria strategia sia diversa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Risiko

Se parliamo di giochi da tavolo, Risiko fa parte dei grandi classici. Qualche anno fa si organizzavano delle avvincenti sfide in famiglia o tra amici durante le festività natalizie e i compleanni. Ultimamente questo interessantissimo gioco di strategia...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Passa la bomba

Durante le giornate caratterizzate dal maltempo, è veramente meraviglioso trascorrere qualche ora giocando con gli amici e/o i familiari. I giochi da tavolo ai quali poter giocare in allegria sono davvero numerosi, dunque si ha proprio l'imbarazzo della...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Go

ll gioco di Go si presenta sui nostri tavoli come un gioco altamente strategico. Di facile intuizione, questo antico gioco, serberà nella nostra mente tutto il meccanismo di una vincita determinante. Tuttavia, per potervi riuscire, abbiamo bisogno di...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Le Havre

Un gioco da tavola molto conosciuto, Le Havre ha come obbiettivo quello di costruire delle navi e conquistare ricchezze. Come studiare una strategia vincente non è una delle domande più facili alla quale rispondere per questo gioco da tavola, sono infatti...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Ramino

Ramino è un gioco di carte di probabile origine anglosassone, che è molto conosciuto e amato ormai da tutto il mondo, per passare dei momenti in allegra compagnia. Si organizzano spesso anche dei tornei in cui oltre alla fortuna svolge un ruolo importante...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Terra Mystica

Gioco da tavolo che ormai raggiunto la fama mondiale, Terra Mystica convince anche i giocatori italiani abbattendo tutte le barriere di apparente complessità di gioco ed eccessiva astrattezza di ambientazione. Non a caso è ben stabile al secondo posto...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Backgammon

"Backgammon", anche detto "Tric-Trac" secondo la tradizione italiana, è un celebre gioco da tavolo nato più di 5000 anni fa in Mesopotamia. La variante classica del gioco consiste in una sfida tra due giocatori dotati ognuno di 15 pedine, le quali dovranno...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Settlers of Catan

Come per la maggior parte dei giochi, anche per Settlers of Catan è necessario pianificare una strategia di successo. Esistono diverse tattiche che sapientemente combinate miglioreranno notevolmente il gioco. Sarebbero tanti gli aspetti da trattare per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.