Come si gioca a The Game

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

The Game, in italiano "il gioco", è un gioco nato nel regno unito e che ha l'ambizione di conquistare il mondo. Una volta che si inizia a giocare non si può più tornare indietro. Non serve assolutamente nulla per giocare, anche se è gradita una buona dose di fantasia. Siete pronti a scoprire come si gioca a The Game e a divertirvi con i vostri amici?

26

Occorrente

  • Nulla
36

Regole

Le regole del gioco sono poche e semplici: 1. Una volta che si inizia a giocare non si può più smettere; 2. Ogni volta che pensi a The Game, hai perso; 3. Quando un giocatore perde deve farlo sapere almeno a un'altra persona, qualsiasi modo è valido; 4. Ci sono dei tempi di tolleranza in cui non pensare a The Game (altrimenti ci si ritroverebbe a perdere di continuo) che variano a seconda dei posti; 5. Si deve far sapere di The Game a più persone possibile.

46

Sconfitta

Ogni volta che si perde bisogna dunque farlo sapere a qualcuno. La maniera più veloce ed efficiente è quella di dire "ho perso", alla persona accanto. È divertente però trovare maniere alternative per farlo, come scrivere qualcosa da far leggere a un amico in maniera tale che anche lui perda, oppure fargli domande che abbiano come risposta appunto frasi come "ho perso". Esempio: passato prossimo del verbo perdere? La fantasia è l'unico strumento in nostro possesso per rendere The Game il più divertente possibile. Come detto prima ci sono dei tempi di tolleranza dopo aver perso, che variano dai 30 secondi ai 30 minuti (io personalmente ho sempre giocato con tempi lunghi di tolleranza), che si possono decidere con i propri amici. Vista la popolarità del gioco specie tra i giovani, è divertente provare a far perdere anche sconosciuti in situazioni in cui c'è molta gente radunata. Gridare nell'autobus, o sul treno, "ho perso" potrebbe avere risvolti inaspettati.

Continua la lettura
56

Obiettivo

Come si vince in questo gioco? In realtá non c'è un modo per vincere. L'obiettivo è quello di non perdere, quindi non pensare al gioco. Ma se dovessimo pensare che questa sarebbe una vittoria, nel momento stesso in cui lo realizziamo essa diventerebbe una sconfitta, perché penseremmo al gioco. Non si sa come e quando è nato di preciso, ma l'obiettivo era quello di far giocare a The Game tutto il mondo. Inoltre si dice che esso avrá termine quando il primo ministro inglese dirá "il gioco è finito". Sembra che proprio per questo siano state fatte diverse petizioni online, che però sono state sistematicamente rifiutate perche ritenute futili. Perciò prima che qualcuno decida di far terminare The Game, provate anche voi questo gioco, semplice e capace di regalare sorrisi inaspettati.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non pensate a The Game
  • Dite a più gente possibile di The Game

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

PlayStation

I migliori giochi per un party game

Siete soliti passare il fine settimana con i vostri amici e spesso la serata finisce in sbadigli e noia? Desiderate passare la vostra serata in maniera diversa e dal divertimento assicurato?Oltre alle solite invenzioni di giochi tradizionali, a dare man...
Android

Come installare l'emulatore Game Boy

Ieri c'era la famosa consolle Game Boy con tanti giochi: Super Mario, Zelda, Pokemon, Final Fantasy, Dragon Ball Z, The Sims, e molti altri. La consolle Game Boy ha fatto storia. Oggi qualcuno ne ha nostalgia. Giocare con i giochi che giravano sulla consolle...
PC

Halo 4: i migliori trucchi

Halo 4 è il quarto fortunato capitolo della saga dei game Halo, sviluppato da 343 Industries all'esordio e offerto al grande pubblico da Microsoft Game per Xbox 360 nel 2012, a segnare l'inizio di una nuova trilogia, la Reclaimer Trilogy. Halo riprende...
Wii

Come giocare sulla Wii con i giochi del GameCube

Le console di gioco, un po' come tutti i dispositivi elettronici, si adattano ai cambiamenti che la tecnologia introduce nel corso degli anni. Ecco quindi che ci ritroviamo con vecchi videogiochi e nuove piattaforme. Tra i tanti esempi di evoluzione del...
PlayStation

Come inserire i trucchi su GPSP (emulatore Game Boy per PSP)

Le console di ultima generazione, ad inclusione di quelle portatili, offrono la possibilità di memorizzare dati. Fanno uso di supporti di memoria di vario genere, come microSD e simili. Questo per ampliare la multimedialità del dispositivo. È possibile...
PC

Come emulare i giochi per Game Boy Advance su PC

In molti casi, si deve fare i conti con la situazione di non poter giocare con grandi videogames del passato. Tali titoli risultano introvabili nei vari negozi. Gli emulatori possono darci una grossa mano, dato che funzionano molto bene sui PC. In questo...
Giochi da tavolo

I migliori giochi da tavolo a tema Game of Thrones

Game of thrones si presenta come la serie più popolare del momento; tratta dai best seller di George Martin, è una saga fantasy medievale ormai entrata nella storia dell'intrattenimento. Da questo fortunato prodotto hanno creato numerosi articoli a...
Giochi da tavolo

Come giocare a Cranium Dark Game

Sono molti i giochi in scatola capaci di coinvolgere e far divertire tutta la famiglia. Cranium è uno di questi, un gioco che ha dimostrato con maestria di saper trasformare il più classico genere del gioco-quiz in qualcosa di innovativo e unico, con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.