Come si gioca a Macchiavelli

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il Macchiavelli è un gioco di carte da tavolo molto popolare. I giocatori possono essere dai cinque in su, mentre il mazzo di carte utilizzato è lo stesso del poker (cioè le carte francesi). Si tratta di un gioco molto semplice e più facile da capire rispetto a quelli più diffusi come scala quaranta e poker. Non è nemmeno considerato un gioco d'azzardo, quanto più invece un gioco da tavolo e società adatto a tutta la famiglia. Scopriamo allora assieme come si gioca a Macchiavelli.

27

Occorrente

  • Due mazzi di carte francesi e quattro jolly
37

I giocatori e le carte

I giocatori possono andare da un minimo di due a un massimo di cinque, anche se in alcune occasioni i partecipanti possono essere anche otto. Le carte che dovranno essere distribuite saranno otto per giocatore (se i giocatori superano il numero di cinque) oppure tredici se sono in numero inferiore. Per quanto riguarda le carte, vengono utilizzati due mazzi di carte francesi (quelle con cui si gioca a poker) e quattro jolly.

47

L'inizio della partita

All'inizio si stabilisce un mazziere che dovrà mescolare tutte le carte e distribuirle una alla volta in senso orario a ciascun giocatore. Ognuno, in base al numero dei partecipanti, dovrà avere otto o tredici carte in mano. Il restante mazzo sarà posto sul tavolo di gioco con le carte rivolte verso il basso. Inizia a pescare il giocatore che sta alla sinistra del mazziere, poi seguiranno gli altri prendendo sempre una carta ciascuno.

Continua la lettura
57

Il gioco

Lo scopo del gioco è quello di formare delle scale di carte, piazzando delle combinazioni con lo stesso seme (per esempio la scala di picche, che può essere anche solo formata da tre o più numeri adiacenti come il due, il tre e il quattro) o con semi diversi ma numeri uguali (un set di quattro di cuori, picche, fiori e quadri). Per formare una scala è evidente che sarà difficile avere dieci carte in mano dello stesso seme: per questo è possibile formarla a partire da tre carte, purché siano in numero crescente (per esempio un sei, sette e otto di fiori). Durante il gioco si può modificare anche una famiglia di carte (separando la combinazione e creandone così un'altra); non può però giocare questa mossa chi non ha ancora piazzato carte sul tavolo. Ovviamente le carte potranno essere attaccate ad altre già presenti, purché continuino la scala. Ne basterà anche solo una, dal momento che non c'è un punteggio minimo da seguire. Il giocatore che ha in mano carte da piazzare non pescherà una carta durante quel turno ma le poggerà sul tavolo, mentre chi non ha nessuna possibilità dovrà pescare dal mazzo. Vince chi si ritrova per primo senza carte in mano.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Create delle strategie efficaci che vi permetteranno di piazzare un maggior numero di carte.
  • Se non siete convinti di fare una mossa coerente, aspettate il prossimo turno; potreste pescare la carta che vi serve.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come si gioca a The Game

The Game, in italiano "il gioco", è un gioco nato nel regno unito e che ha l'ambizione di conquistare il mondo. Una volta che si inizia a giocare non si può più tornare indietro. Non serve assolutamente nulla per giocare, anche se è gradita una buona...
Giochi da tavolo

Come si gioca a carambola

La carambola è un gioco che si può praticare in un qualsiasi tavolo da biliardo classico. Questa, a differenza della versione più conosciuta, permette solo a 2 persone di giocare. Qui sarà possibile utilizzare di solo 3 palle (solitamente di colore...
Giochi da tavolo

Come si gioca a Carcassonne

Carcassonne è un gioco da tavolo che prende il nome dall'omonima città della Francia famosa per le sue mura e le sue fortificazioni ed ambientato in epoca medievale. Lo scopo del gioco sarà quello di ricreare dei paesaggi medievali attraverso delle...
Giochi da tavolo

Come si gioca a Bicchieri sprint

Ideato da Haim Shafir ed illustrato da Yaniv Shimoni e da Barbara Spelger, bicchieri sprint è un gioco semplice e veloce di destrezza del 2013 in cui i partecipanti hanno come scopo finale, quello di essere più rapidi degli altri concorrenti a disporre...
Giochi da tavolo

Come si gioca a Game of thrones - Board game

Il Trono di Spade ha avuto un successo incredibile con l'uscita dell'omonima serie TV ispirata ai romanzi di George R. R. Martin, tanto che oltre ai gadget, agli eventi dedicati e quanto altro, il gioco da tavolo - uscito nel 2003 - è andato incontro...
Giochi da tavolo

Come si gioca a Passa la bomba junior

Al giorno d'oggi i giochi da tavolo rappresentano indubbiamente uno dei passatempi preferiti di sempre. Sono infatti davvero tantissime le persone che, nonostante i continui sviluppi tecnologici e la costante diffusione di dispositivi elettronici, si...
Giochi da tavolo

Come si gioca a Brick Quest

Brick Quest è un gioco da tavolo di roleplaying di genere fantasy, che utilizza pezzi del tipo dei Lego per creare uno scenario in cui svolgere combattimenti, imprese e vicende del genere, naturalmente su scala inferiore al reale. I giocatori possono...
Giochi da tavolo

Come si gioca a Catan - Il gioco

Il gioco da tavolo è da sempre molto diffuso nei paesi occidentali per via della sua capacità di creare momenti di aggregazione e di intrattenimento. Grazie all'esistenza di numerose categorie di giochi, ce n'è veramente per tutti i gusti! Dai giochi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.