Come si gioca a carambola

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La carambola è un gioco che si può praticare in un qualsiasi tavolo da biliardo classico. Questa, a differenza della versione più conosciuta, permette solo a 2 persone di giocare. Qui sarà possibile utilizzare di solo 3 palle (solitamente di colore bianco, giallo e rosso). Ovviamente vi è la possibilità di giocare con due stecche: queste permetteranno ai due giocatori di far muovere le palle sul tavolo. Ma come si gioca e quali sono le regole? Grazie a questa guida lo scoprirete!

25

Occorrente

  • Tavolo da biliardo - due stecche - palla bianca - palla rossa - palla gialla
35

Decidi le palle e i turni di gioco.

Di regola la palla di colore rosso sta ad indicare il pallino mentre le restanti due vengono divise tra i due giocatori, che ne dovranno decidere il colore. Lo scopo del gioco è quello di raggiungere il punteggio prefissato colpendo la palla prescelta. Il giocatore ha lo scopo di colpire prima il pallino e poi la palla del colore da lui scelto: ciò può avvenire per un numero infinito di volte purché il pallino tocchi per prima la palla prescelta. Se il procedimento avviene in modo corretto ci si aggiudica un punto. Nel caso in cui questo non avviene il gioco passa in mano all'avversario.

45

Decidi con quale modalità giocare.

A differenza del biliardo, che presenta solo due modalità, la carambola ha presenta molteplici modalità di gioco. Le più conosciute sono: libera, a una sponda, due sponde e tre sponde. La libera consiste nel far toccare il pallino con le restanti due palle sul tavolo; a una sponda, invece, bisogna far toccare alla palla almeno un lato per far ottenere un punto al giocatore. Simili a quest'ultima sono le restanti due varianti citate prima (a due e tre sponde). Esistono anche delle modalità più complesse e particolari, come ad esempio: quadrato (per ottenere il punto bisogna far tornare la palla in un angolo del tavolo deciso in precedenza), artistica (tipica delle gare, impone al giocatore di poter effettuare lanci solo in alcuni lati del tavolo) e tre palle (qui le palle sono 4 invece che 3 e si prende come pallino la palla di colore bianco).

Continua la lettura
55

Come si svolge il primo turno.

Vi è una tecnica molto particolare che viene usata per decidere il giocatore che avvia la competizione. Questa consiste nel far lanciare ad entrambi i partecipanti le palle di gioco dal lato più lungo del tavolo e farle rimbalzare su una sponda. La palla che più si avvicina alla sponda di partenza sancisce il giocatore che inizia. Ovviamente, prima di iniziare la partita i due partecipanti si pongono un punteggio massimo a cui arrivare e concludere la partita. Ogni qualvolta si effettua una mossa corretta si ottiene un punto che andrà sommato con gli altri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come fare il pallonetto a calcio balilla

Nel nostro Bel Paese patria di Santi e navigatori e di allenatori di calcio, il biliardino o calcio balilla è un istituzione che resiste al passare del tempo quasi come il subbuteo. Gioco di abilità e ma anche di strategia per chi ne è un fine conoscitore...
PC

Come si gioca a sette e mezzo con le carte napoletane

Quando si è in compagnia di amici o parenti, per riscaldare ancora di più la serata, molto spesso si decide di dedicarsi ad un gioco da tavolo. Il sette e mezzo ne rappresenta uno dei più popolari. Questo gioco ha un suo meccanismo base e delle regole...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Trentuno

Trentuno è un divertente gioco di carte italiano, le cui regole sono simili a quelle di un altro gioco chiamato Mambassa. Lo scopo del gioco Trentuno è quello di totalizzare per l'appunto 31 o il numero più vicino ad esso con carte dello stesso seme...
Giochi da tavolo

Come si gioca a Carcassonne

Carcassonne è un gioco da tavolo che prende il nome dall'omonima città della Francia famosa per le sue mura e le sue fortificazioni ed ambientato in epoca medievale. Lo scopo del gioco sarà quello di ricreare dei paesaggi medievali attraverso delle...
Giochi da tavolo

Come si gioca a Shanghai

Tra i giochi più famosi, ai quali avremo senz'altro preso parte durante una festa o in occasione del Natale, figura il celebre Shanghai (o Mikado Game). Esso si compone di una serie di bastoncini, ciascuno dei quali ha un punteggio diverso in base al...
PC

Come Si Gioca A Tresette Alla Disperata

Come risaputo, le varianti del gioco di carte Tresette (o Tressette), sono moltissime e la cosa è facilmente spiegabile, poiché siamo in presenza di quello che con ogni probabilità è il gioco di carte più popolare in assoluto nel nostro paese (oltre...
PC

Come si gioca lo scopone a due giocatori

Tra i giochi più antichi ma sempre di moda e molto amati da adulti e piccini, si annoverano i giochi con le carte. Alcuni esempi di questi giochi sono: il gioco della briscola, il tresette, la scopa e una sua particolare variante, lo scopone scientifico....
Giochi da tavolo

Come vincere ad Assedio

Assedio è un gioco di tattica militare medievale della MB, passatempo ideale specialmente ora che si avvicina la cattiva stagione per poter passare il tempo comodamente a casa con gli amici e mettere in campo tutta l'inventiva strategica militare che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.