Come realizzare un puzzle con braille per bambini non vedenti

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I puzzle sono dei giochi molto amati da adulti e bambini, utili per sviluppare l'intelletto e, quindi, per impiegare il tempo in modo utile e creativo. Tuttavia, per soggetti ciechi o ipovedenti, potrebbe essere un problema risolverne uno. Per questo motivo, esistono anche i puzzle con braille, indispensabili in casi come questi. Tali tipi di puzzle possono essere gratificanti sia per chi accusa questo problema sia per adulti genitori di bimbi ciechi. Con questa guida avrete alcune dritte su come realizzare un puzzle braille per i vostri bambini non vedenti.

25

Occorrente

  • Scatola
  • Cartone
  • Matita
  • Forbici
  • Colla
  • Brillantini
35

Descrizione

Naturalmente, per creare un puzzle braille bisogna conoscere questo tipo di linguaggio. Se così non è, imparatene almeno i rudimenti di base.
In genere, i puzzle braille hanno una particolare forma, ad esempio di animale; cioè, non riportano l'immagine di un paesaggio, una foto ecc, bensì i pezzi che li compongono vanno a costituire la sagoma di qualcosa, più spesso di un animale. Se volete, potete scegliere anche un oggetto, qualunque cosa va bene, purché sia semplice da comporre. Inoltre, i puzzle braille per bambini hanno pochi pezzi, circa dieci, ognuno recante in braille ciò che rappresenta: un braccio, un orecchio, una testa, una coda, ecc... I pezzi sono solitamente contenuti in una scatola che, sulla parte superiore, riporta la sagoma sopraelevata del puzzle; questo aiuta i bambini a capire cosa dovranno cercare di rappresentare con i pezzi che hanno a disposizione.
Creiamo un puzzle di questa tipologia.

45

Scatola

Prepariamo prima la scatola: recuperate uno scatolo qualsiasi a forma di parallelepipedo, purché sia largo e schiacciato (come un libro o una scatola di cioccolatini). Rivestitela di carta colorata, della tinta che più vi aggrada. A questo punto, scegliete la figura in questione e disegnatene la sagoma su un cartone; ritagliatela, se volete rivestite anche questa di carta colorata, quindi incollatela sulla parte superiore dello scatolo. Naturalmente, questa piccola sagoma deve essere di dimensioni tali da rientrare nel perimetro della faccia del cartone su cui volete attaccarla.
Grazie a questa sagoma, il bimbo capirà con il tatto cosa deve realizzare.

Continua la lettura
55

Pezzi

Servitevi ancora di un cartone: disegnateci sopra la sagoma della figura in questione, stavolta delle dimensioni che preferite, purché poi i pezzi possano essere contenuti nella scatola.
Dividete la sagoma in pezzi, quanti volete (ma non troppi). A questo punto, per fare in modo che il bambino li distingua e sappia come disporli, dovremo realizzare le parole in linguaggio braille. Come? Ecco una possibile soluzione: brillantini adesivi! Si trovano facilmente in molti negozi, delle dimensioni e colorazioni più svariate. Naturalmente, scegliete voi quali facciano al caso vostro per dimensioni. Apponete quindi i brillantini su ogni singolo pezzo del puzzle, in modo da formare la parola che descrive il pezzo, ad esempio "zampa sinistra" oppure "naso" e così via.
Bene, avete concluso questo semplice puzzle! La prova del nove l'avrete quando un bambino proverà la vostra opera. Non resterete insoddisfatti!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

5 modi per risolvere un puzzle velocemente

Ricevere un puzzle per regalo di Natale o per un compleanno, è davvero fantastico, specialmente per gli amanti di questo "rompicapo". I puzzle esistono di diverse tipologie, di diversi gradi di difficoltà, di migliaia e centinaia di pezzi, ecc.. I puzzle...
Giochi da tavolo

Come comporre puzzle

Il puzzle è un rompicapo (oggi commercializzato come gioco da tavolo) tra i più classici, eppure non antico come si può erroneamente pensare. Nasce, infatti, nel XIX secolo in legno, al contrario di quelli di cartone odierni. Il puzzle non è altro...
Giochi da tavolo

Consigli per comporre velocemente un puzzle

I ritmi di vita oggigiorno sono sempre più frenetici e stressanti, ritagliarsi un attimo di tempo per potersi rilassare è diventato sempre più difficile. Ma cosa fare in quei brevi momenti che siamo riusciti a dedicare a noi stessi?Un’attività semplice...
Giochi da tavolo

Come comporre velocemente un puzzle

Comporre un puzzle può costituire un passatempo tranquillo, alla portata di tutti, dai più piccoli ai più grandi (a seconda della semplicità o complessità del disegno da comporre), a cui potersi dedicare nelle ore o nei giorni di tempo libero, magari...
Giochi da tavolo

I 5 giochi da tavolo da fare con bambini dai 3 ai 6 anni

Da almeno due decenni i giochi dei bambini sono sempre più solitari. Tra videogame sempre più realistici e sfide virtuali si assiste ad un costante cambiamento nei rapporti con i piccoli e tra di loro stessi. Il genitore ha di fronte a sè un bambino...
Giochi da tavolo

I 5 giochi da tavola da fare con bambini fino ai 3 anni

I bambini sono la meraviglia del nostro mondo: vederli ridere e giocare è una gioia per chiunque. È importante però concentrarsi nella prima fase della loro crescita, affinché possano sviluppare al meglio le capacità di comprensione e concentrazione....
Giochi da tavolo

I migliori giochi di carte per bambini

Insegnare ai bambini a giocare a carte può rivelarsi una scelta vincente, infatti apre loro la strada a un genere di svago differente rispetto ai tradizionali giocattoli o ai sempre più utilizzati videogiochi, garantendo comunque divertimento e interesse....
Giochi da tavolo

Come insegnare il gioco della dama ai bambini

Studi recenti dimostrano che il gioco della dama è un efficace mezzo per valutare lo sviluppo mentale dei bambini: infatti già a cinque anni il bambino dovrebbe essere in grado di capire questo gioco. Una volta imparate le regole, il bambino desidererà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.