Come ottenere il finale migliore in The Witcher 3

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

The Witcher 3 è il terzo capitolo di una saga fantasy per console che segue le gesta di Geralt di Rivia, uno stregone dotato di abilità sovrannaturali. Anche in questo caso si tratta di un gioco di ruolo, ma adesso la formula scelta è l'open world, che permette al giocatore di esplorare in modo libero l'intera mappa del videogame. Il protagonista, in questa storia, intraprende una missione alla ricerca della giovane Ciri, ragazza considerata da Geralt come una figlia. Di lei non ci sono più notizie da tempo e perciò il protagonista fa di tutto per ritrovarla. Nello stesso momento, l'ordine del Mondo è in procinto di cambiare. Il videogame, però, presenta 3 finali diversi: uno “cattivo” e due “buoni”. Ecco una guida su Come ottenere il finale migliore in The Witcher 3.

24

I tre finali del gioco

Il primo finale, quello peggiore, consiste in Ciri che va ad affrontare il Bianco Gelo non riuscendo a tornare. In questo finale si suppone che muoia. Geralt, invece, va alla palude per uccidere l'ultima Megera potendo decidere se farsi aiutare dal lupo mannaro. Una volta uccisa la Megera, Geralt si lascia divorare dai mostri. In questo finale i protagonisti portano a termine la loro missione, ma non riescono a tornare vivi. Il fatto che i due non riescano a sopravvivere alle imprese porta a pensare che questo sia il peggior finale. Il secondo finale è invece molto diverso: in questo caso, Ciri, una volta tornata a casa, va a caccia con Geralt. Nel bel mezzo della battuta di caccia la ragazza si comporta in modo strano e alla fine confessa di aver accettato l'offerta di suo padre Emhyr di diventerà regina di Nilfgaard. Nel finale migliore Ciri torna a casa e incontra Geralt in una taverna. Il mastro stregone, una volta raggiunta la ragazza che considera sua figlia, le regala una spada, facendo intuire che la giovane sia pronta a seguire le sue orme.

34

Le scelte da fare nel secondo atto

Le scelte che influiscono sui diversi finali cominciano a partire dal secondo atto, dopo il funerale di Vesemir. Per ottenere il finale migliore bisogna fare almeno tre scelte giuste tra il secondo e terzo atto. Nel secondo atto bisogna scegliere la battaglia con le palle di neve al posto di bere con Ciri; poi bisogna rifiutare il compenso di Emhyr quando lo si incontra insieme a Ciri.

Continua la lettura
44

Le scelte da fare nel terzo atto

Nel terzo atto, quando si stanno facendo gli ultimi preparativi, bisogna lasciar parlare Ciri con le maghe della loggia senza intervenire; sempre nel terzo atto, non bisogna dare una collana a Ciri e si deve fare in modo che la ragazza di saccheggiare il laboratorio di Avallac’h. Alla fine del terzo atto, durante i preparativi per la battaglia, bisogna portare Ciri alla tomba di Skjall a Hindarsfjall. Facendo le scelte giuste il finale migliore è assicurato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

XBox

Come diventare ricchi in The Witcher 3

The Witcher 3 è un gioco che conclude la storia di Geralt di Rivia con il Wild Hunt. Nel The Witcher 2, la protagonista Geralt recupera la memoria e inizia la sua missione alla ricerca della figlia adottiva Ciri. The Witcher 3 diviene un gioco pieno...
PlayStation

10 trucchi per giocare a The Witcher 3

Tra i tanti giochi virtuali e di lunga vita e durata, troviamo il celeberrimo The Witcher 3, videogame capace di tenere attaccati al pc, tramite la sua difficoltà di raggiungimento dei tantissimi livelli che sono presenti in esso, persone per ore ed...
XBox

Trucchi per giocare a The Witcher 2

The Witcher è il nome di un personaggio creato dallo scrittore polacco Andrzej Sapkowski, a cui ha dedicato una serie di libri fantasy molto venduti in tutto il mondo. Vista la popolarità di questo soggetto, nel 2007 è stato realizzato un primo videogioco...
XBox

The Witcher 2: come funziona il braccio di ferro

Il braccio di ferro è un bellissimo mini-gioco che è stato introdotto in The Witcher. In questa fantastica guida voglio insegnarvi tutti i trucchi del braccio di ferro. Una volta che avrete capito il suo meccanismo e saprete esattamente come funziona,...
PlayStation

I migliori giochi fantasy per PS4

La PlayStation 4, siglata PS4, è una piattaforma di gioco delle migliori in circolazioni. Messa in commercio nella seconda metà del 2013, offre un'esperienza di gioco, una qualità audio e video eccezionali. Gli sviluppatori hanno già creato molti...
XBox

The Witcher 2: come sconfiggere il Kayran

The Witcher 2 è un gioco che segue le avventure di Geralt di Rivia, un cacciatore di mostri che, in questo capitolo della saga, ha il compito di proteggere re Foltest, sovrano delle terre di Mahakam e Pontar. La peculiarità di questo gioco sta nel fatto...
XBox

Come diventare ricchi in The Witcher 2

Witcher è un videogioco RPG per PC prodotto da Atari, lanciato in Europa nel 2007. Appartenente al genere Fantasy, è stato ideato prendendo spunto dai romanzi dello scrittore polacco Andezej Sapowski, appartenenti alla saga ''Il guardiano degli innocenti''....
XBox

Come fare soldi in The Witcher 2

The Witcher 2 è un videogame sviluppato da CD Projekt nel 2011. Vestiremo i panni di Geralt di Rivia, un "Cacciatore di Streghe", impegnato a ritrovare i propri ricordi ormai perduti in circostanze misteriose. Incontreremo ed affronteremo creature di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.