Come giocare al Gioco del Sushi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Come giocare al Gioco del Sushi? O meglio, come giocare a Sushi Dice e cos'è con esattezza? Questa guida ha come scopo quello di illustrarvi il gioco e il suo meccanismo. Perciò, se vi piacciono i giochi da tavolo e se vi piace il sushi, siete nel posto nel giusto! Continuate la lettura per scoprire meglio di cosa stiamo parlando e come affrontare questo gioco così peculiare. Buona lettura!

26

Generalità e componenti

Sushi Dice è un gioco molto veloce. La sua durata è di circa una ventina di minuti. Possono giocarci da un minimo di due giocatori ad un massimo di sei. Ed è un gioco davvero recente: del 2014! I giocatori giocano scontrandosi testa a testa. Devono completare per primi un piatto a base di sushi. E cosa c'entra il "dice"? Il "dice" altro non è che il "dado". O meglio, dadi: sono 12 dadi. Questi dadi rappresentano gli ingredienti con i quali dovrete comporre il vostro sushi. Oltre ai dadi, ci sono anche delle carte. 19 carte "Piatto di Sushi", in cartoncino: rappresentano le portate che i giocatori devono realizzare e servire. E un "campanello".

36

Regole

È un gioco a turni. Si inizia stabilendo l'ordine di turno per scegliere i due opponenti. All'inizio di ogni turno, devono essere rivelate tre carde e devono essere posizionate al centro del tavolo, così che tutti i giocatori possano vederle. Fatto questo, competono per primi due giocatori. E lo fanno utilizzando ognuno sei dadi. Devono lanciarli in contemporanea e continuare a farlo finché non si ottengono i piatti illustrati nelle carte che sono state rivelate ad inizio turno. Non c'è un ordine con cui lanciare i dadi. Il primo giocatore che ottiene la giusta combinazione, suona il campanello. Così facendo, il gioco si blocca e il giocatore conquista la carta. Si scopre un'altra carte e si passa il turno (e quindi i dadi) ai giocatori alla loro sinistra.

Continua la lettura
46

Dadi

I dadi, però, non hanno soltanto le immagini degli ingredienti. Ma illustrano anche delle "complicazioni". Infatti, c'è la faccia "teschio". Se esce il "teschio", l'opponente può urlare "Bleah!", bloccando così l'avversario che dovrà ritirare i suoi dadi, anche quelli messi da parte mano a mano che li trovava per la realizzazione del piatto. Può capitare che entrambi i giocatori trovino la faccia "teschio". In questo caso, uno dei giocatori in attesa (cioè quelli non coinvolti nel turno) può urlare "Taglio!": in questo caso, prende i dadi dei due opponenti, ne tiene un set per sé e il resto lo dà al giocatore che ha completato meno piatti o ad un giocatore a sua scelta (in caso di parità), partendo dalla sua destra. Così facendo inizierà una nuova sfida.

56

Vincitore

Come abbiamo visto, lo scopo del gioco è quello di realizzare più piatti di sushi possibili. I piatti sono rappresentati dalle carte e gli ingredienti dai dadi. Quindi il piatto viene realizzato quando la carta viene completata: e cioè quando sul dado compaiono gli ingredienti giusti e li metterete da parte. Quindi, vince il giocatore che riesce ad ottenere (completare) il maggior numero di carte "Piatto di Sushi".

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestare attenzione anche ai dadi dell'avversario: nella frenesia del gioco è molto facile barare e non segnalare la faccia "teschio".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Star Wars: Il Gioco di Carte

Star Wars: il Gioco di Carte è fatto apposta per due giocatori ed è immerso nel mondo di Guerre Stellari, quindi ci saranno due lati della forza da impersonare, quello chiaro o quello scuro. Nella confezione del gioco ci sono 4 mazzi pronti da giocare,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo di società. Si ha a disposizione un tabellone dove ogni giocatore deve intraprendere una serie di scelte che rappresentano il corso della sua vita tra studi, matrimonio, nascita dei figli e imprevisti. Lo scopo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
Giochi da tavolo

Come giocare al Gioco della Vita

Il Gioco della Vita è un gioco da tavolo ed è conosciutissimo negli Stati Uniti. Infatti, la sua prima versione risale circa al 1860 fino ad arrivare ai giorni nostri con una nuova grafica. Può essere considerato come una combinazione tra differenti...
Giochi da tavolo

Come giocare al gioco della campana

I giochi all'aperto, in cortile o per strada, sono sempre meno diffusi tra i bambini, soprattutto quelli che vivono nelle grandi città. Le interazioni reali fuori casa sono state nella gran parte dei casi sostituiti da televisione, videogiochi e intrattenimenti...
Giochi da tavolo

Come giocare a Il Gioco della Vita

The game of Life, o per meglio dire IL GIOCO DELLA VITA, nasce in America nel 1860 ad opera di Milton Bradley e solo nel 1960 venne fatta una più aggiornata versione. Si chiama così ed è apprezzato da tutti e per tutti soprattutto dai più giovani...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Gioco dell'Oca

Il Gioco dell'Oca è uno dei più antichi e comuni giochi da tavolo. Le sue origini sembrano risalire a un gioco tradizionale cinese, poi ripreso da Ferdinando I de' Medici, il quale lo offrì in regalo a Filippo II di Spagna. Il gioco come lo conosciamo...
Giochi da tavolo

Come giocare al Gioco dell'Oca

Il Gioco dell'Oca è uno dei giochi da tavolo a percorso più famosi ed amati di sempre. Le sue origini risalgono alla metà del '500 e per volere di Ferdinando De Medici, il quale regalò tale gioco a Filippo secondo re di Spagna. Anche se rivolto maggiormente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.