Come giocare agli scacchi bizantini

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli scacchi sono sicuramente uno dei giochi da tavolo più antichi e più conosciuti. Si gioca con delle pedine da muovere su una scacchiera, in particolare: re, regina, alfieri, cavalli, torri e pedoni. Si tratta di un gioco di intelligenza e di strategia, molto apprezzato sia dai più esperti cervelloni, sia dai principianti alle prime armi. Non tutti sanno però che, oltre alla tradizionale modalità di gioco con scacchiera quadrata a caselle bianche e nere, esiste una variante: gli scacchi bizantini. Vediamo in questa guida come giocare agli scacchi bizantini.

26

Occorrente

  • Scacchiera bizantina rotonda
  • Pedine
36

Storia e tradizione

Gli scacchi bizantini, sono una variante del gioco degli scacchi. Il nome è dovuto alla legenda che ruota attorno alla loro comparsa e alla loro affermazione. Si pensa, infatti, che questa variante sia stata introdotta in seguito all'invasione dei bizantini in Italia. La loro diffusione è stata poi capillare e si è estesa a tutto il territorio italiano, anche se questa versione non è riuscita a prendere il sopravvento sulla versione classica degli scacchi con scacchiera quadrata, che è ancora la versione di scacchi più giocata.

46

Scacchiera rotonda

Al contrario della versione tradizionale, la variante di scacchi bizantini va giocata su una scacchiera rotonda, in cui ogni casella, al posto di essere un semplice quadratino, è rappresentata da un settore circolare. Tali caselle sono bianche e nere, come negli scacchi tradizionali, disposte in maniera alternata tra loro. Al centro della scacchiera vi è un foro circolare che non fa parte del campo da gioco. Dalla circonferenza esterna a quella interna sono presenti quattro caselle, un giro completo della scacchiera presenta sedici caselle su ogni fila. Il totale è quindi di sessantaquattro caselle, come nella versione tradizionale degli scacchi.

Continua la lettura
56

Pedine e mosse

Le pedine sono le stesse di quelle degli scacchi tradizionali. Il re può muoversi di una casella in ogni direzione, la regina può muoversi di un numero a scelta di caselle in ogni direzione, il cavallo si muove a "L", gli alfieri si muovono in diagonale mentre le torri in orizzontale, entrambi di un numero a scelta di caselle. I pedoni si muovono in avanti di una casella ma mangiano in diagonale. Le altre pedine possono mangiare le pedine che incontrano sul proprio percorso. Si gioca in due giocatori, disposti uno di fronte all'altro, posizionando le proprie pedine nelle otto caselle che stanno nella propria metà di cerchio. Le regole sono analoghe a quelle degli scacchi tradizionali. Vince chi riesce a "mangiare" il re del suo avversario.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate di usare una strategia di gioco fin dall'inizio per sconfiggere il vostro avversario
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Scacchi: come sviluppare un gioco difensivo

Gli scacchi sono uno dei giochi da tavolo per eccellenza. Implicano una buona dose di ragionamento, per questo si dovrebbe giocare a scacchi con molta calma e pazienza, dando il tempo all'avversario e studiando una strategia. Avendo una buona strategia...
Giochi da tavolo

Come Muovere I Pezzi Degli Scacchi

Il gioco degli scacchi è uno dei più diffusi al mondo, dove a far da padrona è l'intelligenza, assieme alla capacità della mente di intuire quale sarà la prossima mossa dell'avversario. Gli scacchi non sono un gioco facilissimo ed alla portata di...
Giochi da tavolo

Sport: Le regole del gioco degli scacchi

All'interno di questa breve guida, come avrete sicuramente compreso dal titolo della stessa, andremo a dedicarci a uno specifico sport, particolare, in quanto non di movimento, ma di ragionamento: gli scacchi. Andremo a spiegare quali sono le regole del...
Giochi da tavolo

Come calcolare il punteggio ELO in un torneo di scacchi

Il gioco degli scacchi è sempre più apprezzato nel mondo, grazie alla sua logica ferrea e alle regole che si perdono nei secoli. Da sempre infatti affascina grazie alle diverse strategie applicabili e alla grande concentrazione richiesta, permettendo...
Giochi da tavolo

Le principali difficoltà in una partita di scacchi

Il gioco degli scacchi è uno dei giochi da tavolo più antichi e più famosi al mondo. Questo gioco, anche se viene chiamato gioco, è molto serio e anche molto strategico. È il protagonista di molti tornei, e anche della nascita e della rottura di...
Giochi da tavolo

Come e quando arroccare il re negli scacchi

Gli "scacchi" è un gioco risalente a vari secoli fa. Pedoni, Torri, Alfieri, Cavalli, Re, Regina, tutti pezzi che caratterizzano questo antichissimo gioco di corte. I due avversari dispongono di questi "pezzi" con lo scopo di non permettere al giocatore...
Giochi da tavolo

Scacchi: le condizioni per lo stallo

Il gioco degli scacchi è un gioco di strategia, dalle origini antichissime e affascinanti, e precisamente dall'origine persiana. Gli scacchi sono un gioco di intelligenza e abilità, che richiede prontezza e precisione, oltre che molta astuzia e allenamento....
Giochi da tavolo

Come fare un Arrocco a scacchi

L'arrocco è una delle mosse tattiche più importanti nel gioco degli scacchi. È l'unica mossa nella quale un giocatore può spostare contemporaneamente due pezzi in un'unica mossa. Prima di fare questa mossa tuttavia, è necessario controllare di avere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.